ROCEFIN ® Ceftriaxone

ROCEFIN ® è un farmaco a base di Ceftriaxone disodico

GRUPPO TERAPEUTICO: Antimicrobici generali per uso sistemico – Cefalosporine

ROCEFIN  ® Ceftriaxone Indicazioni
Meccanismo d'azione
Studi svolti ed efficacia clinica
Modalità d'uso e posologia
Avvertenze GRAVIDANZA e ALLATTAMENTO
Interazioni
Controindicazioni
Effetti indesiderati

Indicazioni ROCEFIN ® Ceftriaxone

ROCEFIN ® è indicato selettivamente nel trattamento delle infezioni sostenute da batteri Gram negativi, generalmente resistenti alla terapia antibiotica, nei pazienti defedati o in seguito ad interventi chirurgici.

Meccanismo d'azione ROCEFIN ® Ceftriaxone

Il Ceftriaxone, principio attivo di ROCEFIN ® , è un antibiotico beta lattamico appartenente alla categoria delle cefalosporine di terza generazione assumibili per via parenterale, caratterizzato da un ampio spettro d'azione comprendente sia batteri Gram positivi che negativi, anche quando resistenti alla terapia antibiotica a base di penicilline.
L'attività battericida, al pari degli altri beta-lattamici, si concretizza attraverso l'inibizione della transpeptidasi, enzima coinvolto nella formazione dei legami crociati tra le molecole di peptidoglicano e nella strutturazione della parete batterica, determinando così la lisi del microrganismo per shock osmotico.
La presenza del gruppo metossiminico tuttavia conferisce al Ceftriaxone una naturale resistenza all'azione della beta-lattamasi batteriche, preservandone l'attività antibiotica anche per le specie penicilline-resistenti.
Stafilococchi, Streptococchi, E.Coli, Haemophilus influenzae, Klebsielle, Proteus, Neisserie ed Enterobacteriacee sono alcuni dei microrganismi verso i quali si è dimostrata l'efficacia del ceftriaxone sia in vitro che in vivo.
L'impossibilità di assorbire il ceftriaxone per via gastrointestinale, rende necessaria l'assunzione di ROCEFIN ® per via intramuscolare o endovenosa, permettendo tuttavia il mantenimento di un elevatissima biodisponibilità e di un azione terapeutica prolungata nel tempo per circa 8 ore.

Studi svolti ed efficacia clinica

1.L'EFFICACIA DEL CEFTRIAXONE NEL TRATTAMENTO DELLA GONORREA
Int J STD AIDS. 2012 Feb;23(2):126-32.

Efficacy and safety of ceftriaxone for uncomplicated gonorrhoea: a meta-analysis of randomized controlled trials.

Bai ZG, Bao XJ, Cheng WD, Yang KH, Li YP.


Interessante studio di meta-analisi, che dopo aver valutato differenti studi per oltre 2500 pazienti arruolati, ha dimostrato l'elevata efficacia del ceftriaxone assunto a dosi di 250 mg giornalieri nel trattamento della gonorrea, anche in pazienti defedati.


2 . EFFICACIA DEL CEFTRIAXONE NEL TRATTAMENTO DELLA SIFILIDE IN PAZIENTI HIV-POSITIVI
Med Mal Infect. 2012 Jan;42(1):15-9.

Efficacy of ceftriaxone and doxycycline in the treatment of early syphilis.

Psomas KC, Brun M, Causse A, Atoui N, Reynes J, Le Moing V.


Studio condotto su 116 pazienti affetti da sifilide, di cui l'80% sieropositivo per l'HIV, che dimostra come il trattamento con ceftriaxone -doxicilicna possa risultare efficace nel trattamento della sifilide primaria ed in alcuni casi anche della sifilide secondaria caratterizzata da sintomi neurologici ed oftalmici.


3.IL CEFTRIAXONE IN ETA' PEDIATRICA
J Pharm Pharmacol. 2011 Jan;63(1):65-72.

Indications for a ceftriaxone dosing regimen in Japanese paediatric patients using population pharmacokinetic/pharmacodynamic analysis and simulation.

Iida S, Kawanishi T, Hayashi M.


Studio di farmacocinetica orientato alla definizione del dosaggio ottimale di ceftriaxone in pazienti in età pediatrica. Purtroppo i potenziali effetti collaterali limitano notevolmente l'impiego di questo antibiotico, pur se particolarmente efficace, nella popolazione neonatale.

