TESTOGEL ® - Testosterone

TESTOGEL ® è un farmaco a base di testosterone

GRUPPO TERAPEUTICO: Androgeni

TESTOGEL ® - Testosterone Indicazioni
Meccanismo d'azione
Studi svolti ed efficacia clinica
Modalità d'uso e posologia
Avvertenze GRAVIDANZA e ALLATTAMENTO
Interazioni
Controindicazioni
Effetti indesiderati

Indicazioni TESTOGEL ® - Testosterone

TESTOGEL ® è un preparato a base di testosterone in gel, da applicare in caso di deficit di questo ormone dovuto ad ipogonadismo.
TESTOGEL ® trova impiego anche nel trattamento del concerto sintomatologico associato alla carenza endogena di testosterone.

Meccanismo d'azione TESTOGEL ® - Testosterone

Il testosterone e suoi derivati diretti come il DHT, rappresentano gli ormoni chiave dello sviluppo sessuale maschile, consentendo la corretta maturazione sia degli organi genitali che dei caratteri sessuali secondari.
Oltre alla spiccata attività sull'apparato genitale, il testosterone deve la sua fama, particolarmente diffusa tra gli atleti di varie discipline, alle sue potenzialità anaboliche, in grado di incrementare la sintesi proteica e il guadagno di massa muscolare, correggere il turn over osseo favorendo i processi di osteodeposizione, indurre l'ematopoiesi incrementando i livelli di emoglobina ed il numero di eritrociti circolanti, portando così ad un sensibile miglioramento sia della composizione corporea che della prestazione atletica.
Chiaramente se l'assunzione di questo ormone è indicata a fini terapeutici, per correggere alcuni sintomi associati alla carenza endogena di testosterone come diminuzione della libido sessuale, impotenza, osteopenia e deficit di massa muscolare non lo è invece a fini dopanti, visti i numerosissimi e gravi effetti collaterali associati all'abuso e alla sovraesposizione a questo ormone.
TESTOGEL ® si contraddistingue dalla maggiorparte dei prodotti presenti in commercio, per la formulazione in gel, che consente di ridurre al minimo l'invasività della terapia, ripristinando al contempo concentrazioni sieriche di testosterone che rispecchiano quelle fisiologiche.

Studi svolti ed efficacia clinica

1. TESTOSTERONE E SCHIZOFRENIA

J Clin Psychopharmacol. 2008 Aug;28(4):375-83.

Short-term testosterone augmentation in male schizophrenics: a randomized, double-blind, placebo-controlled trial.

Ko YH, Lew YM, Jung SW, Joe SH, Lee CH, Jung HG, Lee MS.


Studi che anticipa i tempi, dimostrando come il trattamento con testosterone potrebbe migliorare il quadro sintomatologico, riducendo la frequenza degli episodi depressivi, in pazienti affetti da schizofrenia. I risultati che devono essere rivalutati in maniera statisticamente più significativa, lasciano tuttavia intravedere un potenziale percorso terapeutico percorribile.


2. TESTOGEL ED IMPOTENZA

Expert Opin Biol Ther. 2007 Jul;7(7):1093-106.

Testosterone treatment to mimic hormone physiology in androgen replacement therapy. A view on testosterone gel and other preparations available.

Fabbri A, Giannetta E, Lenzi A, Isidori AM.


Lavoro che dimostra come l'applicazione topica di testosterone possa risultare un trattamento efficace e poco invasivo nella cura dei disturbi sessuali lamentati in corso di ipogonadismo.


3. SICUREZZA ED EFFICACIA A 3 ANNI DI TESTOSTERONE TRANSDERMICO 

Aging Male. 2003 Sep;6(3):207-11.

Three-year follow-up of androgen treatment in hypogonadal men: preliminary report with testosterone gel.

Swerdloff RS, Wang C.


Studio a tre anni che valuta la comparsa di effetti collaterali in seguito all'assunzione trans dermica di testosterone in pazienti affetti d ipogonadismo. Oltre al complessivo miglioramento della sintomatologia si è osservato un abbassamento dei livelli lipidici ed un incremento di quelli di PSA, fortunatamente rimasti entro il limite normale. Resta da indagare i 3 episodi di carcinoma prostatico osservati.

