RINOFLUIMUCIL ® - N-Acetilcisteina

RINOFLUIMUCIL ®  è un farmaco a base di N-Acetilcisteina + Tuaminoeptano solfato

GRUPPO TERAPEUTICO: Mucolitici – preparati rinologici

RINOFLUIMUCIL ® - N-Acetilcisteina

Indicazioni RINOFLUIMUCIL ® - N-Acetilcisteina

RINOFLUIMUCIL ® è indicato nel trattamento delle riniti acute, subacute, croniche, mucocostrose e vasomotorie, anche quando accompagnate dalla presenza di secrezione dense e vischiose.
RINOFLUIMUCIL ® è stato utilizzato con successo anche nel trattamento delle sinusiti.

Meccanismo d'azione RINOFLUIMUCIL ® - N-Acetilcisteina

RINOFLUIMUCIL ® è un farmaco utilizzato con successo nel trattamento delle manifestazioni infiammatorie del naso, soprattutto quanto accompagnate da ipersecrezioni di muco dense e vischiose.
La sua efficacia biologica è da ricondurre alla presenza di due differenti principi attivi :

L'uso topico attraverso spray nasali, evita l'assorbimento sistemico di entrambi i principi attivi, impedendo così l'insorgenza di effetti collaterali sistemici, potenzialmente pericolosi, e migliorando sensibilmente la tollerabilità del farmaco.

Studi svolti ed efficacia clinica

L'EFFICACIA DELL'ASSOCIAZIONE TUAMINOEPTANO E N-ACETILCISTEINA
Arzneimittelforschung. 1996 Apr;46(4):385-8.

Efficacy of topical tuaminoheptane combined with N-acetyl-cysteine in reducing nasal resistance. A double-blind rhinomanometric study versus xylometazoline and placebo.

Cogo A, Chieffo A, Farinatti M, Ciaccia A.


Interessante lavoro che dimostra come la somministrazione combinata di N-Acetilcisteina e Tuaminoeptano possa determinare un rapido miglioramento delle condizioni cliniche di pazienti affetti da rinite, espletando un effetto decongestionante rapido ed efficate.

N-ACETILCISTEINA ED ACNE
Int Forum Allergy Rhinol. 2013 Jan 10

N-acetylcysteine exerts therapeutic action in a rat model of allergic rhinitis.

Guibas GV, Spandou E, Meditskou S, Vyzantiadis TA, Priftis KN, Anogianakis G.


Studio sperimentale che dimostra il potenziale effetto terapeutico dell'N-Acetilcisteina nel trattamento dell'acne sia per l'effetto mucolitico ma soprattutto per quello antiossidante, utile nel bilanciare il danno indotto dalle specie reattive dell'ossigeno, particolarmente manifesto nella patologia asmatica.


L'EFFETTO DEL N-ACETILCISTEINA SUL MOVIMENTO DELLE CIGLIA NASALI
Eur J Respir Dis. 1987 Mar;70(3):157-62.

Effect of N-acetylcysteine on the human nasal ciliary activity in vitro.

Stafanger G, Bisgaard H, Pedersen M, Mørkassel E, Koch C.


Studio datato ma interessante che dimostra in vitro come l'N-Acetilcisteina possa determinare una riduzione della frequenza di movimento delle ciglia nasali, mediante un effetto inibitorio reversibile.

Modalità d'uso e posologia

RINOFLUIMUCIL ®
Soluzione per Spray Nasale all'1% di N-Acetilcisteina e allo 0,5% di Tuaminoeptano solfato.
Il comodo erogatore consente di introdurre ed erogare il farmaco direttamente nelle cavità nasali.
Negli adulti generalmente si consigliano 2 erogazioni in ogni narice per 3-4 volte al giorno.
Prima di usare RINOFLUIMUCIL ® sarebbe comunque opportuno consultare il proprio medico.

Avvertenze RINOFLUIMUCIL ® - N-Acetilcisteina

Nonostante l'assorbimento sistemico dei principi attivi presenti in RINOFLUIMUCIL ® risulti generalmente poco significativa, sarebbe comunque opportuno consultare il proprio medico prima di intraprendere l'assunzione del farmaco.
Particolare cautela andrebbe riservata ai pazienti affetti da patologie cardiovascolari piuttosto che ai pazienti in terapia con Beta-bloccanti, per i potenziali effetti vascolari del Tuamineptano.
Si consiglia inoltre di evitare l'uso prolungato di RINOFLUIMUCIL ® , per i potenziali danni inducibili a carico della mucosa nasale, tra i quali anche l'assuefazione al farmaco.
La presenza in RINOFLUIMUCIL ® di benzalconio cloruro, potrebbe determinare reazioni da ipersensibilità sia cutanee che respiratorie soprattutto in pazienti atopici.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

L'assenza di trial clinici in grado di caratterizzare al meglio i potenziali effetti collaterali del farmaco per la salute del feto e del lattante, estendono le suddette controindicazioni all'uso di RINOFLUIMUCIL ® anche alla gravidanza ed al successivo periodo di allattamento al seno.

Interazioni

Nonostante l'uso topico, attraverso spray nasale, di RINOFLUIMUCIL ® riduca notevolmente l'assorbimento sistemico dei principi attivi in esso contenuti, sarebbe opportuno evitare la contestuale assunzione di inibitori delle monoaminoossidasi, di antipertensivi, d i glicosidi cardiaci, di alcaloidi, di farmaci antiparkinsoniani e di ossitocina per il potenziale incremento degli effetti collaterali cardiovascolari.

Controindicazioni RINOFLUIMUCIL ® - N-Acetilcisteina

L'uso di RINOFLUIMUCIL ® è controindicato nei bambini al disotto dei 12 anni, nei pazienti affetti da glaucoma, ipertiroidismo, feocromocitoma, nei pazienti in terapia con inibitori delle monoaminoossidasi o con altri simpatico mimetici e nei pazienti ipersensibili al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

L'uso di RINOFLUIMUCIL ® , soprattutto quando protratto a lungo nel tempo, potrebbe determinare l'insorgenza di effetti collaterali quali secchezza del naso e della gola, eruzioni cutanee, alterazioni cardiovascolari e più raramente effetti collaterali sistemici di maggior interesse clinico.

Note

RINOFLUIMUCIL ® è un farmaco non soggetto a prescrizione medica obbligatoria.


Le informazioni su RINOFLUIMUCIL ® - N-Acetilcisteina pubblicate in questa pagina possono risultare non aggiornate o incomplete. Per un uso corretto di tali informazioni, consulta la pagina Disclaimer e informazioni utili.



Ultima modifica dell'articolo: 07/12/2016