Nervo Crurale

Generalità

Il nervo crurale è un importante nervo periferico degli arti inferiori, che deriva dal cosiddetto plesso lombare e che, con le sue branche, innerva l'inguine, la coscia, la gamba e parte del piede.

Nervo Crurale

Immagine modificata dal sito: Cursoenarm.net

Avente sia una funzione motoria che una funzione sensitiva, il nervo crurale contiene le fibre nervose delle radici spinali L2, L3 ed L4. Lungo il suo percorso, il nervo in questione dà origine a diverse diramazioni (o branche): le cosiddette branche addominali del nervo crurale, le cosiddette branche della divisione anteriore del nervo crurale e, infine, le cosiddette branche della divisione posteriore del nervo crurale.
A livello motorio, il nervo crurale controlla i muscoli flessori dell'anca e i muscoli estensori del ginocchio. A livello sensitivo, invece, controlla la sensibilità della porzione antero-mediale della coscia, del lato mediale della gamba e del lato mediale del piede.
Il nervo crurale può essere vittima di danni o danneggiamenti.

Breve ripasso di cos'è un nervo

Per capire appieno che cos'è un nervo, è necessario partire dal concetto di neurone.
neuroni rappresentano le unità funzionale del sistema nervoso. Il loro compito è generare, scambiare e trasmettere tutti quei segnali (nervosi) che consentono il movimento muscolare, le percezioni sensoriali, le risposte riflesse ecc.
In genere, un neurone consta di tre parti:

  • Il cosiddetto corpo, dove risiede il nucleo cellulare.
  • dendriti, che equivalgono a delle antenne di ricezione dei segnali nervosi provenienti da altri neuroni o da recettori situati in periferia.
  • Gli assoni, i quali sono dei prolungamenti cellulari aventi la funzione di diffondere il segnale nervoso. L'assone ricoperto da mielina (guaina mielinica) è detto anche fibra nervosa.

Un fascio di assoni costituisce un nervo.
I nervi possono trasportare le informazioni in tre modi:

  • Dal sistema nervoso centrale (SNC) alla periferia. I nervi con questa proprietà prendono il nome di efferenti. I nervi efferenti controllano il movimento dei muscoli, quindi sono a capo della sfera motoria.
  • Dalla periferia al SNC. I nervi con questa capacità prendono il nome di afferenti. I nerviafferenti segnalano al SNC ciò che hanno rilevato in periferia, pertanto ricoprono una funzione sensitiva (o sensoriale).
  • Dal SNC alla periferia e viceversa. I nervi con questa doppia capacità prendono il nome di misti. I nervi misti svolgono una doppia funzione: motoria e sensitiva.

Cos'è il nervo crurale?

Il nervo crurale, o nervo femorale, è un importante nervo del sistema nervoso periferico (SNP), che scorre lungo gli arti inferiori e adempie sia a funzioni motorie sia a funzioni sensitive.
Il nervo crurale è la diramazione (o branca) più voluminosa del cosiddetto plesso lombare. Il plesso lombare è un'importante formazione reticolare di diversi nervi spinali (che sono anche loro nervi del sistema nervoso periferico), i quali hanno il compito di innervare parte dell'addome e l'intero arto inferiore.
Com'è facilmente intuibile, ciascun arto inferiore possiede un proprio nervo crurale, quindi il corpo umano comprende un nervo crurale destro e un nervo crurale sinistro.


Oltre al nervo crurale, dal plesso lombare originano: il nervo ileoipogastrico, il nervo ileoinguinale, il nervo genitofemorale, il nervo cutaneo laterale della coscia e il nervo otturatorio.

Anatomia

Il nervo crurale comprende le fibre nervose delle radici spinali L2, L3 ed L4 (N.B: per capire meglio cosa sono le radici spinali, si consiglia ai lettori l'articolo presente qui).

ORIGINE E DECORSO DEL NERVO CRURALE

Il nervo crurale nasce dal plesso lombare a livello dell'addome, circa all'altezza della quinta vertebra lombare. Da qui, passa attraverso il muscolo grande psoas e si porta verso l'arto inferiore, occupando una posizione anteriore rispetto all'osso iliaco; l'osso iliaco è, insieme a osso sacro e coccige, uno dei tre elementi ossei che formano le cosiddette ossa del bacino.
All'altezza dell'inguine – quindi non ancora nella coscia – scorre alle spalle del cosiddetto legamento inguinale e subito, dopo il superamento di quest'ultimo, si separa nelle cosiddette divisione anteriore e divisione posteriore del nervo crurale.
La divisione anteriore e la divisione posteriore del nervo crurale sono due insiemi di branche nervose, le quali possiedono svariate funzioni.


