Via di somministrazione intramuscolare

La via intramuscolare prevede che il principio attivo venga opportunamente formulato, quindi disciolto in un liquido acquoso oppure in un liquido oleoso.

VIE DI SOMMINISTRAZIONE:

ENTERALI:

- Orale

- Sublinguale

- Rettale

 

PARENTERALI:

- Endovenosa

- Intramuscolare

- Sottocutanea

 

INALATORIA

 

TRANSCUTANEA

Il principio attivo disciolto viene iniettato in alcune zone muscolari del nostro corpo, che sono principalmente i glutei, i deltoidi della spalla ed i muscoli della coscia. Come tutte le vie di somministrazione, anche quella intramuscoalre richiede particolari accorgimenti, come l'impiego di personale specializzato (anche se la tecnica di iniezione si può imparare facilmente) e l'utilizzo di attrezzature specifiche (siringhe asettiche).

La velocità di assorbimento del principio attivo somministrato per via intramuscolare può dipendere dal tipo di irrorazione del tessuto (l'assorbimento nel deltoide è più veloce rispetto a quello nel gluteo), dal tipo di vascolarizzazione, dalla quantità di tessuto adiposo (tanto più tessuto adiposo è presente e tanto più lentamente il principio attivo si distribuisce), dalle caratteristiche del farmaco e del principio attivo, dalle proprietà della soluzione e dall'utilizzo dell'enzima ialuronidasi. Quest'ultimo, infatti, depolimerizza il collagene riducendone la consistenza ed aumentando l'area totale di contatto.

L'iniezione intramuscolare non prevede la somministrazione di grossi quantitativi di soluzione o di sospensione (al max 5 ml.). Le soluzioni che vengono iniettate possono essere a pH non fisiologico o a pH fisiologico. Se il pH della soluzione non è fisiologico ci sarà una possibile precipitazione del principio attivo, con conseguente ritardo nel raggiungere il sito d'azione. Viceversa, se il pH della soluzione è fisiologico aumenta di conseguenza l'assorbimento del principio attivo.

Le soluzioni iniettabili per via intramuscolare, oltre ad essere di tipo acquoso, possono essere anche di tipo oleoso e in questo caso l'assorbimento del principio attivo è rallentato. Questo metodo viene principalmente utilizzato nelle formulazioni RETARD, proprio perché rilasciano gradualmente il principio attivo riducendo così anche la frequenza delle somministrazioni.
I vantaggi della via intramuscolare sono:

  • affidabilità;
  • precisione;
  • azione rapida.

L'assorbimento è rapido, più che nella via sottocutanea;
Possono essere somministrati per via intramuscolare farmaci troppo irritanti per la via sottocutanea;
L'assorbimento può essere reso più veloce o più lento; ad esempio, è in genere rapido per le soluzioni acquose. Le soluzioni oleose sono invece assorbite più lentamente di quelle acquose (da alcune ore ad alcune settimane) e le sospensioni acquose più lentamente delle soluzioni acquose.

 Gli svantaggi potenziali della via intramuscolare sono:

  • dolore;
  • necrosi tissutale locale;
  • lesioni vascolare o nervose;
  • contaminazioni batteriche.
  • è più dolorosa della via sottocutanea;
  • la velocità di assorbimento dello stesso farmaco può variare notevolmente se si fa variare il flusso ematico locale mediante riscaldamento locale, massaggio o esercizio fisico;
  • la vasocostrizione con farmaci non puo' essere utilizzata per rallentare l'assorbimento, come invece si può fare nella via sottocutanea;
  • non si usa durante il trattamento con anticoagulanti;
  • in pratpuò provocare un danno muscolare locale con aumento dei livelli di ck (creatinchinasi) (interferenza con test diagnostici).

Sommistrazione intramuscolare


« Farmacologia »


ARTICOLI CORRELATI

SupposteNormalmente, quando si sente parlare di "supposte" si fa immediato riferimento a preparazioni farmacologiche da somministrare per via...Aerosol ed AerosolterapiaL'aerosolterapia è una tecnica di somministrazione dei farmaci, usata principalmente per la cura o la prevenzione di malattie da raffreddamento...Somministrazione enteraleVie di somministrazione enterali: prevedono l'assorbimento del farmaco attraverso la cavità orale ed il tratto gastrointestinale:...Somministrazione parenteraleIl termine parenterale si riferisce alla somministrazione di medicamenti per iniezione attraverso i tegumenti o direttamente in circolo...Via di somministrazione endovenosa La principale caratteristica della via di somministrazione endovenosa è l'assenza di tutti i passaggi descritti nelle altre...Via di somministrazione inalatoria La via inalatoria prevede che il principio attivo passi attraverso le vie respiratorie superiori, fino ad arrivare a livello alveolare...Via di somministrazione orale, per os VIA ORALE, detta anche PER OS, dal latino per, che significa attraverso, e dal latino òs, òris, che significa bocca...Via di somministrazione rettale Attraverso la via rettale si possono somministrare quei farmaci potenzialmente in grado di produrre irritazioni della mucosa gastrica...Via di somministrazione sottocutaneaLa via sottocutanea prevede che il farmaco venga somministrato, attraverso una siringa, nel tessuto sottocutaneo. E' comunque molto...Via di somministrazione sublinguale Quella sublinguale è una via di somministrazione utilizzata per evitare il fenomeno di primo passaggio epatico. La forma farmaceutica...Via di somministrazione transcutanea La somministrazione per via transcutanea si basa soprattutto sull'applicazione topica della forma farmaceutica. Le più utilizzate...Vie di somministrazione di un farmaco La scelta di una via di somministrazione è molto importante, perché può influenzare tutto il processo farmacocinetico...Somministrazione di un farmaco su Wikipedia italianoRoute of administration su Wikipedia ingleseLassativi Vedi anche: alimenti lassativi; lassativi naturali; tisana lassativa; lassativi per dimagrire; olio di ricino come lassativo I lassativi...Farmaci per il diabete I primi farmaci raccomandati per la gran parte dei diabetici di tipo II, e per le persone che presentano un elevato rischio di sviluppare...