RIFINAH ® Rifampicina + Isoniazide

RIFINAH ®  è un farmaco a base di Rifampicina + Isoniazide

GRUPPO TERAPEUTICO: Antimicobatterici – Associazione di farmaci per la terapia della tubercolosi

RIFINAH ® Rifampicina + Isoniazide

Indicazioni RIFINAH ® Rifampicina + Isoniazide

RIFINAH ® è indicato nel trattamento della tubercolosi polmonare ed extrapolmonare sostenuta da microrganismi sensibili alla Rifampicina ed alla Isoniazide.

Meccanismo d'azione RIFINAH ® Rifampicina + Isoniazide

RIFINAH ® deve la sua grande efficacia terapeutica all'€™associazione di due principi attivi dotati di spiccata attività antibatterica ed antimicobatterica.
Infatti la Rifampicina è un antibiotico appartenente alla categoria delle Rifamicine, dotato di un ampio spettro d'€™azione attivo sia nei confronti dei microrganismi Gram positivi sia dei Gram negativi, aerobi ed anaerobi.
Tuttavia il suddetto principio attivo si contraddistingue anche per l'€™azione batteriostatica diretta nei confronti dei micobatteri, potendo agevolmente penetrare le membrane cellulari eucariotiche e inibire selettivamente la RNA polimerasi DNA dipendente batterica, esercitando così un attività di controllo nei confronti della fase proliferativa dei microrganismi intracellulari.
Il secondo principio attivo, ossia l'€™Isoniazide, deve invece la sua attività antimicobatterica, previa metabolizzazione ad opera di enzimi batterici, alla capacità di inibire la sintesi degli acidi micolici, componenti essenziali della parete cellulare del micobattere.
Il tutto si traduce in un attività battericida per i microrganismi in rapida crescita, in una batteriostatica per quelli a tasso di crescita lenta.

Studi svolti ed efficacia clinica

COMPARSA DI CEPPI RESISTENTI ALLA TERAPIA CON RIFAMPICINA/ISONIAZIDE

Pol J Microbiol. 2012;61(1):23-32.

Characterization of mutations causing rifampicin and isoniazid resistance of Mycobacterium tuberculosis in Syria.

Madania A, Habous M, Zarzour H, Ghoury I, Hebbo B.


Lavoro che dimostra come l'€™uso indiscriminato e non appropriato di Rifampicina e Isoniazide abbia determinato l'€™insorgenza di mutazioni nei Micobatteri in grado di conferire una resistenza innata alla terapia farmacologica.

LA GRANDE EFFICACIA DELLA RIFAMPICINA NEL TRATTAMENTO DELLA TUBERCOLOSI

Antimicrob Agents Chemother. 2012 Jul;56(7):3726-31.

Rifapentine is not more active than rifampin against chronic tuberculosis in guinea pigs.

Dutta NK, Illei PB, Peloquin CA, Pinn ML, Mdluli KE, Nuermberger EL, Grosset JH, Karakousis PC.


Studio che dimostra come, nonostante la formulazione di nuovi principi attivi dotati di attività micobattericida, la Rifampicina risulti ancora oggi uno dei farmaci più efficaci e pertanto più utilizzati nel trattamento della tubercolosi.

ISONIAZIDE E RIFAMPICINA : effetti collaterali

Indian J Nephrol. 2012 Sep;22(5):385-7.

Fatal poisoning by isoniazid and rifampicin.

Sridhar A, Sandeep Y, Krishnakishore C, Sriramnaveen P, Manjusha Y, Sivakumar V.


Case report che dimostra come dosaggi eccessivi di Rifampicina e Isoniazide possano indurre severi effetti collaterali come acidosi lattica, insufficienza renale ed epatica, convulsioni e disordini ematologici tali in alcuni casi da determinare la morte del paziente.

Modalità d'uso e posologia

RIFINAH ®
Compresse rivestite da 300 mg di Rifampicina e 150 mg di Isoniazide.
Nonostante sia fondamentale la supervisione medica sia per la definizione del dosaggio terapeutico che per il monitoraggio dell'€™iter terapeutico, solitamente l'€™assunzione di una compressa per due volte al giorno, preferibilmente prima dei pasti principali, risulterebbe la più utilizzata e la più efficace nei pazienti adulti.

Avvertenze RIFINAH ® Rifampicina + Isoniazide

Il trattamento con RIFINAH ® deve necessariamente essere preceduto da un attenta visita medica, atta a valutare l'€™appropriatezza prescrittiva, l'€™eventuale presenza di controindicazioni e soprattutto lo stato fisiopatologico del paziente.
Nonostante la visita iniziale, è necessario che il medico monitorizzi lo stato di salute del paziente durante tutto l'€™iter terapeutico, ponendo la propria attenzione soprattutto nella valutazione dei markers di funzionalità epatica, data la capacità di entrambi i principi attivi di compromettere seriamente l'€™integrità funzionale e strutturale di questo organi.
A tal proposito il paziente dovrebbe evitare l'€™eventuale assunzione contestuale di farmaci, principi attivi o sostanze dotate di potenzialità epatotossiche, avendo cura di avvertire il proprio medico in seguito alla comparsa di qualsiasi segno o sintomo di reazione avversa al farmaco.
I pazienti anziani o malnutriti dovrebbero assumere vitamina B6 contestualmente alla terapia con RIFINAH ® .


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

Alla luce dei vari studi pubblicati in letteratura che dimostrano i potenziali effetti tossici e teratogeni di entrambi i principi attivi per la salute fetale, sarebbe opportuno evitare l'€™assunzione di RIFINAH ® durante la gravidanza.
Tale controindicazione andrebbe estesa anche alla successiva fase di allattamento al seno data la capacità dei principi attivi di attraversare agevolmente il filtro mammario, concentrandosi così nel latte materno a dosi farmacologicamente attive.

Interazioni

L'€™intenso metabolismo epatico a cui sono sottoposti entrambi i principi attivi di RIFINAH ® espone il paziente in terapia al rischio di interazioni farmacologiche particolarmente gravi.
Per tale motivo sarebbe importante che il paziente in terapia con RIFINAH ® eviti la contestuale assunzione di farmaci metabolizzati dagli stessi enzimi epatici come i contraccettivi orali, il metadone, anticoagulanti, psicofarmaci, estrogeni, antipertensivi, anticonvulsivanti etc.
E'€™ inoltre importante considerare come la capacità dell'€™isoniazide di inibire enzimi come le monoamino ossidasi, potrebbe determinare alterazioni nel metabolismo della tiramina e dell'€™istamina, inducendo reazioni avverse nei confronti di alimenti contenenti i suddetti elementi.

Controindicazioni RIFINAH ® Rifampicina + Isoniazide

  • L'€™uso di RIFINAH ® è controindicato nei pazienti ipersensibili ai principi attivi o ad uno dei suoi eccipienti e nei pazienti affetti da patologie epatiche gravi.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

I principi attivi contenuti in RIFINAH ® potrebbero determinare la comparsa di differenti effetti collaterali, tra i quali i più frequenti clinicamente :

Note

RIFINAH ® è un farmaco soggetto a prescrizione medica obbligatoria.


Le informazioni su RIFINAH ® Rifampicina + Isoniazide pubblicate in questa pagina possono risultare non aggiornate o incomplete. Per un uso corretto di tali informazioni, consulta la pagina Disclaimer e informazioni utili.