SEACOR ® Esteri etilici di acidi grassi polinsaturi

SEACOR ® è un farmaco a base di esteri etilici di acidi grassi polinsaturi (EPA e DHA non inferiori all'85%).

GRUPPO TERAPEUTICO: Ipolipemizzanti - Esteri etilici di acidi grassi polinsaturi

SEACOR ® Indicazioni
Meccanismo d'azione
Studi svolti ed efficacia clinica
Modalità d'uso e posologia
Avvertenze GRAVIDANZA e ALLATTAMENTO
Interazioni
Controindicazioni
Effetti indesiderati

Indicazioni SEACOR ®

SEACOR ® è indicato nel trattamento dell'ipertrigliceridemia. L'assunzione di questo farmaco dovrebbe seguire o essere eventualmente combinata ad un adeguato piano dietetico.
SEACOR ® può essere utilizzato anche nella prevenzione degli incidenti cardiovascolari in pazienti con pregressa storia di infarto miocardico.

Meccanismo d'azione SEACOR ®

L'assunzione orale di SEACOR ® garantisce un apporto significativo di esteri etilici degli acidi grassi polinsaturi, che vengono assorbiti efficacemente a livello intestinale. Al pari degli altri lipidi, non potendo circolare liberi nel torrente circolatorio, questi nutrienti vengono trasportati sottoforma di lipoproteine (in particolare chilomicroni e VLDL).
L'azione terapeutica ipolipemizzante è giustificata dalla capacità dell'acido eicosapentanoico (EPA) e dell'acido docosaesanoico (DHA) di ridurre la sintesi epatica di trigliceridi e colesterolo, riequilibrando il profilo lipidemico del paziente. L'azione preventiva nei confronti delle patologie cardiovascolari è invece determinata dalla loro attività antitrombotica, antinfiammatoria ed antiaggregante piastrinica.
Questi effetti si realizzano prevalentemente attraverso un meccanismo competitivo nei confronti dell'acido arachidonico, che permette di ridurre la sintesi - da parte delle cellule endoteliali e leucocitarie - di prostaglandine e leucotrieni a spiccata attività pro-infiammatoria.

A questi effetti se ne aggiungono altri, tipo quello antiaritmico e vasoprotettivo, che sono ancora in fase di studio e caratterizzazione.

Studi svolti ed efficacia clinica

OMEGA 3 E DEFICIT DI ATTENZIONE E IPERATTIVITA'

J Atten Disord. 2010 Nov;14(3):232-46.

The impact of polyunsaturated fatty acids in reducing child attention deficit and hyperactivity disorders.

Transler C, Eilander A, Mitchell S, van de Meer N.


Diversi studi sono concordi nel ritenere che una carenza di omega 3 potrebbe determinare, attraverso un aumento degli stimoli pro-infiammatori e deregolazione ormonale, un calo delle capacità cognitive.
Questo studio, anche non portando evidenze statisticamente importanti, mostra come la supplementazione con PUFA per 3-4 mesi in bambini con deficit di attenzione ed iperattività, possa favorire una regressione della sintomatologia. Questi risultati sono in linea con altri studi che evidenziano gli effetti positivi degli omega 3 sulla capacità di concentrazione in individui sani e anche in atleti.


2.OMEGA 3 E MORTALITA' POST INFARTO

Circulation. 2010 Nov 8.

OMEGA, a Randomized, Placebo-Controlled Trial to Test the Effect of Highly Purified Omega-3 Fatty Acids on Top of Modern Guideline-Adjusted Therapy After Myocardial Infarction.

Rauch B, Schiele R, Schneider S, Diller F, Victor N, Gohlke H, Gottwik M, Steinbeck G, Del Castillo U, Sack R, Worth H, Katus H, Spitzer W, Sabin G, Senges J; for the OMEGA Study Group.


Studio appena pubblicato che valuta l'efficacia degli omega 3 nel protocollo terapeutico-preventivo del paziente post infartuato. Al contrario delle indicazioni terapeutiche, questo importantissimo studio non ha osservato una riduzione statisticamente significativa della mortalità in pazienti infartuati trattati per un anno con omega 3.


