Frequenza Defecazione - Quando è normale e quando no

Molte persone si interrogano su quale sia la normale frequenza di defecazione, preoccupate che il numero di evacuazioni prodotte sia insufficiente od eccessivo. Sebbene sia lecito interrogarsi sul "famoso" concetto di regolarità intestinale, ovvero su quante volte sia normale "andare in bagno", la risposta è troppo spesso influenzata da pregiudizi e false convinzioni. Frequenza di defecazioneAlcune persone hanno un atteggiamento quasi maniacale nei confronti di tale aspetto, perché convinte che solo una defecazione quotidiana sia sinonimo di salute. Per non parlare di chi scomoda bizzarri paragoni con animali, come la mucca, molto diversi dall'uomo per abitudini alimentari e funzionalità gastro-intestinale. Per queste ragioni, molte persone si considerano stitiche sulla base di un malessere puramente ed esclusivamente soggettivo.

Tutto ciò, in taluni soggetti, genera persino fenomeni di abuso nei confronti di farmaci ed integratori lassativi: dopo aver ottenuto la tanto sospirata evacuazione, si pretende di produrne una nuova il giorno seguente, ignorando che dopo l'energica defecazione indotta dal lassativo è necessario un intervallo di tempo di qualche giorno prima che nel tratto intestinale si accumulino le scorie necessarie. Questa condizione di falsa stitichezza non va assolutamente intesa come un fenomeno anomalo e non giustifica in alcun modo la nuova assunzione di purganti.

  • La normale frequenza di defecazione varia ampiamente tra le persone sane: alcuni soggetti possono produrre tre evacuazioni a settimana, mentre altri possono averne tre al giorno. All'interno di questo range la funzionalità di eliminazione delle scorie fecali può considerarsi normale
  • In genere, una frequenza di evacuazioni fecali inferiore ai tre episodi settimanali non è sufficiente per parlare di stitichezza; un soggetto affetto da stipsi, infatti, lamenta anche altri sintomi e segni - come la sensazione di incompleto svuotamento intestinale, di ostruzione anorettale, le difficoltà e gli sforzi per evacuare, l'evacuazione di feci dure e la necessità di manovre evacuative digitali - in almeno una defecazione su 4.
  • La frequenza di evacuazione può variare nel corso del tempo, in relazione alle abitudini dietetiche e alla situazione ambientale e psicologica. E' ad esempio comune percepire un diradarsi delle defecazioni quando ci si reca in località turistiche per villeggiatura
  • In altre parole se le feci hanno un aspetto ed una consistenza normale, anche una frequenza di evacuazione eccessiva o insufficiente può essere considerata fisiologica. Viceversa, se le feci mostrano variazioni cromatiche (ad es. se si presentano particolarmente chiare o scure), di consistenza (ad es. acquose o troppo dure) oppure di forma (feci nastriformi o caprine), è bene sottoporsi ad un controllo medico per identificare le cause di quella che molto probabilmente è spia di un problema a livello gastro-intestinale.

DEFECAZIONE FREQUENTE (>3/die) DEFECAZIONE RARA (<3/settimana)
Cause patologiche comuni Cause patologiche comuni
Cause non patologiche comuni Cause non patologiche comuni
  • Eccessivo consumo di frutta ed alimenti zuccherini
  • Eccessivo consumo di vegetali ed alimenti integrali


ARTICOLI CORRELATI

Dolore Durante e Dopo la DefecazioneLa percezione di dolore durante e/o dopo la defecazione è un sintomo che accomuna diverse condizioni morbose, generalmente benigne...Incontinenza fecaleL'incontinenza fecale è uno spiacevole disturbo della defecazione che consiste nell'involontaria ed incontrollata perdita di feci...Sangue nella Carta IgienicaRiscontrare occasionalmente delle tracce di sangue sulla carta igienica è abbastanza comune. Questo segno, di per sé poco preoccupante...Ampolla rettale L'ampolla rettale è una dilatazione dell'ultimo tratto di intestino crasso, chiamato retto e predisposto all'accumulo e all'escrezione...Defecazione e movimenti peristaltici La defecazione consiste nell'emissione delle feci dall'organismo. Si tratta, in sostanza, di un riflesso fisiologico innescato dalla...Incontinenza fecale: sintomi, complicanze e diagnosiSpesse volte, quando si parla di incontinenza fecale, si tende a tralasciare che anche le emissioni involontarie di gas intestinale...Defecazione su Wikipedia italianoDefecation su Wikipedia ingleseDiarrea La diarrea è un disturbo della defecazione caratterizzato dall'emissione rapida di feci abbondanti e poco formate.Affinché...Diarrea cronicaÈ piuttosto complicato fornire una definizione universale di "diarrea cronica", considerato che ognuno di noi ha una concezione prettamente...Diarrea e AntibioticiQuando si parla di diarrea, gli antibiotici possono rappresentarne sia la causa che la cura. Questi farmaci sono usati con successo...Farmaci che causano DiarreaLa lista dei farmaci che possono provocare diarrea è particolarmente nutrita. Secondo il primo studio citato a fondo articolo, nell'anno...Potentilla TormentillaI rizomi di tormentilla sono particolarmente ricchi in tannini; pertanto, se assunti per via orale costituiscono un valido rimedio...Probiotici e DiarreaI probiotici sono microrganismi ad azione benefica che vengono soventemente impiegati nella cura o riduzione sintomatologica della...Farmaci per la cura della Diarrea del ViaggiatoreSi definisce “diarrea del viaggiatore” una particolare infezione a carico delle vie digerenti (o enterite), tipica degli abitanti...GastroenteriteLa gastroenterite è un disturbo intestinale che manifesta una sintomatologia clinica specifica, che può esordire in maniera simile...