Il nervo crurale forma, insieme alla cosiddetta guaina femorale, alla vena grande safena e ai muscoli sartorio, adduttore lungo, ileopsoas e pettineo, una regione anatomica nota come triangolo femorale (o triangolo di Scarpa). Il triangolo femorale segna il punto anatomico, superato il quale, il nervo crurale si separa nelle branche della divisione anteriore e della divisione posteriore.

BRANCHE ADDOMINALI DEL NERVO CRURALE

A livello addominale, il nervo crurale dà origine ad alcune branche molto piccole, che – come si vedrà nel capitolo dedicato alle funzioni – servono a innervare il muscolo iliaco.

BRANCHE DEL NERVO CRURALE: DIVISIONE ANTERIORE

La divisione anteriore del nervo crurale comprende branche con funzioni miste, quindi che ricoprono contemporaneamente sia una funzione motoria sia una funzione sensitiva.
Le branche della divisione anteriore del nervo crurale sono: la branca (o nervo) muscolocutanea laterale (o intermedia) e la branca (o nervo) muscolocutanea mediale.

BRANCHE DEL NERVO CRURALE: DIVISIONE POSTERIORE

La divisione anteriore del nervo crurale comprende branche con funzione motoria e branche con una funzione sensitiva.
Le branche con funzione motoria sono i 4 cosiddetti nervi del quadricipite femorale; il quadricipite femorale è il gruppo muscolare che risiede nella parte anteriore della coscia.
Le branche con funzione sensitiva, invece, sono il cosiddetto nervo safeno e le cosiddette branche articolari del ginocchio.

Funzione

Come anticipato, il nervo crurale, attraverso le branche della divisione anteriore e della divisione posteriore, adempie sia a funzioni motorie sia a funzioni sensitive.

FUNZIONI MOTORIE

Il nervo crurale innerva i muscoli del compartimento anteriore della coscia. Tali muscoli sono i cosiddetti flessori dell'anca e i cosiddetti estensori del ginocchio.

  • Flessori dell'anca. I muscoli flessori dell'anca, innervati dal nervo crurale, sono:
    • Il muscolo pettineo. Serve all'adduzione e alla flessione della coscia; inoltre, contribuisce alla rotazione mediale della coscia.
      La sua innervazione dipende dalle fibre nervose motorie della branca muscolocutanea mediale (divisione anteriore del nervo crurale).
    • Il muscolo iliaco. Assieme al muscolo psoas maggiore e al muscolo psoas minore, contribuisce alla flessione della coscia verso l'articolazione dell'anca; inoltre dona stabilità a quest'ultima.
      La sua innervazione dipende da una branca addominale del nervo crurale.
    • Il muscolo sartorio. Serve alla flessione, all'abduzione e alla rotazione laterale della coscia, rispetto all'anca. Inoltre, contribuisce alla flessione del ginocchio.
      La sua innervazione dipende dalle fibre nervose motorie della branca muscolocutanea laterale (divisione anteriore del nervo crurale).
  • Estensori del ginocchio. I muscoli estensori del ginocchio, innervati dal nervo crurale, sono quegli elementi muscolari che compongono la cosiddetto quadricipite femorale. I muscoli del quadricipite femorale sono: il retto femorale, il vasto laterale, il vasto intermedio e il vaso mediale. La funzione di tali muscoli è garantire l'estensione della gamba rispetto al ginocchio.
    L'innervazione degli estensori del ginocchio spetta alle branche della divisione posteriore del nervo crurale.Quadricipiti

FUNZIONI SENSITIVE

Le funzioni sensitive del nervo crurale spettano alle fibre sensitive della branca muscolocutanea mediale, alle fibre sensitive della branca muscolocutanea laterale, al nervo safeno e alle branche articolari del ginocchio.

