TAPAZOLE ® Tiamazolo

TAPAZOLE ® un farmaco a base di Tiamazolo

GRUPPO TERAPEUTICO: Antitiroideo


TAPAZOLE ® Tiamazolo

Indicazioni TAPAZOLE ® Tiamazolo

TAPAZOLE ® è utilizzato nel trattamento dell'ipertiroidismo e nella preparazione farmacologica della tiroidectomia.
Il trattamento con TAPAZOLE ® indicato anche quando è sconsigliata o inapplicabile la tiroidectomia.

Meccanismo d'azione TAPAZOLE ® Tiamazolo

L'azione terapeutica del tiamazolo (noto anche come metimazolo) contenuto in TAPAZOLE ® consente di ripristinare un buon profilo ormonale nel paziente ipertiroideo, agendo selettivamente al livello tiroideo e inibendo la trasformazione dello iodio inorganico in iodio organico ad opera dell'enzima tireoperossidasi.
L'assenza del substrato organico impedisce quindi al tireocita di provvedere alla incorporazione degli ioni iodio nella molecola di tireoglobulina, e alla conseguente sintesi di ormoni tiroidei, senza interferire con le proprietà biologiche degli ormoni già sintetizzati.
L'efficacia terapeutica di TAPAZOLE ® si realizza solo dopo 30 minuti dall'assunzione orale e persiste per circa 6- 13 ore al termine delle quali viene escreto prevalentemente per via renale.
Recenti studi sembrano sostenere la capacità del tiamazolo nel ridurre la sintesi di anticorpi antirecettore TSH e antimicrosomiali, coinvolti in parte nella genesi della patologia ipertiroidea.

Studi svolti ed efficacia clinica

1. TRATTAMENTO CON METIMAZOLO E SALUTE OSSEA

Neth J Med. 2008 Nov;66(10):428-32.

Changes of bone mineral density, quantitative ultrasound parameters and markers of bone turnover during treatment of hyperthyroidism.

van de Ven AC, Erdtsieck RJ.


La ridotta densità ossea osservata in pazienti ipertiroidei si è rilevata prontamente reversibile in seguito alla terapia con metimazolo in grado di ripristinare il corretto equilibrio ormonale. Questo studio dimostra come il miglioramento della salute tiroidea possa esser importante nel mantenimento dello stato di salute generale.


2. METIMAZOLO : NON SOLO UN FARMACO ANTITIROIDEO

Rev Alerg Mex. 2007 May-Jun;54(3):71-6.

Effects of methimazole on the evolution of the allergic rhinitis of patients with Graves' disease

Valencia Zavala MP, Cortinas López L, Sánchez Olivas JA, Sánchez Olivas MA, Montes Montes J, Duarte Díaz RJ, León Oviedo C.


Il metimazolo è storicamente utilizzato per il trattamento del morbo di Graves e delle altre patologie ipertiroidee. Recenti studi come questo, dimostrano come questo principio attivo possa presentare anche effetti immunosoppressivi e immunomodulatori migliorando la sintomatologia e l'evoluzione clinica della rinite allergica.


3. TERAPIA ANTITIROIDEA E AGRANULOCITOSI

Przegl Lek. 2009;66(6):343-7.

Drug-induced agranulocytosis--case reports and literature review

Chwaluk P, Siwek-Iwanicka J.


L'agranulocitosi è una patologia particolarmente pericolosa, caratterizzata dalla sviluppo di numerose patologie infettive a volte letali. Uno degli effetti collaterali più importanti associati alla terapia con metimazolo è rappresentato proprio da questa condizione, il cui riconoscimento tempestivo può risultare importante nella salvaguardia della salute del paziente.

Modalità d'uso e posologia

TAPAZOLE ® compresse da 5 mg di metimazolo:
il range terapeutico è molto ampio e varia dai 15 mg ai 60 mg giornalieri nell'ipertiroidismo grave.
Nota l'emivita del metimazolo, pari circa a 8 ore, il dosaggio giornaliero dovrebbe essere suddiviso in 3 somministrazioni, una ogni 8 ore.
La dose efficace deve essere in ogni caso formulata dal proprio medico, dopo un'attenta valutazione del quadro fisio-patologico e clinico del paziente.

Avvertenze TAPAZOLE ® Tiamazolo

Il trattamento con TAPAZOLE ® deve essere preceduto ed affiancato da un monitoraggio continuo del quadro ematologico e della funzionalità epatica.
Ai primi accenni di alterazione della cellularità, con particolare riferimento all'agranulocitosi e all'ipoprotrombinemia, la terapia con TAPAZOLE ® dovrebbe essere sospesa.
Il dosaggio del TSH e degli ormoni tiroidei dovrebbe essere richiesto come sistema di valutazione dell'efficacia della terapia e dell'adeguamento del dosaggio.
Le compresse di TAPAZOLE ® contengono lattosio pertanto la somministrazione di questo medicinale in pazienti intolleranti al glucosio/galattosio o affetti da deficit enzimatico di lattasi potrebbe essere associata alla comparsa di effetti collaterali anche gravi.
Vertigini, sonnolenza ed altre manifestazioni nervose associate alla terapia con tiamazolo, potrebbero rendere pericoloso l'uso di macchinari e la guida di autoveicoli.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

Il trattamento dell'ipertiroidismo gravidico con TAPAZOLE ® vista la capacità del suo principio attivo di attraversare rapidamente la barriera ematoplacentare, può esporre il feto a serie conseguenze con aumento del rischio di malformazioni, gozzo tiroideo e cretinismo.
Per tale motivo si preferisce trattare queste pazienti con propiltiouracile (al momento non commercializzato in italia), che sembra presentare un profilo di sicurezza maggiore rispetto il tiamazolo.

Interazioni

Il tiamazolo può determinare alterazioni anche significative dell'efficacia terapeutica di vari principi attivi. Dal punto di vista farmacocinetico le più rilevanti sono quelle con :

  • Anticoagulanti orali, con un potenziamento delle proprietà biologiche degli antagonisti della vitamina K;
  • Beta bloccanti, glicosidici digitalici e teofillina con riduzione della clearance dei suddetti prodotti.

E' importante specificare come queste variazioni siano da attribuire prevalentemente agli effetti indotti dal ripristino della condizione di eutiroidismo e non strettamente al principio attivo.

Controindicazioni TAPAZOLE ® Tiamazolo

TAPAZOLE ® controindicato in caso di ipersensibilità al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti e durante il periodo di allattamento.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

Differenti trial clinici e un attento monitoraggio post-marketing hanno evidenziato come la somministrazione di tiamazolo possa esser associata a reazioni avverse clinicamente poco rilevanti come rash cutanei, orticaria, nausea, dolore articolare, perdita di capelli, mialgie, ittero, edemi, cefalea,  vertigini e sonnolenza.
Effetti collaterali clinicamente più importanti, quali alterazioni del quadro ematologico, patologie autoimmuni e nefriti si sono osservate solamente in rari casi

Note

TAPAZOLE ® vendibile solo sotto prescrizione medica.

Le informazioni su TAPAZOLE ® Tiamazolo pubblicate in questa pagina possono risultare non aggiornate o incomplete. Per un uso corretto di tali informazioni, consulta la pagina Disclaimer e informazioni utili.



Ultima modifica dell'articolo: 08/12/2016