3. GLI OMEGA 3 E I DISTURBI DELL'UMORE

Curr Opin Investig Drugs. 2008 Jan;9(1):57-64.

The role of omega-3 fatty acids in mood disorders.

Stahl LA, Begg DP, Weisinger RS, Sinclair AJ.


Com'è ormai noto, gli omega 3 rientrano nella struttura cellulare cerebrale, modulandone la funzione. Diversi studi hanno infatti dimostrato come una carenza di EPA e DHA possa essere associata alla genesi della depressione. Per questo motivo, in letteratura sono presenti numerosi studi atti a valutare l'efficacia dell'integrazione con omega 3 nel miglioramento dei disturbi dell'umore. Seppur non vi siano ancora trial clinici di particolare importanza che permettano di ottenere un dato statisticamente valido, le prime evidenze suggeriscono un ruolo “antidepressivo”, probabilmente associato alla riduzione di prostaglandine infiammatorie e al conseguente aumento di fattori neurotrofici.

Modalità d'uso e posologia

SEACOR ® capsule molli da 500mg /1000mg di esteri etilici di acidi grassi polinsaturi, titolati in EPA e DHA almeno all'85% e con rapporto 0.9/1.5: nel trattamento dell'ipertrigliceridemia il dosaggio consigliato è di 3 capsule molli da 1 grammo al giorno, suddivise in 3 diverse assunzioni. E' opportuno iniziare il trattamento farmacologico soltanto in caso di fallimento di precedenti strategie ipolipemizzanti non farmacologiche (adeguato stile di vita e dieta ipolipidica). Eventuali correzioni del dosaggio dovrebbero essere effettuate dal medico in seguito ad un'attenta valutazione dello stato di salute e degli obiettivi terapeutici del paziente.

Nella prevenzione primaria del soggetto infartuato si preferisce il dosaggio giornaliero di 1 grammo.

IN OGNI CASO, PRIMA DELL'ASSUNZIONE DI SEACOR ® - è NECESSARIA LA PRESCRIZIONE ED IL CONTROLLO DEL PROPRIO MEDICO.

Avvertenze SEACOR ®

SEACOR ® più in generale gli esteri etilici degli acidi grassi polinsaturi, risulta molto ben tollerato e privo di particolari precauzioni d'uso. Tuttavia, al pari di qualsiasi altra terapia farmacologica ipolipemizzante, prima e durante l'assunzione è consigliabile seguire un piano alimentare ipolipidico e sane abitudini di vita.

La somministrazione di questo farmaco in pazienti affetti da patologie emorragiche o sottoposti a terapia con anticoagulanti, dovrebbe essere supervisionata attentamente da un medico al fine di evitare l'insorgenza di episodi di sanguinamento.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

Seppur non esistano evidenze specifiche e trial clinici a riguardo, l'assunzione di omega 3 non sembra presentare effetti mutageni e teratogeni sul feto. Nonostante ciò, sarebbe sempre opportuno consultare il proprio medico ed il proprio ginecologo al fine di valutare il corretto rapporto tra rischi e benefici.

Interazioni

L'elevato profilo di sicurezza degli acidi grassi polinsaturi, che ricordiamo essere presenti normalmente in natura, riduce al minimo il rischio di interazioni farmacologiche e non, potenzialmente pericolose per la salute del paziente. In effetti, gli unici farmaci che - assunti contemporaneamente a SEACOR ® potrebbero compromettere lo stato di salute del paziente, sono gli anticoagulanti, i quali nello specifico potrebbero favorire la presenza di fenomeni emorragici.

Controindicazioni SEACOR ®

SEACOR ® è controindicato in caso di ipersensibilità ad uno dei suoi componenti.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

Le reazioni avverse descritte in seguito all'assunzione di SEACOR ® si limitano alla comparsa di nausea, vomito e bruciori gastrici.

Pertanto, il farmaco sembra essere molto ben tollerato.

Note

SEACOR ® è vendibile solo sotto prescrizione medica.