VYTORIN ® Ezetimibe + Simvastatina

VYTORIN ® è un farmaco a base di Ezetimibe + Simvastatina

GRUPPO TERAPEUTICO: Ipolipemizzanti - Ezetimibe + inibitore HMG-CoA reduttasi

VYTORIN ® - Ezetimibe + Simvastatina

Indicazioni VYTORIN ® - Ezetimibe + Simvastatina

VYTORIN ® è indicato - in aggiunta alla terapia dietetica e ad un corretto stile di vita - nel trattamento dell'ipercolesterolemia primaria e della dislipidemia mista, in caso di insuccesso terapeutico in seguito a somministrazione della sola statina.

VYTORIN ® è inoltre efficace nel trattamento dell'ipercolesterolemia familiare, sia nella forma eterozigote che nella variante omozigote.

Meccanismo d'azione VYTORIN ® - Ezetimibe + Simvastatina

L'assunzione orale di VYTORIN ® fornisce in un'unica somministrazione due diversi principi attivi, con caratteristiche farmacocinetiche e farmacodinamiche differenti.
Infatti, mentre l'ezetimibe viene assorbita a livello intestinale, glucoronizzata prevalentemente dal fegato e riversata nell'intestino tenue con tempistiche che si ottimizzano entro le prime due ore, la simvastatina viene attivata a livello epatico attraverso un processo di idrolisi che la trasforma nel corrispettivo idrossiacido, biologicamente attivo, mediamente dopo 4 ore.
L'azione terapeutica del VYTORIN ® è quindi data dalla somma delle proprietà ipolipemizzanti dei due principi attivi, che agiscono secondo meccanismi diversi e completanti. Più precisamente, l'ezetimibe-glucoronide, una volta riversata nell'intestino attraverso la bile, riduce l'assorbimento del colesterolo “alimentare” inibendo il relativo trasportatore intestinale; la simvastatina, invece, agisce a livello epatico riducendo l'attività dell'enzima coinvolto nella sintesi del mevalonato, quindi del colesterolo, e aumentando l'espressione dei recettori epatici per le LDL.
Questi effetti biologici si traducono in un miglioramento delle capacità ipolipemizzanti, in una riduzione più marcata delle concentrazioni ematiche di colesterolo LDL e trigliceridi, in un aumento della colesterolemia HDL e nella riduzione del rischio cardiovascolare. La simvastatina, tuttavia, sembra dotata di una serie di effetti pleiotropici di cui l'ezetimibe è priva; questi effetti potrebbero sostenere e potenziare l'effetto preventivo del VYTORIN ® nei confronti delle patologie cardiovascolari.
In entrambi i casi, terminata l'azione terapeutica, seppur con tempistiche diverse, i principi attivi vengono eliminati prevalentemente attraverso le feci.

Studi svolti ed efficacia clinica

VYTARIN E COENZIMA Q10

Drug Saf. 2006;29(8):703-12.

Effect of ezetimibe and/or simvastatin on coenzyme Q10 levels in plasma: a randomised trial.

Berthold HK, Naini A, Di Mauro S, Hallikainen M, Gylling H, Krone W, Gouni-Berthold I

.


Il calo di coenzima Q10 osservato in seguito a terapia con statine sembra essere uno dei principali indiziati nell'insorgenza di miopatie e rabdomiolisi. Questo studio ha verificato la variazione di questo importante cofattore in pazienti sottoposti a terapia con VYTARIN. La presenza della simvastatina in VYTARIN ha determinato un calo significativo dei livelli plasmatici di coenzima Q10, non osservato invece nella monoterapia con ezetimibe. Inoltre, la riduzione delle concentrazioni di questo cofattore sembra correlata al calo della colesterolemia LDL.


2.L'EFFICACIA DELLA TERAPIA COMBINATA IN PAZIENTI DIABETICI

Cardiovasc Diabetol. 2010 May 21;9:20.

Ezetimibe + simvastatin versus doubling the dose of simvastatin in high cardiovascular risk diabetics: a multicenter, randomized trial (the LEAD study).

Bardini G, Giorda CB, Pontiroli AE, Le Grazie C, Rotella CM.


La terapia combinata con 10 mg di ezetimibe e 20 mg di simvastatina per 6 settimane, ha garantito una riduzione del colesterolo LDL di circa il 30%; questo dato è stato registrato in pazienti diabetici ad alto rischio cardiovascolare affetti da ipercolesterolemia. I risultati ottenuti con la terapia combinata sono stati decisamente superiori rispetto a quelli osservati in seguito a monoterapia con sola simvastatina ad alto dosaggio.


3. EFFETTI DEL VYTORIN SULLA SALUTE DELLE ARTERIE

Expert Rev Cardiovasc Ther. 2009 Sep;7(9):1057-60.

The Vytorin on Carotid-Media Thickness and Overall Arterial Rigidity (VYCTOR) study.

Farmer J.


Questo studio ha permesso di capire come la somministrazione di VYTORIN in pazienti ad alto rischio cardiovascolare, oltre ad abbassare significativamente il livello di colesterolo LDL, possa garantire una riduzione dello spessore medio e della rigidità carotidea. Tuttavia, nonostante i risultati positivi, non si è osservata una diminuzione dei più comuni markers infiammatori.

