TRIMONASE ® Tinidazolo

TRIMONASE ®  è un farmaco a base di Tinidazolo

GRUPPO TERAPEUTICO: Antiparassitario

TRIMONASE ® Tinidazolo

Indicazioni TRIMONASE ® Tinidazolo

TRIMONASE ® è particolarmente indicato nel trattamento delle infezioni urogenitali sostenute da Trichomonas Vaginalis in entrambi i sessi.

Meccanismo d'azione TRIMONASE ® Tinidazolo

TRIMONASE ® è un farmaco utilizzato ampiamente in ambito clinico nel trattamento delle infezioni genitali sostenute da protozoi come Trichomonas vaginalis, Entamoeba histolitica e Lamblia intestinalis, particolarmente diffuse tra la popolazione mondiale.
L'attività terapeutica del Tinidazolo si concentra al livello delle vie genito-urinarie, grazie alle sue particolari proprietà farmacocinetiche, che, in seguito ad assorbimento intestinale e a biodistribuzione plasmatica, raggiunge in quantità clinicamente rilevanti l'ambiente urinario e ginecologico.
L'attività antiparassitaria del principio attivo si concretizza all'interno del microrganismo patogeno, dove, grazie all'elevato potenziale riduttivo, il Tinidazolo, mediante una serie di reazioni enzimatiche, si trasforma nel principio attivo ridotto dotato di spiccata attività parassicida.
Quest'ultima si espleta attraverso il legame del Tinidazolo ridotto a bimolecole come DNA, proteine e lipidi, determinando danni funzionali e strutturali del tutto incompatibili con la vita del microrganismo.
Terminata la propria attività biologica, la forma attiva del principio attivo, viene eliminata attraverso le urine.

Studi svolti ed efficacia clinica

IL TINIDAZOLO NEL TRATTAMENTO DELLE INFEZIONI VAGINALI RESISTENTI AL METRONIDAZOLO
Expert Opin Investig Drugs. 2007 May;16(5):743-51.

Tinidazole for the treatment of vaginal infections.

Nailor MD, Sobel JD.


Interessante studio che dimostra l'efficacia del Tinidazolo nel trattare casi di tricomoniasi vaginale, in pazienti normalmente resistenti al metronidazolo, e pertanto caratterizzati da sintomatologia persistente.


REGIMI TERAPEUTICI A BASE DI TINIDAZOLO PER LE VAGINOSI BATTERICHE
Obstet Gynecol. 2007 Aug;110(2 Pt 1):302-9.

Effectiveness of two tinidazole regimens in treatment of bacterial vaginosis: a randomized controlled trial.

Livengood CH 3rd, Ferris DG, Wiesenfeld HC, Hillier SL, Soper DE, Nyirjesy P, Marrazzo J, Chatwani A, Fine P, Sobel J,Taylor SN, Wood L, Kanalas JJ.


Trial clinico che esamina l'efficacia clinica di due differenti protocolli terapeutici utili al trattamento delle vaginosi batteriche. Al contrario delle attese il regime terapeutico più blando, caratterizzato dalla somministrazione di 1 gr di Tinidazolo al giorno, è risultato decisamente più efficace rispetto quello a maggior dosaggio.

TINIDAZOLO vs METRONIDAZOLO
Am J Obstet Gynecol. 2011 Mar;204(3):211.e1-6.

Tinidazole vs metronidazole for the treatment of bacterial vaginosis.

Schwebke JR, Desmond RA.


Lavoro che dimostra la medesima efficacia del Tinidazolo rispetto il Metronidazolo nel trattamento delle vaginosi batteriche a fronte di effetti collaterali simili. Il vantaggio derivato dall'uso di Tinidazolo, potrebbe essere correlato al basso grado di resistenza circolante tra i vari elementi patogeni.

Modalità d'uso e posologia

TRIMONASE ®
Compresse per uso orale da 500 mg di Tinidazolo.
I dosaggi e le tempistiche di assunzione di TRIMONASE ® , in ogni caso limitate a soli pochi giorni, devono necessariamente essere definite dal medico in base a quelle che sono le caratteristiche fisiopatologiche del paziente, alla gravità del suo quadro clinico e al tipo di parassita responsabile della patologia.

Avvertenze TRIMONASE ® Tinidazolo

L'uso di TRIMONASE ® per quanto risulti sicuro e privo di effetti collaterali clinicamente rilevanti, dovrebbe essere in ogni caso supervisionato dal proprio medico, al fine di limitare lo sviluppo di potenziali effetti collaterali e massimizzare al contempo l'efficacia terapeutica.
Contestualmente alla terapia farmacologica è necessario evitare tutti i comportamenti a rischio, potenzialmente responsabili della trasmissione dell'agente patogeno, estendendo gli stessi anche al partner onde evitare il fenomeno ping-pong.
Si consiglia di conservare il farmaco fuori dalla portata dei bambini.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

La capacità del principio attivo di permeare agevolmente la barriera ematoplacentare ed il filtro mammario, così da esporsi al feto ed al lattante in concentrazioni farmacologicamente attive, estende inevitabilmente le controindicazioni all'uso di TRIMONASE ® anche alla gravidanza ed al successivo periodo di allattamento al seno.

Interazioni

Nonostante gli studi di farmacocinetica non evidenzino interazioni farmacologiche clinicamente rilevanti, durante la terapia con Tinidazolo sarebbe preferibile evitare la contestuale assunzione di alcol o di principi attivi chimicamente e strutturalmente correlati per i potenziali effetti collaterali a carico sia dell'apparato gastro-intestinale che di quello nervoso.

Controindicazioni TRIMONASE ® Tinidazolo

L'uso di TRIMONASE ® è controindicato in caso di ipersensibilità al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti, nei pazienti con pregressa storia di patologie ematologiche o nervose e durante la gravidanza e l'allattamento.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

La terapia con TRIMONASE ®, per quanto risulti generalmente sicura, è talvolta responsabile di reazioni avverse quali cefalea, nausea, orticaria, cistite, diarrea e vomito.
Tuttavia quelle a destare maggiore preoccupazione dal punto di vista clinico sono le reazioni avverse a carattere neurologico contraddistinte da cefalea, convulsioni, parestesie e confusione mentale.
Decisamente più rare sono le reazioni avverse da ipersensibilità al farmaco.

Note

TRIMONASE ® è un farmaco soggetto a prescrizione medica obbligatoria.



Ultima modifica dell'articolo: 27/07/2016