Pube

Generalità

Il pube è una delle tre componenti ossee dell'osso iliaco, insieme a ilio e ischio.
Di preciso, esso rappresenta la parte bassa e anteriore dell'osso iliaco, il quale è un osso pari.
Situato inferiormente all'ilio e anteriormente all'ischio, il pube presenta tre sezioni anatomicamente rilevanti: il corpo del pube, il ramo superiore del pube e il ramo inferiore del pube.


Cintura Pelvica

Tra le strutture anatomiche che contraddistinguono le sopraccitate sezioni del pube, meritano una citazione: l'acetabolo (N.B: il pube ne forma una parte), la cresta pubica, il tubercolo pubico e il foro otturatorio.
Il pube contribuisce alla formazione di due articolazioni: l'articolazione dell'anca (attraverso l'acetabolo) e la sinfisi pubica (con il pube dell'osso iliaco controlaterale).
Tra le patologie del pube, rientrano: le fratture ossee, le patologie dell'anca e la diastasi della sinfisi pubica.

Cos'è il pube?

Il pube, noto anche come osso pubico, è una delle tre porzioni ossee che compongono l'osso iliaco.
Le altre due porzioni dell'osso iliaco sono l'ilio e l'ischio.

COS'È L'OSSO ILIACO?

L'osso iliaco, noto anche come osso dell'anca, è l'osso pari e simmetrico, che, insieme all'osso sacro e al coccige, costituisce quella struttura anatomica identificata con il nome di cintura pelvica.

POSIZIONE DEL PUBE RISPETTO A ILIO E ISCHIO

Il pube rappresenta la parte bassa e anteriore dell'osso iliaco.
Esso risiede inferiormente all'ilio – che è la porzione superiore dell'osso iliaco – e davanti all'ischio – che è la porzione bassa e posteriore dell'osso iliaco.
Brevemente, l'ilio è importante per i suoi rapporti con l'osso sacro: con quest'ultimo forma l'articolazione sacro iliaca. L'ischio, invece, è importante perché è la porzione dell'osso iliaco più forte e resistente e quella su cui grava il peso del corpo, nella posizione seduta.

L'OSSO PUBICO FA PARTE DELLE OSSA DEL BACINO

L'osso iliaco – con le sue tre sezioni ilio, ischio e pube – e il binomio osso sacro-coccige rappresentano le cosiddette ossa del bacino.
Gli anatomisti chiamano bacino, o pelvi o regione pelvica, la parte inferiore del tronco del corpo umano.
Situato tra l'addome e le cosce, il bacino comprende, in aggiunta alle ossa pelviche: la cosiddetta cavità pelvica, il cosiddetto pavimento pelvico e il cosiddetto perineo.

Anatomia

Gli anatomisti riconoscono nel pube tre regioni di una certa rilevanza: il corpo del pube, il ramo superiore del pube e il ramo inferiore del pube.


Ossa del Bacino

Figura: 1) osso sacro; 2) ilio; 3) ischio; 4) pube; 4a) corpo del pube 4b) ramo superiore del pube 4c) ramo inferiore del pube 5) sinfisi pubica 6) acetabolo 7) foro otturatorio 8) coccige.

CORPO DEL PUBE

Il corpo del pube è la regione larga, resistente e piatta, che risiede tra il ramo superiore del pube e il ramo inferiore del pube e che, articolandosi con il corpo del pube dell'osso iliaco controlaterale, forma la cosiddetta sinfisi pubica. La sinfisi pubica è una delle tre articolazioni principali dell'osso iliaco; le altre due sono l'articolazione dell'anca e l'articolazione sacro iliaca.
Del corpo del pube meritano una breve descrizione due aree: la cosiddetta cresta pubica e la superficie interna.

  • Cresta pubica: è un'area ruvida, che, in posizione laterale, presenta una prominenza nota come tubercolo pubico. Il tubercolo pubico è un elemento anatomico utile ai medici, quando questi vogliono individuare il cosiddetto anello inguinale superficiale e il cosiddetto canale femorale.
  • Superficie interna (o posteriore): contribuisce alla formazione di parte della parete della piccola pelvi. Inoltre, dà origine ad alcune fibre del muscolo otturatore interno.

