Area sotto la curva (concentrazione) plasmatica - tempo

Prima di passare alla farmacodinamica bisogna citare degli altri parametri farmacocinetici che sono:

Ora si andranno a spiegare i concetti di area sotto la curva [conc] plasmatica - Tempo, emivita, concentrazione plasmatica allo stato stazionario e margine terapeutico.

 

AREA SOTTO LA CURVA [CONC] PLASMATICA - TEMPO (AUC)


Parametri farmacocinetici
Il grafico a lato illustra l'andamento di un farmaco nel nostro organismo. La linea blu rappresenta l'evoluzione dell'attività del farmaco nel nostro corpo, mentre la linea gialla rappresenta il livello minimo di risposta. Se il farmaco non dovesse raggiungere questo livello non esplicherebbe quindi alcuna attività. Come si può vedere, al tempo (T1) viene somministrato il farmaco, quindi bisogna aspettare fino al T2 perché inizi a produrre un effetto terapeutico. Con il raggiungimento del punto T2 si iniziano a vedere i primi effetti prodotti dal farmaco dopo l'assunzione. Il periodo che intercorre tra T1 e T2 viene chiamato LATENZA.

Il farmaco, una volta raggiunto il T2 inizia la propria azione raggiungendo il picco massimo di efficacia (T3), che poi diminuisce fino al punto T4. Questo intervallo che va da T2 a T4 viene denominato RAGGIUNGIMENTO DEL PICCO MASSIMO. A questo punto il farmaco perde tutta la sua efficacia andando al di sotto del livello minimo di risposta, quindi dovrebbe essere eliminato. Possiamo quindi riassumere dicendo che la DURATA D'AZIONE DEL FARMACO è rappresentata dall'intervallo T2-T4.

 

« Farmacologia »


ARTICOLI CORRELATI