  • Fibre sensitive della branca muscolocutanea mediale e fibre sensitive della branca muscolocutanea laterale. Insieme, queste due tipologie di fibre sensitive innervano la cute della regione antero-mediale della coscia, provvedendo alla cosiddetta sensibilità cutanea della suddetta sezione anatomica.
  • Nervo safeno. Rappresentante il tratto terminale del nervo crurale, il nervo safeno provvede alla sensibilità cutanea del lato mediale della gamba e del lato mediale del piede.
  • Branche articolari del ginocchio. Sono in tutto 3 e provvedono alla trasmissione delle funzioni sensitive provenienti dalla capsula articolare e dalla membrana sinoviale del ginocchio.
Riepilogo delle branche del nervo crurale e delle loro funzioni
Branche Funzione Innervazione
Branche addominali Funzione motoria Provvedono all'innervazione del muscolo iliaco
Branche della divisione anteriore
  • Branca muscolocutanea mediale
  • Branca muscolocutanea laterale
La branca muscolocutanea mediale e la branca muscolocutanea laterale sono nervi misti, ossia possiedono sia fibre nervose motorie sia fibre nervose sensitive Le fibre motorie della branca muscolocutanea mediale innervano il muscolo pettineo
Le fibre motorie della branca muscolocutanea laterale innervano il muscolo sartorio
Le fibre sensitive della branca muscolocutanea mediale e le fibre sensitive della branca muscolocutanea laterale innervano la regione cutanea della porzione anteromediale della coscia
Branche della divisione posteriore
  • Nervi del quadricipite femorale
  • Nervo safeno
  • Branche articolari del ginocchio
I 4 nervi del quadricipite femorale hanno funzioni motorie Il nervo safeno ha funzioni sensitive Le branche articolari hanno funzioni sensitive I 4 nervi del quadricipite femorale innervano il muscolo retto femorale, il muscolo vasto laterale, il muscolo vasto intermedio e il muscolo vasto mediale
Il nervo safeno provvede alla sensibilità cutanea del lato mediale della gamba e del piede
Le branche articolari provvedono alla trasmissione delle informazioni sensitive provenienti dalla capsula articolare e dalla membrana sinoviale del ginocchio

Patologie

Il nervo crurale può essere vittima di danni o compressioni. Danni o compressioni a carico del nervo crurale sono infortuni che possono pregiudicare sia la funzione motoria sia la funzione sensitiva.
Tra le possibile cause di danno del nervo crurale, rientrano i traumi diretti alla struttura nervosa in questione; tra le possibili cause di compressione del nervo crurale, invece, rientra la presenza, nei pressi della struttura nervosa in questione, di una massa tumorale o di un ematoma.

EFFETTI A LIVELLO MOTORIO

A livello motorio, i danni o le compressioni del nervo crurale possono provocare l'atrofizzazione del muscolo quadricipite e la perdita della capacità estensiva del ginocchio e della capacità di flessione dell'anca.
Gli effetti motori dipendono dal punto in cui si verifica il danno o la compressione del nervo crurale.

EFFETTI A LIVELLO SENSITIVO

A livello sensitivo, i danni o le compressione del nervo crurale possono comportare la perdita della sensibilità cutanea nel compartimento anteromediale della coscia e/o la perdita della sensibilità cutanea nel lato mediale della gamba e del piede.
Come per gli effetti motori, gli effetti sensitivi dipendono dal punto in cui ha sede il danno o la compressione del nervo crurale.



ARTICOLI CORRELATI

Ginnastica per il mal di schienaEsercizi: seduti o in piedi?Sciatica o SciatalgiaPrevenire il mal di schienaMal di schiena e prevenzione, consigli utiliFarmaci per la cura della SciaticaEsercizi per la schiena: ginnastica in ufficioMal di Schiena e Colonna vertebraleCoccigodiniaAddominali: come allenarli in soggetti ipo ed iperlordoticiCoccigodinia - Farmaci e Cura della CoccigodiniaCruralgiaLombosciatalgiaMal di schienaRimedi per il Mal di SchienaSindrome del PiriformeAddominali e ipolordosi lombareAllenamento per migliorare e prevenire il mal di schienaAnsia, stress e Back ScoolColpo della stregaConsigli per il mal di schienaConsigli per prevenire il mal di schienaContro il mal di schiena: un'adeguata prevenzioneDiscopatia, discopatie degenerativeDolore dorsale - Cause e SintomiEsercizi di stretching per il mal di schienaEsercizi di tonificazione per il mal di schienaEsercizi per Rinforzare e Rilassare i Muscoli Paravertebrali e LombariLyseen - Foglietto IllustrativoMal di schiena e palestraMal di schiena e pilatesMal di schiena, vero o falso?Mal di schiena: bibliografiaMal di schiena: Cause e SintomiMal di schiena: eziologia ed epidemiologiaMal di schiena: fattori di rischioMania da Addominali: i pro e i contro del lavoro per i muscoli addominaliMaterasso e mal di schienaMiotens - Foglietto IllustrativoMiotens Contrattura e Dolore - Foglietto IllustrativoMuscoril - Foglietto IllustrativoPilates e mal di schienaPrevenire il colpo della stregaRinforzo degli addominali e mal di schienaSciatalgia - Sintomi e cause di SciatalgiaSintomi CoccigodiniaSintomi Colpo della StregaSintomi SacroileiteStretching SchienaLYSEEN ® - PridinoloMal di schiena su Wikipedia italianoBack pain su Wikipedia ingleseNervi su Wikipedia italianoNerve su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 08/11/2016