Segale cornuta

Nell'insieme delle droghe adattogene possiamo inserire anche la SEGALE CORNUTA, con espressione anch'essa legata all'omeopatia.

Segale cornutaLa segale cornuta è una droga caratterizzata da una forma biologica di resistenza di un fungo, noto come Clavicex purpurea. Questo fungo infesta le coltivazioni di graminacee, in particolare la segale, ma non solo; esso attacca le infiorescenze, in particolare l'apparato genitale femminile delle graminacee e, quando le spore arrivano sull'infiorescenza, sviluppano la parte vegetativa, facendo crescere delle ife; queste ife avvolgono completamente il singolo fiore, producono una sostanza zuccherina detta "melata" e nello stesso tempo si sviluppano delle spore vegetative di disseminazione del fungo, senza riproduzione sessuata. A questo punto le secrezioni zuccherine attirano insetti, i quali arrivano e si nutrono della melata, e poi se ne vanno disseminando le spore vegetative, quindi l'infezione. Tutto ciò accade quando il fungo si sviluppa vegetativamente e congiuntamente con lo sviluppo ontogenetico della pianta graminacea; il fungo, infatti, si deve sviluppare e accrescere quando questa comincia la fase della fioritura. La pianta poi si secca per arrivare all'inverno e anche il fungo si prepara a resistere al periodo invernale, sclerotizzando tutta la parte di ife che avvolgeva l'infiorescenza; questa sclerotizzazione corrisponde a una perdita di acqua e quindi il fungo entra in una fase di quiescenza. Da qui, si viene a formare come un cornetto di dimensioni pari a circa 2-3 cm massimo, con forma cilindrica leggermente incurvata; questo cornetto cade a terra, passa l'inverno e nel periodo primaverile il fungo comincia a germinare attraverso la meiosi, cioè la formazione di gameti; si ha poi la riproduzione sessuata, con formazione di spore di nuova generazione che andranno ad infestare il raccolto dell'anno successivo. La droga segale cornuta è costituita proprio dalla fase di svernamento del fungo, cioè dal cornetto sclerotizzato detto appunto "sclerozio". La droga si caratterizza di alcaloidi, come l'ergometrina e l'ergotossina, importanti sul piano farmaceutico, perché dotati di proprietà antiemorragiche, antinevralgiche e antiemicraniche.

L'uso della segale cornuta in ambito erboristico riguarda la sfera omeopatica.

 

« farmacognosia Farmacognosia »


Ultima modifica dell'articolo: 07/12/2016