Assorbimento dei farmaci

Come anticipato nel precedente articolo, spesso i farmaci sono acidi deboli o basi deboli. Un acido debole o una base debole si trova in equilibrio con la sua forma indissociata e la sua forma dissociata.

AH Assorbimento farmaci   H+ A-

La forma AH, quindi la forma indissociata, è apolare ed è quindi favorevole all'assorbimento perché è molto lipofila. Assorbimento farmacoLa forma dissociata è quella meno lipofila, quindi l'assorbimento sarà più difficile. Se prevale la forma indissociata sarà quindi favorito il passaggio della membrana attraverso diffusione passiva.

 

La costante di dissociazione (Ka) è il rapporto tra la forma dissociata e quella indissociata. Quindi se il valore della Ka è minore, la forma indissociata prevale. Questa regola vale sia per un acido debole che per una base debole.

 

Ka = [H+] [A-] / [AH]

 

L'equazione di Henderson-Hasselbach mette in relazione con un rapporto la forma protonata con la forma non protonata di un acido o di una base debole alla pKa della molecola. Ricordiamo che la pKa della molecola corrisponde al valore di pH a cui il farmaco si trova al 50% in forma dissociata ed in forma indissociata. Quindi possiamo dire che nell'equazione di Henderson-Hasselbach c'è una correlazione tra pH dell'ambiente, pKa e forma protonata e non protonata.

 

Log [A-]/[AH] = pH-pKa             

 

ovvero            

 

[A-]/[AH] = 10 (pH - pKa)

 

Facciamo qualche esempio per capire meglio l'equazione di Henderson-Hasselbach.

 

Esempio numero 1

pH ambiente = 7
pKa del farmaco = 7
con questi due dati ora risolviamo la formula di Henderson-Hasselbach
[A-]/[AH] = 10(pH - pKa) = 10(7 - 7) = 100 = 1

Esempio numero 2

pH ambiente = 6
pKa del farmaco = 7
con questi due dati ora risolviamo la formula di Henderson-Hasselbach
[A-]/[AH] = 10(pH - pKa) = 10(6 - 7) = 10-1 = 1/10
In questo esempio possiamo dire che prevale la forma indissociata, quindi maggiormente lipofila e facile da assorbire.

Esempio numero 3

pH ambiente = 8
pKa del farmaco = 7
con questi due dati ora risolviamo la formula di Henderson-Hasselbach
[A-]/[AH] = 10(pH - pKa) = 10(8 - 7) = 101 = 10
In questo esempio possiamo dire che prevale la forma dissociata, quindi è più polare e di difficile assorbimento.

Più è alto il valore di [AH] e maggiore è la parte lipofila, quindi maggiormente assorbibile. Lo abbiamo riscontrato nell'esempio numero 2. Inoltre possiamo dire che più l'esponente è negativo più la molecola sarà lipofila, invece più l'esponente è à positivo, più la molecola è polare.

Gli esempio precedenti applicavano la regola con un pH 6-7 e 8 e una pKa uguale a 7. Ora prendiamo in considerazione la molecola di acido Acetilsalicilico (Aspirina®) e analizziamo il suo comportamento sia in ambiente neutro sia in ambiente acido.

 

Esempio in ambiente acido

pH stomaco = 1,4
pKa del farmaco = 3,4
con questi due dati ora risolviamo la formula di Henderson-Hasselbach
[A-]/[AH] = 10(pH - pKa) = 10(1,4 - 3,4) = 10-2 = 1/100
In questo esempio possiamo dire che prevale la forma indissociata, quindi maggiormente lipofila e facile da assorbire. Ricordiamo che un acido debole in un ambiente acido è maggiormente assorbibile. Però se l'Aspirina viene presa a stomaco vuoto c'è la possibilità di incorrere a ulcere della mucosa gastrica.

Esempio in un ambiente neutro

pH plasma = 7,4
pKa del farmaco = 3,4
con questi due dati ora risolviamo la formula di Henderson-Hasselbach
[A-]/[AH] = 10(pH - pKa) = 10(7,4 - 3,4) = 104 = 10000
In questo esempio possiamo dire che prevale la forma dissociata e come detto nell'esempio di prima un acido debole viene maggiormente assorbito con un pH acido.

 

Molto importante ricordare che se abbiamo un farmaco acido debole e lo mettiamo in un ambiente acido, ne favoriamo l'assorbimento. Se invece lo stesso medicinale lo si mette in un ambiente basico la sua possibilità di assorbimento diventa scarsa.

FARMACO ACIDO DEBOLE  Assorbimento farmaci  ASSORBITO BENE IN AMBIENTE ACIDO
FARMACO BASE DEBOLE    Assorbimento farmaci  ASSORBITO BENE IN AMBIENTE BASICO

Viste tutte le caratteristiche chimico fisiche della molecola che verrà introdotta nel nostro organismo, prendiamo ora in considerazione le caratteristiche anatomo-fisiologiche e i criteri generali per aumentare o diminuire l'assorbimento.

Le caratteristiche anatomo-fisiologiche prese in considerazione sono:

  • Vascolarizzazione;
  • Flusso ematico;
  • Spessore e superficie totale dell'area di assorbimento.

I criteri generali per aumentare o diminuire l'assorbimento sono:

  • Maggiore irrorazione (maggiore assorbimento);
  • Aumento del flusso (maggiore assorbimento grazie ad un lieve massaggio nella zona interessata);
  • Diminuzione del flusso (minor assorbimento grazie all'utilizzo di un vasocostrittore).

L'ultimo punto è il classico esempio attuato dal dentista prima di eseguire un intervento. Il dentista effettuerà un'anestesia locale. L'anestesia iniettata è composta da un anestetico locale associato ad adrenalina. Una volta iniettata l'anestesia locale, l'adrenalina con la sua azione vasocostrittrice riduce il grado di vascolarizzazione della zona interessata facendo restare l'anestetico nel punto d'iniezione.

 

« Farmacologia »


Ultima modifica dell'articolo: 14/01/2016