Fitoterapia della tosse

Oltre ai canonici farmaci contro la tosse, è possibile usufruire di alternative fitoterapiche a base di:

  • Altea, droga a mucillagini con proprietà emollienti, che va a costituire un film protettivo sulla mucosa orofaringea;
  • Malva, droga a mucillagini con azione epitelio-protettiva a livello delle prime vie aeree, a livello gastrico ed intestinale. Il principio attivo, la malvina, è inoltre un buon emolliente, calmante ed antinfiammatorio delle vie urinarie.
  • Marubio, droga a mucillagini e a saponine, per cui esplica un'azione sia calmante che espettorante a livello della mucosa respiratoria.
  • Farfara, droga a mucillagini, antitussigena e calmante; può essere impiegata dagli accaniti fumatori perché favorisce la rigenerazione della mucosa polmonare e coadiuva i bronchi ad espellere le secrezioni accumulate. E' però tossica sotto altri aspetti (presenza di alcaloidi pirrolizidinici) e sempre meno utilizzata in fitoterapia.
  • Eucaliptolo, olio essenziale con proprietà disinfettanti, antivirali e balsamiche.
  • Drosera, droga ad azione spasmolitica, bechica particolarmente indicata per il trattamento di tossi secche ed asmatiche.
« Farmacologia »


Ultima modifica dell'articolo: 01/10/2016