Modalità d'uso e posologia

TESTOGEL ®
Gel in bustine da 2.5 g contenenti 25 mg di testosterone  :
nella maggior parte dei casi di ipogonadismo l'assunzione di 5 mg di testosterone al giorno (2 bustine) è in grado di migliorare sensibilmente la sintomatologia.
L'applicazione del gel dovrebbe avvenire preferibilmente di mattina, sulla pelle pulita ed integra dell'addome o delle braccia, evitando regioni particolarmente sensibili come i testicoli data l'elevata concentrazione alcolica del prodotto.
La definizione del dosaggio definitivo, dovrebbe essere valutata dal proprio medico, dopo aver attentamente preso in esame, i sintomi, l'efficacia della terapia e le concentrazioni seriche di testosterone.

Avvertenze TESTOGEL ® - Testosterone

La terapia ormonale sostitutiva con testosterone, anche quando effettuata attraverso gel, deve essere preceduta da un'attenta visita medica atta a valutare l'eventuale presenza di condizioni in grado di incrementare il rischio di effetti collaterali.
Pazienti affetti da ipertensione, epilessia, patologie cardiovascolari, epatiche, renali e metaboliche dovrebbero valutare attentamente con il proprio medico il rapporto costi/benefici che deriverebbe dall'assunzione di testosterone, considerando che questo ormone, potrebbe in alcuni casi accentuare le suddette condizioni morbose aggravandone il quadro clinico.
In caso di necessità il medico dovrebbe impostare un calendario di controlli periodici, utili a valutare lo stato di salute psico-fisica del paziente, provvedendo all'immediata sospensione della terapia alla comparsa dei primi segni sospetti.
Il paziente deve inoltre ricorre a norme igieniche e comportamentali adeguate, utili ad evitare il trasferimento di testosterone, per contatto cutaneo diretto o con abiti, a familiari o affini.
L'utilizzo in età prepubere dovrebbe invece avvenire con particolare attenzione, visti i possibili effetti deleteri sulla crescita ossea e sullo sviluppo troppo rapido degli organi genitali maschili.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

Nonostante l'assunzione di TESTOGEL ® sia riservata al trattamento di patologie maschili, è utile ricordare come tale ormone risulti controindicato durante la gravidanza vista la capacità di indurre virilizzazione del feto, compromettendone seriamente le future capacità riproduttive.

Interazioni

Il testosterone può interagire con alcuni principi attivi aumentando il rischio di effetti collaterali.
Più precisamente la concomitante assunzione di testosterone con :

  • Anticoagulanti orali, potrebbe determinare un aumento del rischio di eventi emorragici;
  • Ipoglicemizzanti orali, potrebbe portare ad un alterato controllo glicemico con maggior rischio di ipoglicemia;
  • Cortisonici, potrebbe esser responsabile di aumentata ritenzione idro-salinica, con edemi ed ipertensione.

 E' utile ricordare come l'assunzione di testosterone potrebbe sfalsare alcuni parametri di laboratorio indicativi della funzionalità tiroidea, renalica, surrenalica, epatica ed ematologica.

Controindicazioni TESTOGEL ® - Testosterone

L'assunzione di testosterone è controindicata in caso di ipersensibilità al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti, cancro alla mammella, neoplasie estrogeno-dipendenti, cancro ed ipertrofia prostatica, storia di epatocarcinoma, ipercalcemia, sindrome nefrosica, gravidanza e allattamento.
Il cerotto non deve esser applicato su cute non integra o  su regioni cutanee sottoposte a pressione elevata.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

La somministrazione topica di testosterone non risparmia il paziente dagli effetti collaterali classici della terapia ormonale a base di androgeni.
L'abuso e la sovraesposizione a questo ormone, soprattutto al di fuori dell'indicazione medica, è correlata alla comparsa di numerosi effetti collaterali quali : ipertrofia prostatica e cancro della prostata, incremento ponderale e ritenzione idrica, ipertensione e complicanze cardiovascolari, ipercolesterolemia, acne, irsutismo, alterazioni della funzionalità epatica, oligozoospermia, alopecia, ginecomastia, vertigini, ipercalcemia, ipercalciuria  e mialgie.
L'elevata concentrazione di alcool presente nel gel, potrebbe determinare rossore e bruciore in sede di applicazione.

Note

TESTOGEL ®  è vendibile solo sotto prescrizione medica.
TESTOGEL ®  è un agente anabolizzante, pertanto il suo uso, al di fuori di prescrizioni mediche su basi patologiche, è proibito in gara e fuori gara.