RAMO SUPERIORE DEL PUBE

Il ramo superiore del pube è la porzione superiore dell'osso pubico; orientato verso l'ilio e connesso a quest'ultimo, esso contribuisce alla formazione del cosiddetto foro otturatorio e alla formazione dell'acetabolo. Esattamente, il contributo del ramo superiore del pube, alla costituzione dell'acetabolo, è pari a un quinto.
Del ramo superiore del pube meritano una citazione particolare la superficie esterna (o anteriore) e la superficie interna (o posteriore).
La superficie esterna è importante, perché dà origine ad alcune fibre di muscoli quali: il muscolo adduttore lungo, il muscolo otturatore esterno, il muscolo adduttore breve e il muscolo gracile.
La superficie interna, invece, è importante, perché costituisce parte della parete della piccola pelvi e funge da punto d'origine di alcune fibre del muscolo otturatore interno.

RAMO INFERIORE DEL PUBE

Il ramo inferiore del pube è la porzione inferiore dell'osso pubico. Orientata verso l'ischio, forma, con il ramo inferiore di quest'ultimo, il cosiddetto ramo ischio-pubico. Il ramo ischio-pubico fornisce un contribuito determinante alla costituzione del foro otturatorio.
Del ramo superiore del pube meritano un occhio di riguardo la superficie esterna (o anteriore) e la superficie interna (o posteriore).
La superficie esterna è importante, in quanto dà origine ad alcune fibre del muscolo gracile, del muscolo otturatore esterno, del muscolo adduttore breve e del muscolo grande adduttore.
La superficie interna, invece, è rilevante, perché è punto d'origine di alcune fibre del muscolo otturatore interno e del muscolo costrittore dell'uretra.


Cos'è il foro otturatorio?
Il foro otturatorio è appunto un foro, derivante dalla particolare disposizione dell'ischio e dell'osso pubico, attraverso cui passano: il nervo otturatorio, l'arteria otturatoria e la vena otturatoria.

Sviluppo

Le tre sezioni dell'osso iliaco – ilio, ischio e pube – sono fuse tra loro.
La fusione delle suddette sezioni è un processo che, nell'essere umano, avviene attorno al 14esimo/15esimo anno di vita.

Funzioni

Le ossa del bacino, di cui il pube è di fatto una delle varie componenti, hanno almeno tre compiti degni di nota:

ISCHIO E ARTICOLAZIONE DELL'ANCA

Partecipando alla formazione di un quinto dell'acetabolo, l'osso pubico entra di diritto nell'elenco delle componenti che costituiscono l'articolazione dell'anca.
L'anca è importante, perché permette all'essere umano di assumere la stazione eretta, camminare, correre, saltare ecc.

Patologie associate

Tra le patologie che possono interessare l'ilio, meritano sicuramente una citazione le fratture ossee, la diastasi della sinfisi pubica e le patologie dell'anca, con interessamento specifico dell'acetabolo.

PATOLOGIE DELL'ANCA

Le due più importanti patologie dell'anca, che possono derivare da un'anomalia dell'acetabolo, sono: la coxartrosi (od osteoartrite dell'anca) e la displasia congenita dell'anca.


Nota bene: alla formazione dell'acetabolo partecipano tutte e tre le porzioni dell'osso iliaco, quindi non solo l'ilio ma anche l'ischio e il pube.

DIASTASI DELLA SINFISI PUBICA

La diastasi della sinfisi pubica è la separazione della sinfisi pubica, senza fratture. È dovuta a una dislocazione del pube di destra e/o di sinistra.
Tra le possibile cause di tale dislocazione, rientrano: la gravidanza, l'atto del parto, i traumi al bacino, l'estrofia vescicale, l'osteogenesi imperfetta, la disostosi cleidocranica, l'ipotiroidismo e la sindrome dell'addome a prugna secca.

FRATTURE OSSEE

Le fratture a carico del pube sono infortuni di natura traumatica, che si verificano, di solito, successivamente a cadute accidentali, incidenti automobilistici o impatti durante la pratica di sport in cui è previsto il contatto fisico (es: rugby, football americano ecc).
Le sezioni del pube più soggette a frattura sono il ramo superiore e il ramo inferiore.
Le fratture del pube si possono distinguere in due categorie: le fratture stabili e le fratture instabili. Sono stabili tutte le fratture caratterizzate da un solo punto di rottura; sono invece instabili tutte le fratture contraddistinte da due o più punti di rottura.
Una grave frattura del pube può comportare il danneggiamento della vescica o dell'uretra.



Ultima modifica dell'articolo: 20/09/2016