Piante importate dall'America

ALCUNE PIANTE IMPORTATE DALLE AMERICHE ALL'EUROPA


GRANO TURCO: Zea mays, fam. Graminacee; prodotto molto importante a scopo alimentare, terapico (propietà assorbenti), farmacotecnico (amido impiegato come eccipiente) e cosmetico.
PATATA: Solanum tuberosum;
MANIOCA: Manihot utilissima;
ARACHIDE: Arachis hypogea, fam. Leguminose; l'olio di arachidi viene impiegato nella formulazione di diversi prodotti dermo-funzionali.
COTONE: Gossypium hirsutum; impiegato per la produzione di bendaggi, cerotti e tessuti. I semi di cotone sono ricoperti di peli protettivi non escretori, i quali vengono raschiati e poi lavorati in fili. Dai semi privi di peli si estrae l'olio di cotone, che veniva impiegato grezzo a scopo alimentare nelle popolazioni asiatiche. Si è osservato, però, che queste popolazioni si rigeneravano poco ed in seguito scoperto che l'olio di cotone non raffinato limita fortemente la fertilità maschile; la sostanza responsabile è il gossipolo, un bisesquiterpene. Per questa proprietà si pensò di utilizzare il gossipolo come principio attivo di farmaci anticoncezionali, ma in grandi concentrazioni il gossipolo causa l'insorgenza di tumori testicolari.

Il gossipolo è un veleno metabolico per gli spermatozoi, ne impedisce la motilità bloccando la funzionalità respiratoria dei loro mitocondri. Da questo punto di vista l'importanza farmaceutica del cotone è stata transitoria.
GIRASOLE: Helianthus annus, fam. Composite; caratterizzato da un'infiorescenza tipica a capolino. La spremitura dei semi di girasole da l'olio di girasole di importanza alimentare, medicamentosa ed erboristica.
ZUCCA: Cucurbita pepo.
AVOCADO: Persea gratissima.
PEPERONE: Capsicum annum, fam. Solanacee; specie erbacee di cui esistono diverse varietà, di importanza dietistica ed erboristica. Il peperoncino ha rilevanza fitoterapica come antireumatico, perché richiama sangue ai tessuti, e digestivo, perché stimola la secrezione gastrica.
FRAGOLA: Fragaria per ananassa, ricca di vitamina C.
TABACCO: Nicotiana tabacum; impiegato come droga voluttuaria; sono stati condotti degli studi sulla nicotina per il trattamento dei tremori del morbo di Alzahimer.
ANANAS: Ananas sativus; è un infruttescenza costituita da molte bacche, ricche di vitamine, flavonoidi e di un enzima proteolitico, la bromelina, che prende il nome dalla fam. dell'ananas (Bromeliace). Pertanto il preparato di ananas, assunto prima o durante i pasti, favorisce la digestione proteica.
CACAO: Theobroma cacao; una pianta sacra per le popolazioni precolombiane; i semi di cacao costituiscono la droga, impiegata soprattutto come aromatizzante.
FICO D'INDIA: Opuntia ficus indica, caratterizzato da un fusto modificato, detto cladodo, da cui si traggono molti eteropolisaccaridi, ideali per prodotti dimagranti; l'assunzione di queste fibre dev'essere accompagnata da un abbondante consumo di acqua, cosicché i polisaccaridi si rigonfino nello stomaco e riducano il senso della fame.
CAUCCIU': Hevea brasiliensis, dall'incisione della corteccia dell'albero fuoriesce un lattice, che dopo essersi ossidato diventa caucciù, utilizzato per la preparazione di presidi medico chirurgici (guanti, lacci emostatici ecc.). Il lattice è costituito da una miscela di terpeni ad alto peso molecolare.


« farmacognosia Farmacognosia »


Ultima modifica dell'articolo: 11/08/2016