ROVAMICINA ® Spiramicina

ROVAMICINA ® è un farmaco a base di Spiramicina

GRUPPO TERAPEUTICO: Antibatterici – Antibiotici per uso sistemico

ROVAMICINA ® Spiramicina Indicazioni
Meccanismo d'azione
Studi svolti ed efficacia clinica
Modalità d'uso e posologia
Avvertenze GRAVIDANZA e ALLATTAMENTO
Interazioni
Controindicazioni
Effetti indesiderati

Indicazioni ROVAMICINA ® Spiramicina

ROVAMICINA ® è un farmaco utilizzato nel trattamento delle infezioni sostenute da germi sensibili ai macrolidi ed in particolar modo alla Spiramicina.

Meccanismo d'azione ROVAMICINA ® Spiramicina

La Spiramicina, principio attivo di ROVAMICINA ® , è una molecola estratta a partire da colture di Streptomyces Ambofaciens, dotata di una naturale attività antibatterica diretta anche verso i Micoplasmi.
Rientrante nella categoria dei macrolidi a 16 atomi di carbonio, deve la sua attività antibatterica, alla capacità di legare la subunità ribosomiale 50S, impedendo il legame con l'enzima peptidiltransferasi e pertanto ostacolando il normale allungamento della catena peptidica nascente.
Tutto ciò si concretizza in un azione batteriostatica in grado di determinare un pronta regressione della sintomatologia in atto.
Dal punto di vista farmacocinetico la Spiromicina viene assorbita rapidamente, con una biodisponibilità che si attesta attorno al 30%, e con un tempo al picco di circa 2-3 ore, diffondendo prontamente nei vari tessuti e concentrandosi soprattutto nel latte materno e nella bile.
Quest'ultima rappresenta la principale via di eliminazione, considerando che solo il 10% del farmaco viene eliminato per via renale.
Differenti studi dimostrano la grande efficacia di questo antibiotico nel trattamento delle infezioni del cavo orale in particolar modo delle paradontopatie e delle gengiviti e come coadiuvante anche della piorrea alveolare.
Infezioni delle vie respiratorie, alcune complicanze delle patologie esantematiche ed infezioni dei tessuti molli, rappresentano altre manifestazioni patologiche nelle quali è richiesto il trattamento con ROVAMICINA ® .

Studi svolti ed efficacia clinica

1 . LA SPIRAMICINA NELLE PERIODONTITI
Acta Odontol Latinoam. 2011;24(1):115-21.

The effect of spiramycin on Porphyromonas gingivalis and other "classic" periopathogens.

Chiappe V, Gómez M, Fernández-Canigia L, Romanelli H.


Lavoro che dimostra come infezioni batteriche associate alla periodontite batterica possano regredire efficacemente dopo 7 giorni di somministrazione sistemica di Spiramicina.


2. EPATOTOSSICITA' DA SPIRAMICINA E METRONIDAZOLO
Arab J Gastroenterol. 2011 Mar;12(1):44-7.

Severe hepatotoxicity associated with the combination of spiramycin plus metronidazole.

Hussein R, El-Halabi M, Ghaith O, Jurdi N, Azar C, Mansour N, Sharara AI.


Case report che dimostra l'insorgenza di epatotossicità acuta fulminante in due pazienti in terapia con Spiramicina e metronidazolo. Solamente uno dei due è risultato responsivo alla terapia con corticosteroidi garantendo una remissione del danno.


3.LA SPIRAMICINA IN CARDIOLOGIA
Georgian Med News. 2007 Sep;(150):11-3.

Oral spiramycin for prevention of restenosis in coronary arteries.

Aleksiadi ER, Shaburishvili TSh.


Studio che dimostra come la somministrazione orale di Spiramicina risulti efficace nel prevenire la ristenosi dell'arteria coronaria, principale complicanza dell'intervento coronarico percutaneo.

Modalità d'uso e posologia

ROVAMICINA ®
Compresse rivestite con film da 3 milioni di U.I. di Spiramicina.
Lo schema terapeutico con Spiramicina prevede generalmente la somministrazione di 2-3 compresse giornaliera da 3 milioni di U.I. da assumere con abbondante liquido.
Una correzione dei dosaggi standard potrebbe essere necessaria in particolari popolazioni come quella pediatrica e senile.

Avvertenze ROVAMICINA ® Spiramicina

L'assunzione di ROVAMICINA ® dovrebbe essere preceduta da un attenta visita medica atta a valutare il quadro clinico del paziente, le sue condizioni fisiopatologiche e pertanto l'appropriatezza prescrittiva.
Particolare cautela nell'uso di questo farmaco andrebbe riservata ai pazienti anziani o affetti da patologie epatiche e renali, con un continuo monitoraggio della funzionalità renale ed epatica.
Nonostante il farmaco risulti generalmente sicuro se ne sconsiglia l'uso nei pazienti affetti da deficit enzimatico di glucosio 6 fosfato deidrogenasi, vista l'aumentata incidenza di episodi di anemia emolitica.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

Mentre l'uso in gravidanza di questo farmaco è stato a lungo effettuato, risultando generalmente sicuro e pertanto non controindicato in assoluto, sarebbe opportuno evitarne l'assunzione durante il periodo di allattamento al seno, data la capacità della Spiramicina di concentrarsi in dosi più che terapeutiche nel latte materno.

Interazioni

È opportuno ricordare come l'azione terapeutica ed il profilo di sicurezza della Spiramicina potrebbero essere compromessi dalla contestuale assunzione di altri macrolidi.
Interazioni con altri principi attivi sembrano invece clinicamente poco rilevanti.

Controindicazioni ROVAMICINA ® Spiramicina

ROVAMICINA ® è controindicata nei pazienti ipersensibili al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

L'uso di ROVAMICINA ® , soprattutto quando prolungato nel tempo, potrebbe determinare la comparsa di nausea, diarrea, vomito, colite pseudomembranosa, cefalea, ipertransaminasemia, emolisi nei pazienti affetti da deficit enzimatico di glucosio 6 fosfato deidrogenasi e reazioni da ipersensibilità soprattutto a carattere dermatologico.

Note

MACROZIT ® è un farmaco soggetto a prescrizione medica obbligatoria.