Modalità d'uso e posologia

ROCEFIN ®
Polvere e solvente per soluzione iniettabile da 250 mg di ceftriaxone per 2 ml di soluzione;
Polvere e solvente per soluzione iniettabile da 500 mg di ceftriaxone per 2 ml di soluzione;
Polvere e solvente per soluzione iniettabile da 1 gr di ceftriaxone per 3,5 ml di soluzione.
Nonostante il dosaggio standard per gli adulti preveda l'assunzione di 1 gr di ceftriaxone al giorno in un'unica somministrazione, spetta al medico definire lo schema terapeutico opportuno in base alle caratteristiche fisio-patologiche del paziente, alla gravità del quadro clinico ed agli obiettivi terapeutici da raggiungere.
Un adeguamento delle dosi utilizzate risulterebbe necessario per pazienti in età pediatrica e geriatrica, o contestualmente affetti da patologie renali.
Prima di assumere ROCEFIN ® sarebbe opportuno controllare attentamente le proprietà chimico fisiche del preparato, evitandone l'assunzione in presenza di precipitati o dopo 6 ore dalla sua ricostituzione.

Avvertenze ROCEFIN ® Ceftriaxone

Visti i potenziali effetti collaterali e la selettività delle indicazioni terapeutiche previste per l'uso di ROCEFIN ® , sarebbe opportuno che il medico valutasse attentamente lo stato di salute del paziente accertandosi :

  • Dell'assenza di precedenti reazioni da ipersensibilità agli antibiotici ed alla lidocaina;
  • Dell'assenza di condizioni incompatibili con la terapia a base di cefalosporine;
  • Della correttezza prescrittiva;
  • Della funzionalità renale ed epatica.

Monitoraggi periodici dello stato di salute del paziente risulterebbero inoltre necessari al fine di scongiurare l'eventuale comparsa di reazioni avverse.
A tal proposito il paziente dovrebbe avvertire immediatamente il proprio medico in seguito all'insorgenza di qualsiasi effetto indesiderato, e prendere in considerazione l'eventualità di sospendere la terapia in atto.
Terapie antibiotiche prolungate nel tempo, oltre a favorire l'insorgenza di ceppi microbici resistenti, potrebbero alterare seriamente la microflora intestinale, facilitando la comparsa di reazioni avverse e compromettendo l'assorbimento di altri principi attivi.
Sarebbe quindi importante considerare la riduzione dell'efficacia anticoncezionale di contraccettivi orali, assunti durante la terapia antibiotica.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

ROCEFIN ® dovrebbe essere prescritto, durante la gravidanza e nel successivo periodo di allattamento al seno, con particolare cautela ed esclusivamente nei casi in cui risulti terapeuticamente necessario.
Tali limitazioni sono giustificate dall'assenza di studi in grado di caratterizzare il profilo di sicurezza di questo antibiotico per la salute fetale.

Interazioni

Al fine di evitare spiacevoli effetti collaterali, talvolta anche clinicamente rilevanti, sarebbe opportuno evitare la ricostituzione della polvere con solventi contenenti calcio, vista l'elevata tendenza a formare precipitati.
Studi hanno dimostrato l'azione sinergica tra aminoglicosidi e ceftriaxone nel contrastare la crescita batterica, pur non potendo essere somministrati contemporaneamente vista l'incompatibilità fisica.

Controindicazioni ROCEFIN ® Ceftriaxone

L'utilizzo di ROCEFIN ® è controindicato in pazienti ipersensibili alle penicilline ed alle cefalosporine o ai relativi eccipienti, ai neonati prematuri, ai neonati a termine fino al 28° giorno di età, ai pazienti affetti da ittero o da patologie caratterizzate da iperbilirubinemia.
La presenza di lidocaina nel solvente destinato all'uso intramuscolare, estende le suddette controindicazioni anche ai pazienti ipersensibili alla lidocaina.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

Differenti trial clinici ed un attento monitoraggio post-marketing hanno valutato tutti i possibili effetti collaterali associati alla terapia con cefalosporine iniettabili.
Oltre a reazioni locali caratterizzate da edema, dolore, rossore e prurito il paziente in terapia con ROCEFIN ® potrebbe sviluppare reazioni avverse a carattere :

Particolarmente gravi dal punto di vista clinico risulterebbero inoltre le possibili reazioni avverse a carattere allergico tali da determinare nel peggiore dei casi broncospasmo, laringospasmo, ipotensione e shock anafilattico.
L'utilizzo prolungato nel tempo potrebbe, seppur molto raramente, agevolare la crescita di microrganismi resistenti come il Clostridium Difficile, agente eziologico della colite pseudo membranosa.

Note

ROCEFIN ® è un farmaco soggetto a prescrizione medica obbligatoria.