ULTRATARD ® - Insulina zinco sospensione umana

NOTA BENE: MEDICINALE NON PIU' AUTORIZZATO

ULTRATARD ® un farmaco a base di insulina zinco sospensione umana

GRUPPO TERAPEUTICO: Insulina zinco sospensione umana per uso iniettabile – insuline ed analoghi


ULTRATARD ® - Insulina zinco sospensione umana

Indicazioni ULTRATARD ® - Insulina zinco sospensione umana

ULTRATARD ® un farmaco utilizzato nel trattamento del diabete mellito di primo tipo e di secondo tipo in caso di necessità di terapia insulinica.

Meccanismo d'azione ULTRATARD ® - Insulina zinco sospensione umana

ULTRATARD ® è un farmaco a base di insulina umana ottenuta attraverso la tecnologia del DNA ricombinante in Saccaromyces cerevisiae e veicolata a cristalli romboidali di zucchero delle dimensioni di 10 – 40 micron.
Questa particolare forma di insulina, caratterizzata dalla strutturazione in cristalli, consente all'ormone una volta iniettato per via sottocutanea, di esser assorbito gradualmente ed espletare la sua azione terapeutica entro 4 ore dalla somministrazione, raggiungere la massima efficacia intorno all'ottava ora e mantenere il suo effetto ipoglicemizzante per oltre 24 ore.
Raggiunto il torrente circolatorio, l'insulina presenta un emivita molto rapida, riconoscendo e legando recettori di membrana espressi sulle cellule dei tessuti insulino sensibili come il tessuto adiposo e muscolare, facilitando così l'entrata e l'utilizzazione del glucosio.
Al contempo questo ormone è in grado di agire sul fegato controllando alcuni aspetti metabolici utili e modulando il rilascio di glucosio in circolo attraverso l'inibizione sia della gluconeogenesi che della glicogenolisi.

Studi svolti ed efficacia clinica

1. TERAPIA INSULINICA, LIVELLI DI LEPTINA E AUMENTO PONDERALE

Horm Metab Res. 2003 Jun;35(6):372-6.

Effect of insulin therapy on plasma leptin and body weight in patients with type 2 diabetes.

Carey PE, Stewart MW, Ashworth L, Taylor R.


In questo studio si sono valutati gli effetti della somministrazione giornaliera di insulina LUTRATARD sulla concentrazione ematica di leptina e sul peso corporeo. Nonostante la terapia con insulina, abbia garantito un significativo aumento delle concentrazioni di leptina, si è comunque osservato in incremento ponderale significativo. Questo suggerisce la presenza anche di una resistenza centrale alla leptina.


2. EFFETTI DELL'INSULINA ULTRALENTA SULLA FUNZIONALITA' DELLA BETA CELLULA

Metabolism. 2000 Oct;49(10):1243-6.

Effects of prolonged administration of ultralente insulin on fasting and postbreakfast beta-cell function in normal adults.

Coutant R, Carel JC, Aubry V, Lahlou N, Krokowski M, Boitard C, Bougnères PF.


La somministrazione sottocutanea di insulina ultralenta è stata definita da alcuni autori come una possibile strategia utile a prevenire il deterioramento della funzionalità della cellula beta pancreatica. In questo studio si è cercato di comprendere come questo trattamento agisca sulla funzionalità di queste cellule, osservando un particolare andamento con la riduzione della produzione endogena a digiuno e un significativo aumento post-prandiale. Questa particolare variazione non consente di comprendere i reali effetti protettivi dell'insulina esogena sulla funzionalità beta cellulare.

 

3. CONTROLLO FARMACOLOGICO E NON DEL DIABETE GESTAZIONALE

Ginekol Pol. 2005 May;76(5):403-8.

Outcome of non-pharmacologic treatment in a gestational diabetic woman with high insulin resistance HOMA-IR index and allergy to human insulin. Case report

Sokup A, Swiatkowski M, Tyloch M, Szymanski W.


Interessantissimo case report, che dimostra come dieta ed esercizio fisico possano in alcuni casi portare ad un buon controllo glicemico, minimizzando la necessità del trattamento farmacologico. Questo lavoro infatti descrive i risultati ottenuti con esercizio fisico e dieta bilanciata in una donna affetta da diabete gestazionale e al contempo da ipersensibilità all'insulina. Sia il controllo glicemico che la resistenza all'insulina sono decisamente migliorati con l'applicazione di terapie non farmacologiche.

