Funzioni della Melatonina

A cura del Dottor Alessio Dini


La melatonina (N-Acetil-5-idrossitriptamina) è un ormone secreto principalmente dall'epifisi o ghiandola pineale, una piccola ghiandola endocrina posta alla base del nostro cervello.
La melatonina è un'amina derivata dal neurotrasmettitore serotonina e viene sintetizzata dai pinealociti a partire dal triptofano (aminoacido).
Funzioni della MelatoninaSintesi e secrezione variano nelle 24 ore secondo un ritmo circadiano regolato dal ciclo notte-giorno.
La secrezione di melatonina è influenzata dall'esposizione alla luce solare: quando lo stimolo luminoso arriva alla retina viene trasmesso un segnale all'epifisi e la sua secrezione viene inibita. Il buio, al contrario, ne stimola il rilascio. E' noto infatti che le concentrazioni plasmatiche di melatonina durante la notte sono da 3 a 10 volte superiori rispetto a quelle registrate nelle ore diurne.
La principale funzione della melatonina è quella di fornire all'organismo informazioni sulla durata del giorno e della notte, agendo come trasduttore della luce; viene definita come una sorta di “orologio biologico“, che consente al nostro organismo di adattarsi all'ambiente circostante.
La melatonina ha un effetto sedativo: l'aumento della sua concentrazione ematica è un segnale che informa l'organismo che è buio e che pertanto è giunto il momento di dormire e riposarsi.
Fondamentale è quindi la sua produzione notturna per la regolazione del ciclo sonno-veglia.
La produzione di Melatonina diminuisce con l'età a causa della calcificazione dell'epifisi; gli anziani hanno valori sierici molto inferiori rispetto a quelli dei giovani, e questa può essere una delle cause dei frequenti disturbi del sonno da essi riferiti.
L'assunzione di melatonina può essere utile nei soggetti che soffrono d'insonnia, che hanno difficoltà nell'addormentamento o di interruzione del sonno; è  molto utilizzata anche per attenuare i sintomi del jet-lag (disturbo del fuso orario riportato spesso dai viaggiatori intercontinentali).
La melatonina ha anche importanti proprietà antiossidanti, in laboratorio è stata dimostrata un'azione sugli effetti deleteri dei radicali liberi; aumenta inoltre l'azione citotossica delle cellule NK (cellule natural killer), fondamentali nella difesa immunitaria, quindi stimola quindi il nostro sistema immunitario.