TARGOSID ® - Teicoplanina

TARGOSID ®  è un farmaco a base di Teicoplanina

GRUPPO TERAPEUTICO: Antimicrobici – antibiotici per uso sistemico

TARGOSID ® - Teicoplanina

Indicazioni TARGOSID ® - Teicoplanina

TARGOSID ® è indicato nel trattamento delle infezioni sostenute da microrganismi sensibili ai Glicopeptidi ed in particolare alla Teicoplanina.

Grande efficacia si è dimostrata nel trattamento e nella profilassi dell'osteomielite e dell'endocardite da Stafilococchi, Streptococchi ed Enterococchi, anche in associazione ad altri antibiotici.

Meccanismo d'azione TARGOSID ® - Teicoplanina

La Teicoplanina, principio attivo di TARGOSID ® , è un glicopeptide tetraciclico metabolita secondario dell'Actinoplanes teichomyceticus, caratterizzato da una struttura aminoacidica alla quale sono associati differenti residui glucidici che ne influenzano le proprietà farmacocinetiche.
Somministrata per via endovenosa o intramuscolare, la Teicoplanina si distribuisce rapidamente verso i distretti periferici permeando agevolmente la parete batterica dei microrganismi Gram positivi ed esercitando sugli stessi un imponente attività battericida garantita dalla capacità di formare un complesso molecolare ad alta affinità con il dimero destro-alaninico terminale del pentapeptide glicanico, impedendo così la funzione transglicosilasica e transpeptidasica, fondamentali nel strutturare la parete batterica.
Il suddetto meccanismo d'azione al quale si associa l'attivazione delle idrolasi parietale determina una maggior fragilità della parete batterica che determina batteriolisi per shock osmotico.
Nonostante la grande efficacia d'azione di questi antibiotici, nel tempo si sono osservati una serie di variazioni al normale fenotipo batterico che hanno determinato l'insorgenza di meccanismi di resistenza, come quelli osservati per E.faecalis e E.faecium, in grado di vanificare completamente l'attività battericida sia della Teicoplanina che di altri glicopeptidi come la Vancomicina.
Terminata l'attività biologica, presente anche nelle cavità sierose ma non nel liquido cerebrospinale, la Teicoplanina viene eliminata prevalentemente immodificata , in seguito a filtrazione glomerulare, attraverso le urine.

Studi svolti ed efficacia clinica

CAPACITA' ANTIVIRALI DELLA TEICOPLANINA

J Antimicrob Chemother. 2012 Oct;67(10):2537-8.

Teicoplanin therapy leading to a significant decrease in viral load in a patient with chronic hepatitis C.

Maieron A, Kerschner H.


Studio che dimostra l'efficacia di un antibiotico semisintetico come la Teicoplanina di inibire la replicazione virale, riducendo così la carica virale in pazienti affetti da Epatite C.

MAGGIOR SENSIBILITA' DELLO STAFILOCOCCUS AUREUS ALLA TEICOPLANINA

J Chemother. 2012 Aug;24(4):187-90.

Comparison of teicoplanin and vancomycin in vitro activity on clinical isolates of Staphylococcus aureus.

Tascini C, Flammini S, Leonildi A, Ciullo I, Tagliaferri E, Menichetti F.


Studio italiano che dimostra la maggior presenza di ceppi di Staphylococcus aureus resistenti alla Vancomicina piuttosto che alla Teicoplanina. Queste evidenze risultano fondamentali al fine di adeguare correttamente la terapia antibiotica, evitando l'insorgenza di ulteriori resistenze e mantenendo pertanto una buona efficacia terapeutica.


TEICOPLANINA E BLOCCO ATRIALE

J Clin Pharm Ther. 2012 Dec 28.

Complete heart block in a patient with acute lymphoblastic leukaemia: teicoplanin as a possible cause and review of literature.

Sharif-Yakan A, Arabi M, Musharrafieh UM, Bitar FF, Saab R, Abboud MR, Muwakkit S.


Studio che denuncia la comparsa di blocco atrioventricolare in un paziente affetto da leucemia linfoblastica acuta e sottoposto contestualmente a terapia con Teicoplanina.
Questi case-report sottolineano l'importanza della continua supervisione medica in corso di terapie farmacologiche come quella a base di Teicoplanina.

Modalità d'uso e posologia

TARGOSID ®
Polvere e solvente per soluzione iniettabile per uso intramuscolare ed endovenoso da 200 - 400 mg di Teicoplanina.
Visto l'uso specialistico di questo antibiotico, sia il dosaggio che la somministrazione dovrebbero essere definite e supervisionate da personale medico, il quale oltre a formulare il dosaggio ottimale a seconda delle condizioni cliniche del paziente dovrebbe anche scegliere la miglior via di somministrazione possibile.

Avvertenze TARGOSID ® - Teicoplanina

L'uso di TARGOSID ® deve necessariamente essere supervisionato da personale medico, al fine ottimizzare l'efficacia terapeutica ed al contempo controllare i potenziali effetti collaterali.
E' opportuno infatti che vengano corretti i dosaggi nei pazienti affetti da patologie renali o sottoposti ad altri trattamenti antibiotici contestuali.
L'uso prolungato nel tempo potrebbe determinare la comparsa di meccanismi di resistenza, responsabili di sovrainfezioni batteriche e del conseguente aggravamento del quadro clinico, con la comparsa di tossicità uditiva, ematologia, epatica e renale.
Si raccomanda di conservare il medicinale fuori dalla portata dei bambini.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

Vista l'assenza di trial clinici in grado di caratterizzare a pieno il profilo di sicurezza dell'antibiotico per la salute fetale e per il lattante, si raccomanda di evitare l'uso di TARGOSID ® durante la gravidanza e nel successivo periodo di allattamento al seno.

Interazioni

Al fine di ridurre al minimo i potenziali effetti collaterali della Teicoplanina sarebbe opportuno evitare la contestuale assunzioni di farmaci o principi attivi dotati di potenziale ototossico, nefrotossico, epatotossico e cardiotossico.

Controindicazioni TARGOSID ® - Teicoplanina

L'uso di TARGOSID ® è controindicato nei pazienti ipersensibili al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti oltre che nei pazienti affetti da grave insufficienza renale.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

Nonostante la terapia con TARGOSID ® risulti generalmente ben tollerata, differenti studi e numerose evidenze provenienti dalla comune pratica ambulatoriale hanno denunciato la comparsa di dolore in sede di iniezione, reazioni da ipersensibilità con eruzioni cutanee e prurito, alterazioni del quadro ematologico e raramente disturbi gastro-intestinali ed epato-renali.

Note

TARGOSID ® è un farmaco soggetto a prescrizione medica obbligatoria.