Modalità d'uso e posologia

ULTRATARD ® 40 UI/ml di insulina zinco sospensione umana, flaconcini da 10 ml:
nonostante in linea di massima il dosaggio di insulina dovrebbe oscillare per i pazienti diabetici di tipo 1 tra 0.5 – 1 UI/Kg die e in quelli di tipo 2 tra 0.3 – 0.6 UI/Kg die, non è possibile a priori formulare un dosaggio specifico, date le significative variazioni interindividuali.
Di conseguenza la totale dose efficace, la modalità e il timing di somministrazione, dovrebbero essere formulate dal medico, dopo un'attenta valutazione delle condizioni fisio-patologiche del paziente e del suo bilancio glicemico.
Il lungo periodo di assorbimento permette al paziente diabetico di effettuare un'unica somministrazione giornaliera, per via sottocutanea di ULTRATARD ® anche se in molti casi questa viene solitamente abbinata ad analoghi insulinici ad azione rapida.

Avvertenze ULTRATARD ® - Insulina zinco sospensione umana

La corretta gestione della terapia antidiabetica con insulina, non può prescindere dalla attiva partecipazione del paziente nella conservazione ed esecuzione delle giornaliere iniezioni sottocutanee, dato che la modalità di assunzione potrebbe variare alcune caratteristiche farmacocinetiche, quindi anche l'efficacia della terapia.
Lo stesso paziente inoltre dovrebbe saper riconoscere i primi segni di ipoglicemia, in maniera da porre in atto rimedi utili ad evitare l'insorgenza di reazioni collaterali più gravi.
La sospensione della terapia, la variazione del farmaco utilizzato, interventi chirurgici, malattie infettive e la gravidanza, potrebbero richiedere un ulteriore aggiustamento del dosaggio insulinico, che dovrebbe essere effettuato dal medico in base anche al quadro glicemico del paziente.
ULTRATARD ® contiene tra i suoi eccipienti metil-paraidrossibenzoato, probabilmente responsabile dell'aumento degli episodi di ipersensibilità legati alla somministrazione di insulina zinco sospensione umana.
Episodi di ipoglicemia spesso si accompagnano ad una riduzione delle capacità reattive e percettive del paziente, rendendo pericoloso l'uso di macchinari e la guida di autoveicoli.

 

GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

Al momento l'insulina rappresenta il farmaco di prima scelta per il trattamento del diabete gestazionale, che se mal compensato, può presentare importanti ripercussioni sul corretto sviluppo fetale.
Affinchè il trattamento terapeutico presenti l'opportuna efficacia, è necessario che il dosaggio utilizzato tenga conto degli adattamenti imposti dal periodo di gravidanza.  

Interazioni

Come tutti i vari analoghi dell'insulina presenti in commercio, anche l'insulina zinco sospensione umana può interagire con  ipoglicemizzanti orali, octreotide, anti-MAO, agenti beta bloccanti, ACE inibitori, salicilati, alcool e steroidi anabolizzanti aumentando il proprio effetto terapeutico ed il relativo rischio di ipoglicemia.
Al contrario l'assunzione di contraccettivi orali, tiazidi, glucorticoidi, ormoni tiroidei e simpaticomimetici potrebbe ridurre l'effetto terapeutico di ULTRATARD ® impedendo il mantenimento di una buona omeostasi glucidica.
E' utile inoltre ricordare come simpaticolitici possano mascherare alcuni segni importanti dell'ipoglicemia aumentando il rischio di reazioni gravi.

Controindicazioni ULTRATARD ® - Insulina zinco sospensione umana

ULTRATARD ® controindicato in caso di ipoglicemia e ipersensibilità all'insulina umana o suoi eccipienti.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

La terapia con insulina può essere affiancata da reazioni collaterali di diversa rilevanza clinica.
Tra le più frequenti è possibile osservare la presenza di reazioni ipoglicemiche accompagnate da pallore, sudorazione fredda, sonnolenza, tremori e nei casi più gravi perdita della coscienza e coma, che possono essere prontamente recuperate dalla rapida assunzione di zuccheri. 
L'insulina zinco inoltre è stata associata ad un maggior numero di casi di ipersensibilità con bruciore, rossore e prurito in sede di iniezione ed effetti sistemici nei casi più gravi.
Reazioni gastro-intestinali, disturbi visivi e alterazioni del quadro ematologico e immunitario, si sono osservati solo in rarissimi casi.

Note

ULTRATARD ® vendibile solo sotto prescrizione medica.
ULTRATARD ® rientra nella classe dopante: Ormoni e sostanze correlate ( proibiti in e fuori gara)



Ultima modifica dell'articolo: 23/03/2016