I foruncoli

Il foruncolo è causato da un'infiammazione superficiale dei follicoli cutanei. Si presenta con una parte centrale di tessuto necrotico circondata da un infiltrato nodulare duro e doloroso.

Cause

Nella pelle sono presenti numerosi pori, a loro volta collegati alle ghiandole che producono il sebo, una sostanza grassa e untuosa. L'adipe in esso presente esercita un'azione protettiva nei confronti della pelle coprendola con uno strato sottile che ha anche la funzione di nutrire, idratare, lubrificare e rendere più elastica la cute.

foruncoliPuò accadere che il grasso in eccesso vada ad ostruire i pori, interagendo con i batteri presenti sulla cute. Si genera così una risposta infiammatoria con la conseguente formazione del foruncolo o pustola.

Occorre precisare che non sempre l'ostruzione dei pori evolve in foruncolo. Ad esempio se la mistura di grasso e germi prende contatto con l'aria si formano i punti neri a causa di una reazione chimica di pigmentazione. Acne e vespaio sono invece manifestazioni generalizzate che comprendono un numero più o meno ampio di foruncoli con un'intensa componente infiammatoria.

Le sedi più esposte sono quelle in cui la cute è più grassa e particolarmente ricca di ghiandole sebacee, come il collo e il viso e il dorso.

Durante la pubertà , a causa dell'aumento dei livelli ormonali, le ghiandole sebacee aumentano la quota di sebo prodotto. In particolare, mentre gli estrogeni hanno effetti protettivi nei confronti dell'acne, gli androgeni stimolano l'iperattività delle ghiandole sebacee. Per questo motivo foruncoli e acne sono comuni effetti collaterali degli steroidi anabolizzanti.

Alcuni Consigli Utili

  • Evitare di schiacciare o spremere i foruncoli: in questo modo il materiale che esce può trasmettere l'infezione ai pori circostanti causando la formazione di nuovi foruncoli
  • Per lo stesso motivo è bene evitare di grattare o toccare la zona interessata anche in presenza di prurito (le mani sono particolarmente ricche di batteri e possono peggiorare l'infezione);
  • I foruncoli possono essere schiacciati solamente quando presentano la caratteristica vescicola gialla in superficie. L'accumulo di pus può in questi casi ritardare il processo di guarigione e aumentare il rischio di cicatrici.
  • L'incisione di un foruncolo dev'essere eseguita da un medico; la procedura corretta prevede l'esecuzione di una piccola incisione (con un ago o con una siringa) sulla sommità del foruncolo. Se questa operazione viene eseguita autonomamente è bene lavare accuratamente le mani ed utilizzare una garza sterile esercitando una leggera pressione con le dita (si evita in questo modo la rottura dei capillari e si allontana il rischio di infezione).
  • Mantenere una buona igiene personale, lavarsi il viso 2-3 volte al giorno, senza esagerare con i lavaggi. Un'eccessiva pulizia cutanea rischia di seccare la pelle stimolandola ad aumentare untuosità e foruncoli.
  • I detergenti puliscono i pori in profondità facilitando l'eliminazione del grasso ed impedendo che questo li ostruisca e li infetti
  • Per una corretta igiene cutanea è sufficiente utilizzare acqua e sapone; nei casi più gravi o particolari è bene utilizzare prodotti specifici sotto consiglio di un medico specializzato (dermatologo).
  • I prodotti impiegati non devono essere aggressivi, per non seccare eccessivamente la pelle. E' buona regola sperimentare gli eventuali effetti collaterali di una nuova crema con un'applicazione di prova sul braccio
  • Evitare creme e cosmetici grassi, o a base d'olio perché possono aumentare l'untuosità della pelle e favorire la proliferazione dei foruncoli.
  • Dopo essersi lavati asciugarsi con delicatezza, senza strofinare ma tamponando con un soffice asciugamano
  • Lavare i capelli con regolarità poiché tra essi si accumulano batteri. Per lo stesso motivo è bene evitare di coprire i foruncoli con i capelli poiché i batteri in essi presenti possono aumentare il rischio di infezione.
  • L'esercizio fisico e la sudorazione favoriscono l'apertura dei pori e l'eliminazione di tossine, in questo modo si ostacola la proliferazione dei foruncoli.
  • Evitare o diminuire lo stress, sia fisico che psichico e curare l'alimentazione, in questo modo si eliminano alcuni fattori di rischio che concorrono alla formazione dei foruncoli.
  • Due fattori principali influenzano la comparsa dei foruncoli: l'ereditarietà della patologia e l'equilibrio ormonale. Pertanto in alcuni soggetti, nonostante il rispetto dei consigli riportati in questo articolo, i foruncoli possono comunque comparire con una certa frequenza.
  • LEGGI ANCHE: Acne e Rimedi per i Brufoli

ARTICOLI CORRELATI

Crema per acneAcneAcido azelaicoDieta e acnePulizia del VisoAcne rosacea: Definizione, sintomi e fattori di rischioFollicoliteCrema per acne Esfoliante Idratante Sfiammante AntibioticaRimedi Follicolite - Depilazione CorrettaRimedi per i BrufoliTipi di FollicoliteAcne: 7 falsi miti da sfatareAcne: farmaci e trattamenti contro l'acneAcne: rimedi naturaliFarmaci per la cura dell'AcneFarmaci per la cura dell'Acne RosaceaPropionibacterium acnesRimedi per l'AcneAcne giovanile - ErboristeriaAcne omeopatiaAcne rosacea - ErboristeriaAcne rosacea: diagnosi, trattamento e prevenzioneAcne: cause e farmaciAcne: Cause e SintomiAIROL ® TretinoinaAirol - Foglietto IllustrativoAisoskin - Foglietto IllustrativoANTI-ACNE ® Zolfo, Meclociclina e acido nicotinicoBenzac - Foglietto IllustrativoBENZAC ® Perossido di BenzoileDELTA 80 ® Perossido di benzoile e CetilpiridinioDIFFERIN ® AdapaleneDuac - Foglietto IllustrativoDUAC ® Perossido di Benzoile + ClindamicinaEPIDUO ® Perossido di Benzoile + AdapaleneERYACNE ® EritromicinaFINACEA ® Acido azelaicoFoto AcneFoto Acne CisticaFoto Acne PustolosaICTAMMOLO ® Ammonio solfoittiolatoIsotretinoina Crema - Farmaco Generico - Foglietto IllustrativoISOTREX ® IsotretinoinaISOTREXIN ® Isotretinoina + EritromicinaMecloderm - Foglietto IllustrativoMECLODERM ® MeclociclinaNADIXA ® NadifloxacinaPANOXYL ® Perossido di BenzoileROACCUTAN ® IsotretinoinaSkinoren - Foglietto IllustrativoAcne su Wikipedia italianoAcne vulgaris su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 25/07/2016