Androstenedione

L'androstenedione, o 4-androstenedione, è un ormone steroideo a 19 atomi di carbonio, prodotto dal surrene e dalle gonadi. Una piccola quota viene sintetizzata anche a livello periferico partendo da specifici precursori (deidroepiandrosterone e 17-idrossiprogesterone). A sua volta, l'andostrenedione è il precursore degli estrogeni estradiolo ed estrone (ormoni sessuali femminili), e dell'androgeno testosterone (ormone sessuale maschile per eccellenza). Questa caratteristica limita le possibilità d'impiego dell'androstenedione come pro-ormone in grado di aumentare i livelli sierici di testosterone; il contemporaneo aumento della conversione in estrogeni tende infatti ad annullarne i presunti effetti anabolizzanti (aumento della massa muscolare) ed ergogenici (aumento della forza).

Nella femmina, l'androstenedione viene prodotto, sotto lo stimolo delle gonadotropine ipofisarie, dalle cellule della teca, e prontamente convertito in estrone dalle cellule della granulosa. Entrambe queste cellule fanno parte del follicolo ovarico, cioè della struttura contenente la cellula uovo ed il suo rivestimento. Lo strato più esterno del follicolo è costituito da cellule della teca, quello più interno da cellule della granulosa.

La sintesi surrenalica di androstenedione - percentualmente superiore dopo la menopausa - avviene sotto stimolo dell'ACTH ipofisario.

 

Steroidogenesi

Androstenedione alto, androstenedione basso

Nonostante l'attività androgenica dell'ormone sia soltanto 1/5 di quella del testosterone, nella donna alti livelli sierici di androstenedione sono spesso associati ad acne, irsutismo, virilizzazione e calvizie androgenetica. Valori superiori a quelli di riferimento, specie se associati a gonadotropina luteinizzante (LH) elevata, orientano verso una possibile diagnosi di sindrome dell'ovaio policistico (sindrome di Stein-Leventhal), mentre nella sindrome di Cushing si accompagnano ad ipercortisolismo. Valori decisamente elevati (> 30 nmol/L) possono far supporre un tumore surrenalico od ovarico ormonosecernente.

 

Livelli plasmatici fisiologici di Androstenedione

Neonati

20-290 ng/dL o 0.7-10.1 mmol/L

Pre pubertà

8-50 ng/dL o 0.3-1.7 mmol/L

Donne adulte

75-205 ng/dL o 2.6-7.2 mmol/L

Uomini adulti

85-275 ng/dL o 0.3-9.6 mmol/L

Donne nel periodo postmenopausale

<10 ng/dL o 0.35 mmol/L

 

I valori di riferimento possono variare da laboratorio a laboratorio

 

Valori di androstenedione inferiori alla norma sono tipici dell'insufficienza surrenalica.



ARTICOLI CORRELATI

TestosteroneAlopecia androgeneticaAromatasiTestosterone e dopingVaricocele, Deficit di Testsosterone, SessualitàTestosterone e steroidi anabolizzantiProduzione di Testosterone nei Testicoli - Cellule di LeydigIntrinsa - testosterone5-alfa reduttasi e diidrotestosteroneAlcol e testosteroneAndriol - Foglietto IllustrativoANDRIOL ® - Testosterone undecanoatoAndriol ® Testosterone undecanoatoANDRODERM ® - TestosteroneAndrogelANDROGEL ® - TestosteroneCalcolo e conversione Testosterone totale / liberoMetiltestosteroneNEBID ® è un farmaco a base di testosterone undecanoatoPrevenzione calo LH e testosterone dopo un ciclo di steroidi anabolizzantiSTRIANT ® - TestosteroneSustanon - Foglietto IllustrativoSUSTANON ® - Testosterone propionatoSustanon ® TestosteroneTESTO-ENANT ® - Testosterone enantatoTESTOGEL ® - TestosteroneTestosterone Alto e Rischio di Cancro alla ProstataTestosterone cipionatoTestosterone e problemi di saluteTestosterone ed allenamentoTestosterone enantatoTestovironTestoviron - Foglietto IllustrativoTESTOVIRON DEPOT ® - Testosterone enantatoTestovis - Foglietto IllustrativoTESTOVIS ® - Testosterone propionatoTestovis: testosterone propionatoTOSTREX ® - TestosteroneValori di testosteroneLivensa - testosteroneTestosterone su Wikipedia italianoTestosterone su Wikipedia ingleseConversione Androstenedione ng/dL - nmol/LAndrostenedione su Wikipedia italianoAndrostenedione su Wikipedia ingleseAndrogeniAndropausaSindrome di Morris - Sindrome da insensibilità agli androgeniAndropausa - Terapia dell'andropausa -DHEADHEA, assumere il DHEASintomi andropausaAndrogeni su Wikipedia italianoAndrogen su Wikipedia inglese