Glucagone

Il glucagone è un ormone di natura proteica, sintetizzato dalla parte endocrina del pancreas (cellule α delle isole del Langerhans). Il calo della glicemia (quantità di glucosio presente nel sangue) rappresenta un forte stimolo per la secrezione di glucagone.


Il glucagone è un antagonista dell'insulina e con la sua azione promuove la glicogenolisi a livello epatico (produzione di glucosio a partire dal glicogeno), inibisce la glicogenosintesi e stimola la gluconeogenesi (produzione di glucosio a partire da alcuni aminoacidi, dall'acido lattico e dal glicerolo).

 

Il glucagone non stimola la glicogenolisi muscolare, sensibile all'azione dell'adrenalina, ma soltanto quella epatica.


Il glucagone favorisce la sintesi surrenalica di catecolamine ed aumenta la forza di contrazione del cuore (azione inotropa positiva).


Il glucagone interviene anche nel metabolismo lipidico, stimolando la mobilitazione degli acidi grassi dal tessuto adiposo, favorendo la loro ossidazione ed inibendone la sintesi.


Il glucagone può essere iniettato in caso di grave crisi ipoglicemica, causata da una somministrazione eccessiva di insulina o di altri ipoglicemizzanti (vedi: Il diabete).


Il maggior stimolo per l'azione del glucagone è dato dal digiuno e dall'attività fisica prolungata di intensità medio alta.



Ultima modifica dell'articolo: 17/04/2015