Androgeni

Gli androgeni sono ormoni prodotti dalle ghiandole surrenali e da quelle sessuali, sia maschili che femminili. Nell'uomo, i principali produttori di androgeni sono i testicoli, mentre nella donna questi ormoni vengono sintetizzati in maniera importante sia dalle cellule ovariche che dal surrene.

La parola androgeni ha origini greche e significa "che producono uomo". In effetti, si tratta di ormoni caratteristici del sesso maschile, dotati di numerose funzioni; vediamo le principali:

  • nell'embrione: differenziazione in senso maschile dei genitali interni ed esterni.
  • Alla pubertà : sviluppo caratteri sessuali secondari; aumento masse muscolari; raggiungimento del picco di massa ossea; modificazioni psichiche (aggressività); sviluppo apparato pilifero, libido e funzione spermatica.
  • Nell'adulto: mantenimento della mascolinità e della libido, mantenimento caratteri sessuali secondari, forza muscolare, trofismo cutaneo e massa ossea.

Gli androgeni sono ormoni molto importanti anche nella donna, nonostante nell'organismo femminile siano presenti in concentrazioni nettamente inferiori. Essi rappresentano infatti il substrato chimico per la sintesi degli estrogeni, ormoni tipicamente femminili che ricoprono funzioni parallele. La piccola quota di androgeni che sfugge a tale conversione è importante soprattutto per l'impulso sessuale e per la sintesi di nuovi globuli rossi (vedi eritropoietina).

L'androgeno più importante e conosciuto è il testosterone, ma appartengono a questa famiglia anche altri ormoni, come il deidroepiandrosterone (DHEA), l'androstenedione, l'androstenediolo, l'androsterone ed il diidrotestosterone. Quest'ultimo rappresenta il più attivo metabolita del testosterone ed un suo eccesso si accompagna spesso a problemi come acne, alopecia androgenetica ed irsutismo.

L'utilizzo degli androgeni, naturali o derivati chimici, in campo terapeutico è dedicato alla cura dell'ipogonadismo maschile, dell'impotenza sessuale, dell'osteoporosi e negli stati di grave debilitazione organica (cachessia). In campo sportivo vengono utilizzati per aumentare la performance atletica (vedi: steroidi anabolizzanti).



Ultima modifica dell'articolo: 16/05/2016