Mucosa

Articoli correlati: mucosa gastrica; mucosa intestinale


La mucosa - detta anche membrana mucosa o tonaca mucosa - è una struttura stratificata che tappezza la superficie interna delle cavità e dei canali dell'organismo comunicanti con l'esterno. Tra i numerosi esempi di organi cavi che comunicano con l'ambiente esterno ricordiamo quelli dell'apparato digerente, urogenitale, uditivo e respiratorio.

La funzione delle mucose è quella di rivestire e proteggere le superfici sottostanti, svolgendo nel contempo attività secretive e/o di assorbimento.

La natura delle cellule che costituiscono le mucose ne riflette la specializzazione, che ha sempre e comunque a che fare con l'interazione tra l'ambiente esterno e quello interno (scambio di gas, escrezione, assorbimento, digestione, secrezione ecc.). Mucosa intestinaleNell'immagine a lato, ad esempio, possiamo apprezzare come nella mucosa intestinale l'epitelio si estrofletta formando delle strutture chiamate villi intestinali, ricoperte da cellule epiteliali assorbenti; queste cellule, a loro volta, presentano in superficie una struttura denominata orletto a spazzola, costituita da numerose espansioni, i microvilli, che adempiono all'importante funzione di aumentare la superficie assorbente dell'epitelio.

Se prendiamo la mucosa respiratoria, invece, notiamo la presenza di un epitelio di rivestimento pseudostratificato (a tratti pluristratificato) ciliato e mucosecernente. La presenza di muco, unitamente all'azione delle ciglia, facilita l'intrappolamento di microrganismi, pulviscolo e particelle estranee, favorendone nel contempo l'eliminazione verso l'esterno.

Le membrane mucose sono costituite da tre lamine sovrapposte, di spessore variabile a seconda delle aree corporee esaminate. Questi strati prendono il nome di epitelio (lamina epiteliale), membrana basale e lamina propria. Alcune mucose, come quelle dell'apparato digerente, posseggono una quarta lamina - la muscolaris mucosa - costituita da un sottile strato di fibre muscolari lisce, che le separa dalla tonaca sottostante.

La lamina di superficie è costituita da tessuto epiteliale di rivestimento (pavimentoso semplice o pluristratificato ecc. a seconda dei tratti considerati e della loro funzione). La lamina basale è costituita da uno strato muco-polisaccaridico continuo, rinforzato da fibre reticolari di collagene. La lamina propria, invece, contiene tessuto connettivo di tipo fibrillare con funzioni di sostegno; nel suo spessore, inoltre, si possono ritrovare ghiandole, cellule linfoidi e fini reti nervose, sanguigne e linfatiche.

La maggior parte delle mucose contiene ghiandole che secernono muco. Questa sostanza filante e viscosa, più o meno densa, protegge e lubrifica le membrane stesse e viene secreta in maggiori quantità durante i processi infiammatori locali.



Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015