Plasma

Vedi anche: plasma seminale - Indice di aterogenicità del plasma

Funzioni del Plasma

Il plasma è la componente liquida del sangue, nella quale sono sospesi gli elementi corpuscolati (globuli rossi, globuli bianchi e piastrine).

Formato soprattutto da acqua, che rappresenta approssimativamente il 92% del suo peso, il plasma è costituito da molte sostanze, tra cui:

Il 55% del sangue totale circolante è costituito dal plasma.

La concentrazione della componente acquosa viene mantenuta entro un range di valori costanti grazie all'assunzione di liquidi con la dieta e tramite il controllo della loro escrezione a livello renale.

La frazione proteica del sangue è costituita principalmente da albumine (4,5 grammi per 100ml), globuline (2,7 grammi per 100 ml) e fibrinogeno (2,25 grammi per 100ml).

 

Funzioni delle proteine plasmatiche
NOME FONTE FUNZIONE
Albumine Fegato

Mantengono la pressione colloido-osmotica del sangue favorendo il passaggio di acqua dal liquido interstiziale ai capillari; legano e trasportano nel plasma numerose sostanze: ormoni, farmaci, bilirubina ecc.

Globuline Fegato e tessuto linfoide

Sono suddivise in tre frazioni: α, Β e γ. Le prime due ricoprono funzioni di trasporto, mentre la terza comprende le immunoglobuline coinvolte nei processi di difesa dell'organismo (anticorpi prodotti dalle plasmacellule). La transferrina, per esempio, appartiene alla classe Beta e svolge la funzione di trasportatore del ferro nel plasma.

Fibrinogeno Fegato

E' una grossa molecola proteica che interviene nel processo di coagulazione del sangue.

Donazione di plasma

Il plasma sanguigno, per la ricchezza dei suoi componenti, può essere usato, al posto del sangue intero, nelle situazioni in cui si è determinata una rapida perdita di liquidi con riduzione del volume circolante (ustioni, traumi). L'operazione di prelievo è chiamata plasmaferesi ed è utile anche per sostituire un plasma ricco di sostanze nocive con quello sano di un donatore; quest'ultimo può anche essere utilizzato dalle industrie farmaceutiche per isolarne le varie componenti ed utilizzarle nella cura di numerose patologie (immunologiche, epatiche, renali ed emorragiche).



Indice di aterogenicità del plasma


Ultima modifica dell'articolo: 31/12/2015