TORADOL ® Ketorolac

LIXIDOL ® è un farmaco a base di Ketorolac trometamina

GRUPPO TERAPEUTICO: Farmaci antinfiammatori ed antireumatici non steroidei

TORADOL ® Ketorolac Indicazioni
Meccanismo d'azione
Studi svolti ed efficacia clinica
Modalità d'uso e posologia
Avvertenze GRAVIDANZA e ALLATTAMENTO
Interazioni
Controindicazioni
Effetti indesiderati

Indicazioni TORADOL ® Ketorolac

TORADOL ® è indicato, in alternativa o in associazione alla terapia con oppiacei, nel trattamento del dolore di media-grave entità post-operatorio.

Meccanismo d'azione TORADOL ® Ketorolac

TORADOL ® è un farmaco a base di ketorolac trometamina, principio attivo derivato dall'acido arilacetico e appartenente alla categoria dei farmaci antinfiammatori non steroidei, utilizzati comunemente nel trattamento degli stati dolorosi su base infiammatoria.
La sua particolare efficacia terapeutica è da ricondurre prevalentemente al marcato potere analgesico, dimostratosi decisamente superiore rispetto quello di altri antinfiammatori come i salicilati, espletato essenzialmente attraverso l'inibizione della sintesi di prostaglandine, soprattutto della PGE2, responsabile tra le altre attività, anche dell'attivazione di alcuni recettori periferici coinvolti nella trasmissione del dolore.
L'attività biologica del ketorolac tuttavia è rappresentata dall'inibizione esercitata nei confronti delle ciclossigenasi, enzimi espressi in seguito a stimoli lesivi di varia natura, in grado di catalizzare la trasformazione di un fosfolipide di membrana come l'acido arachidonico in una classe di mediatori chimici, noti come prostaglandine, dotata di attività vasopermeabilizzante, chemotattica, algogena e pirogena.
E' quindi evidente come il controllo dell'espressione di queste sostanze possa contribuire alla remissione della sintomatologia dolorosa presente durante affezioni infiammatorie di significativa rilevanza.

Studi svolti ed efficacia clinica

1.L'EFFICACIA DEL KETOROLAC IN CLINICA OCULISTICA
Eye (Lond). 2011 Feb;25(2):154-60. Epub 2010 Nov 19.

The efficacy of intravenous ketorolac for pain relief in single-stage adjustable strabismus surgery: a prospective, randomized, placebo-controlled trial.

Rhiu S, Chung SA, Kim WK, Chang JH, Bae SJ, Lee JB.


Recente studio clinico che dimostra come la somministrazione endovenosa di ketorolac possa risultare efficace nel ridurre il dolore post-operatorio in seguito a chirurgia necessaria nel trattamento dello strabismo.


2 .SOMMINISTRAZIONE INTRANASALE DI KETOROLAC
Curr Med Res Opin. 2010 Aug;26(8):1915-23.

Intranasal ketorolac for acute postoperative pain.

Singla N, Singla S, Minkowitz HS, Moodie J, Brown C.


Interessantissimo lavoro che dimostra come l'assunzione intranasale di ketorolac possa risultare efficace e ben tollerata garantendo un miglioramento della sintomatologia già dopo solo 20 minuti dall'assunzione del principio attivo.


3. IL KETOROLAC IN ETA' PEDIATRICA
Intensive Care Med. 2009 Sep;35(9):1584-92. Epub 2009 Jun 27.

Safety and efficacy of ketorolac in children after cardiac surgery.

Inoue M, Caldarone CA, Frndova H, Cox PN, Ito S, Taddio A, Guerguerian AM.


Studio che dimostra l'efficacia e la relativa sicurezza dell'utilizzo di ketorolac in seguito a chirurgia cardiaca anche in pazienti in età pediatrica. Nessuno caso clinicamente rilevante di nefrotossicità è stato osservato in questo trial.

Modalità d'uso e posologia

TORADOL ®
Compresse rivestite da 10 mg di ketorolac trometamina;
Soluzione iniettabile da 10 mg di ketorolac trometamina per ml di soluzione;
Soluzione iniettabile da 30 mg di ketorolac trometamina per ml di soluzione;
Gocce orali da 20 mg di ketorolac trometamina per ml di soluzione;
Per il trattamento del dolore di grado moderato, si consiglia l'assunzione di ketorolac per via orale, alla dose massima giornaliera di 40 mg, possibilmente suddivisa in più somministrazioni da 10 mg intervallate da un periodo di almeno 4-6 ore.
Il suddetto trattamento non deve assolutamente superare la durata massima prevista di 5 giorni.
Il dolore di grave entità andrebbe invece trattato in maniera acuta come ketorolac per via parenterale, avendo cura di non superare la massima dose di 90 mg giornalieri per un periodo massimo di due giorni.
La somministrazione endovenosa è invece riservata all'utilizzo ospedaliero.
In tutti i casi è sempre necessario consultare il proprio medico.