Modalità d'uso e posologia

VYTORIN ® compresse da 10 mg di ezetimibe + 10/20/40/80 mg di simvastatina: il dosaggio standard utilizzato nel trattamento dell'ipercolesterolemia primitiva è quello di 10/10 - 10/20 - 10/40, in concomitanza ad una dieta ipolipidica e a sane abitudini.
Il dosaggio 10/80 è consigliato nel trattamento dell'ipercolesterolemia familiare di tipo omozigote in presenza di forte rischio cardiovascolare.
La diversa formulazione dei dosaggi permette al medico di adattare la terapia a quelle che sono le esigenze del paziente, tenendo conto che aggiustamenti del dosaggio dovrebbero realizzarsi solo dopo almeno 4 settimane dall'inizio della terapia (arco di tempo necessario al raggiungimento del massimo effetto terapeutico della simvastatina).

IN OGNI CASO, PRIMA DELL'ASSUNZIONE DI VYTORIN ® - Ezetimibe + Simvastatina - è NECESSARIA LA PRESCRIZIONE ED IL CONTROLLO DEL PROPRIO MEDICO.

Avvertenze VYTORIN ® - Ezetimibe + Simvastatina

L'intervento farmacologico con VYTORIN ® dovrebbe essere preceduto ed affiancato da un regime dietetico ipolipidico e da sane abitudini di vita. L'assunzione di questo farmaco dovrebbe essere preceduta anche da un attento controllo anamnestico e laboratoristico, utile a verificare la presenza o predisposizione allo sviluppo di patologie muscolari ed epatiche.
Al fine di ridurre il possibile sviluppo di tali malattie, la terapia con VYTORIN ® andrebbe sospesa od evitata in caso di: aumento dei livelli plasmatici di creatinkinasi associato a mialgie, dolori muscolari persistenti e stanchezza, o aumento dei valori di transaminasi 3 volte superiore rispetto al range di normalità.
Particolare cura, inoltre, dovrebbe essere usata per il trattamento farmacologico di pazienti affetti da patologie a carico della colecisti o da malattia interstiziale polmonare.
VYTORIN ® contiene lattosio; pertanto, la somministrazione di questo medicinale in pazienti affetti da malassorbimento glucosio/galattosio, o da deficit enzimatico di lattasi, potrebbe causare sintomatologie gastro-intestinali.

Sebbene il farmaco non agisca assolutamente sul sistema nervoso e sulle capacità di attenzione del paziente, la presenza di effetti collaterali quali vertigini e capogiri (più frequenti nella fase iniziare del trattamento), potrebbe rendere pericolosa la guida di autoveicoli e l'utilizzo di macchinari.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

Attualmente non vi sono dati sperimentali e trial clinici che dimostrino la sicurezza di VYTORIN ® assunto in gravidanza, sulla salute della madre e del feto.
Per questo motivo, vista l'importanza dei lipidi durante le fasi di sviluppo embrionale e fetale, l'assunzione di questo farmaco è sconsigliata durante tutto il periodo di gravidanza ed allattamento.

Interazioni

Le interazioni farmacologiche più importanti osservate per VYTORIN ® dipendono soprattutto dalla presenza di simvastatina e dal suo metabolismo epatico indotto dal citocromo CYP3A4.
Più precisamente, l'assunzione di inibitori del citocromo CYP3A4, come succo di pompelmo, itraconazolo, ketoconazolo, inibitori della proteasi dell'HIV, eritromicina, claritromicina, telitromicina e nefazodone, potrebbe determinare un significativo incremento dell'esposizione al farmaco, aumentando l'incidenza di effetti collaterali anche gravi.
VYTORIN ® potrebbe inoltre interagire con farmaci anticoagulanti orali come il warfarin, determinandone un potenziamento degli effetti terapeutici, con conseguente incremento degli episodi di sanguinamento. Al fine di evitare i suddetti effetti collaterali, sarebbe quindi opportuno monitorare il tempo di protrombina ed eventualmente provvedere all'aggiustamento del dosaggio.
La stessa precauzione dovrebbe essere presa in caso di concomitante assunzione di ciclosporina.
Sebbene l'ezetiemibe contenuta in VYTORIN ® non sembri essere responsabile di gravi interazioni, è opportuno ricordare che antiacidi, colestiramina e ciclosporina potrebbero determinare una variazione dell'esposizione a questo principio attivo.
La concomitante somministrazione di fibrati, per i quali si è osservato un aumento del colesterolo nella bile della colecisti, è controindicata per il potenziale rischio di colelitiasi, mentre in caso di contemporanea assunzione di Diltiazem, le dosi massime di VYTORIN ® non dovrebbero superare il dosaggio 10/40, al fine di evitare l'incidenza di miopatie e rabdomiolisi.

Controindicazioni VYTORIN ® - Ezetimibe + Simvastatina

VYTORIN ® è controindicato in caso di epatopatia e aumento dei valori ematici di transaminasi, in caso di concomitante somministrazione di farmaci inibitori del CYP3A4, e di ipersensibilità nei confronti di ezetimibe, simvastatina o uno dei suoi eccipienti.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

Gli effetti collaterali associati alla terapia con VYTORIN ® sembrano rispecchiare quelle descritti per i due principi attivi assunti singolarmente, con cefalea, capogiri, vertigini, dolori addominali, meteorismo e mialgia.
Particolari categorie di pazienti a rischio hanno manifestato un più frequente aumento dei valori plasmatici di transaminasi e creatinkinasi, senza tuttavia una correlata sintomatologia.
L'incidenza di miopatie, rabdomiolisi ed effetti collaterali clinicamente rilevanti è rimasta pressoché uguale rispetto a quella osservata per i principi attivi somministrati singolarmente.

Sono stati descritti solo rari casi di ipersensibilità al farmaco, accompagnati da reazioni dermatologiche, angioedema, vasculite, polimialgia, trombocitopenia ed alterazioni dei parametri ematoclinici.

Note

VYTORIN ® è vendibile solo sotto prescrizione medica.



Ultima modifica dell'articolo: 29/04/2016