Cera liquida di jojoba

Cera liquida jojoba: si ottiene dalla spremitura dei semi, in particolare dei cotiledoni, di Simmondsia chinensis, famiglia Buxacee; grosso arbusto di forma tondeggiante molto longevo, capace di superare i 200 anni di età. Olio di JojobaLa composizione della cera liquida, impropriamente chiamata olio per la consistenza fluida, si caratterizza per l'unione di acidi grassi insaturi a lunga catena (principalmente C40 e C42) con alcoli monoetilenici differenti dal glicerolo. La colorazione giallastra dell'olio di jojoba è determinata dalla presenza di flavonoidi e di composti di derivazione terpenoidica, noti come tocoferoli e tocotrienoli, che insieme costituiscono la vitamina E. Questi costituenti sono alla base delle particolari proprietà chimiche della cera di jojoba, consistenti in maggiore fluidità, stabilità, infiammabilità e resistenza all'ossidazione (proprio grazie alla presenza dei tocoferoli). Le espressioni salutistiche di tale cera, molto note nel settore cosmetico e dermatologico, si evidenziano in una spiccata proprietà emolliente, che consente una maggiore penetrazione, un pronto assorbimento epidermico ed un'elevata attività filmogena. Inoltre, le proprietà antiossidanti e protettive la rendono particolarmente indicata come ingrediente funzionale all'interno di prodotti solari, in virtù della sua stabilità ai raggi UV. La cera di jojoba, a cui va associata anche una dimostrata attività antibatterica, viene altresì utilizzata in prodotti per il cuoio capelluto e per i capelli, in accordo con l'antica usanza popolare.


« farmacognosia Farmacognosia »


Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015