Avvertenze TORADOL ® Ketorolac

La terapia con TORADOL ® dovrebbe essere intesa come terapia sintomatologica utile a superare una fase acuta di dolore di entità moderata-grave.
L'utilizzo di TORADOL ® deve necessariamente avvenire sotto stretto controllo medico, visti i numerosi effetti collaterali legati alla terapia con ketorolac e note le differenti controindicazioni.
Per questo motivo l'uso di ketorolac dovrebbe avvenire con particolare cura in tutti quei pazienti affetti da
patologie epatiche, renali, gastro-intestinali e cardiovascolari, nei quali questa terapia potrebbe aggravare il quadro clinico eventualmente presente o determinare la comparsa di nuovi effetti collaterali.
Al fine di minimizzare lo sviluppo di reazioni avverse sarebbe opportuno utilizzare le minime dose efficace per il minor tempo necessario a garantire una remissione della sintomatologia.
Qualora dovessero comparire reazioni inattese o eventuali esacerbazioni delle patologie già presenti, il paziente, dopo aver contattato il proprio medico, dovrebbe valutare l'eventualità di sospendere la terapia in corso.
TORADOL ® in compresse contiene lattosio, pertanto la sua assunzione è sconsigliata in pazienti affetti da deficit enzimatico di lattasi, intolleranza al lattosio o sindromi da malassorbimento glucosio-galattosio.
TORADOL ® iniettabile contiene invece alcool, per cui se ne sconsiglia l'utilizzo in chi deve guidare alla luce anche della capacità di determinare sonnolenza.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

L'assunzione di TORADOL ® durante la gravidanza è severamente controindicata, visti i potenziali effetti tossici dei farmaci antinfiammatori non steroidei sula salute fetale.
Differenti studi dimostrano come elevate concentrazioni ematiche di farmaci antinfiammatori non steroidei possano indurre nel feto malformazioni renali e polmonari, compromettendone la vitalità ed aumentando al contempo la frequenza di aborti spontanei indesiderati.
L'utilizzo di FANS in questo periodo, potrebbe nuocere alla salute della gestante, visto l'aumentato rischio di emorragie legato al parto.

Interazioni

Differenti studi di farmacocinetica dimostrano come l'efficacia terapeutica ed il profilo di sicurezza del ketorolac possano essere compromessi dalla contestuale assunzione di altri principi attivi quali :

Si raccomanda pertanto di consultare il proprio medico, qualora insorgesse la necessità di abbinare ulteriori terapie farmacologiche a quella già in atto con ketorolac.

Controindicazioni TORADOL ® Ketorolac

L'assunzione di TORADOL ® è controindicata in caso di ipersensibilità al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti, ipersensibilità all'acido acetilsalicilico ed altri analgesici, poliposi nasale, asma, broncospasmo, angioedema, ulcera peptica, anamnesi positiva per sanguinamenti intestinali, colite ulcerosa, morbo di Crohn o storia pregressa per le stesse patologie, sanguinamento cerebrovascolare, diatesi emorragica o concomitante terapia anticoagulante, insufficienza renale ed insufficienza epatica.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

L'utilizzo di ketorolac, soprattutto quando protratto per periodi di tempo prolungati o effettuato a dosaggi particolarmente elevati, è spesso associato alla comparsa di effetti collaterali diffusi tra vari organi ed apparati.
Tra le reazioni avverse più frequentemente documentate è possibile descrivere : nausea, costipazione, diarrea, dolori epigastrici, gastriti, ulcere e nei casi più gravi emorragie, epatotossicità ed insufficienza epatica, edema polmonare e dispnea, ipertensione, vasodilatazione, incremento degli accidenti cerebro e cardiovascolari, i angioedema, rash, aumentata sudorazione, orticaria e reazioni bollose, alterazioni della funzionalità renale, cefalea, capogiri, vertigini, ipercinesia e alterazioni del gusto.
Si sono inoltre descritte reazioni allergiche, sia locali che sistemiche, con maggior frequenza nei pazienti trattati con ketorolac per via iniettiva.

Note

TORADOL ® è vendibile solo previa prescrizione medica.