Sopracciglia

Le sopracciglia sono piccole aree cutanee, fittamente ricoperte da peli, disposte lungo il margine superiore dell'orbita oculare. Ricche di tessuto adiposo sottocutaneo, le sopracciglia possono essere anatomicamente suddivise in tre porzioni contigue; la prima, detta capo del sopracciglio, è data dall'estremità più interna prossima alla radice del naso; la seconda, quella intermedia, è ricca di peli, mentre la terza, più esterna, è detta coda del sopracciglio.

Funzioni delle sopracciglia

Le sopracciglia contribuiscono ad evitare che eventuali gocce, come quelle di sudore, finiscano nell'occhio compromettendo la vista. Offrono anche una certa protezione dai raggi solari ed aiutano a percepire eventuali sostanze o piccoli insetti prossimi ad entrare nell'occhio. Le sopracciglia hanno anche un'importante funzione facilitante nella comunicazione, che ricordiamo essere non verbale per circa il 55% (in pratica, nell'ottica della comprensione di un messaggio vocale da parte dell'interlocutore, sono molto più importanti i movimenti del corpo - in particolare le espressioni facciali - rispetto alla componente prettamente verbale).

SopraccigliaI movimenti delle sopracciglia, volontari o involontari, contribuiscono a rinforzare in misura notevole le espressioni come rabbia o sorpresa, mentre la loro forma influenza notevolmente l'estetica del viso.

Crescita delle sopracciglia

I peli delle sopracciglia appartengono ad una particolare categoria, quella dei cosiddetti peli terminali non sessuali. Al pari delle ciglia, e a differenza - per esempio - dei peli del pube e delle ascelle, i peli delle sopracciglia non sono sensibili agli ormoni sessuali; piuttosto, ciò che ne stimola la crescita è l'ormone somatotropo (detto anche ormone della crescita). Non a caso, i peli delle sopracciglia sono presenti anche nei bambini, nei quali la secrezione di ormoni sessuali è irrisoria.

 



Ultima modifica dell'articolo: 19/07/2016