Farmaci cromoni

Farmaci cromoni


La terapia profilattica o preventiva con Cromoglicato o sodio nedocromile riduce l'eccitabilità cellulare agendo sui canali degli ioni cloro; la riduzione dell'attività cellulare si traduce: a livello delle fibre nervose sensitive delle vie aeree in inibizione della tosse; a livello dei mastociti in inibizione della loro degranulazione; a livello degli eosinofili in una riduzione della risposta infiammatoria.

 

« Farmacologia »


Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015