Resa in oli essenziali

In tutti gli altri saggi si mira sempre a valutare la qualità di droghe già identificate, in particolare per le droghe ad oli essenziali. La determinazione delle essenze negli oli vegetali, così come la percentuale di acqua, si basa su saggi riportati in Farmacopea ed indicati come strumenti utili nella valutazione di questa particolare categoria di droghe.

Un olio essenziale è una miscela prevalentemente terpenica, perciò ci sono saggi finalizzati alla valutazione della qualità delle droghe sulla base della loro caratterizzazione fitochimica. La determinazione delle essenze nelle droghe vegetali, non è altro che la determinazione della resa in quantità di un olio essenziale ricavabile da un droga.

In termini pratici, la determinazione delle essenze è un saggio che permette di ricavare quanto olio essenziale si riesce ad estrarre da un campione di droga appartenente ad una determinata partita. Il campione viene sottoposto ad un processo estrattivo particolare per ottenere l'olio essenziale; la quantità di olio ottenuta è direttamente proporzionale alla capacità produttiva di quella partita di droga. In questo caso la valutazione di qualità della droga si può riferire, ad esempio, alla valutazione del tempo balsamico di raccolta; se questo è corretto ci si aspetterà una determinata resa (quantità di olio essenziale che si può ricavare) e viceversa.

Gli oli essenziali sono miscele prevalentemente terpeniche e si ottengono da droghe impropriamente dette, perché vengono utilizzate allo stato fresco. I metodi che si possono utilizzare per ottenere oli essenziali da droghe fresche sono diversi, i principali sono tre: il più utilizzato è la distillazione in corrente di vapore (vapor d'acqua). Altri sono l'enfleurage e la spremitura; il primo artigianale ed esclusivo, usato in Francia, Italia e India, prevede l'utilizzo di una lastra di plexiglass dove viene posto uno strato di grasso e sopra ad esso i fiori; il grasso verrà poi estratto per ottenere l'olio.


« farmacognosia Farmacognosia »


Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015