Olio essenziale di bergamotto

Bergamotto: Citrus bergamia. Pianta perenne, molto affine all'arancio, ma con un frutto (esperidio) più piccolo e non commestibile; viene coltivato per estrarre meccanicamente dall'esocarpo l'omonima essenza, che trova largo impiego nell'industria profumiera.

L'olio essenziale di bergamotto è costituito da composti di natura terpenica, ma anche da un composto di natura cumarinica, il bergaptene, che determina - in seguito ad un uso topico prolungato - una certa tossicità, soprattutto di natura cancerogena; la cancerogenicità è scatenata dalla fotosensibilità del composto. Dunque, le piante di bergamotto sono state geneticamente selezionate al fine di coltivare solo quelle che producono frutti con un basso o nullo tenore di cumarine. Per proteggere il consumatore, esiste una normativa che determina la concentrazione massima di bergaptene nell'olio essenziale (< 5 parti per litro) .


« farmacognosia Farmacognosia »


Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015