RAGEX ® Ceftriaxone

RAGEX ® è un farmaco a base di Ceftriaxone bisodico

GRUPPO TERAPEUTICO: Antimicrobici generali per uso sistemico – Cefalosporine

RAGEX ® Ceftriaxone

Indicazioni RAGEX ® Ceftriaxone

RAGEX ® è indicato nel trattamento delle infezioni batteriche sostenute da batteri Gram negativi o da flora mista con batteri Gram negativi resistenti ad altre terapie antibiotiche.
Infezioni delle vie respiratorie, delle vie genito-urinarie, intraddominali, del sangue, della cute, dei tessuti molli e delle ferite chirurgiche sono affezioni per le quali il ceftriaxone si è rivelato particolarmente efficace.

Meccanismo d'azione RAGEX ® Ceftriaxone

RAGEX ® è un farmaco a base di Ceftriaxone, molto utilizzato in ambito clinico nel trattamento delle infezioni normalmente resistenti alla terapia penicillinica.
L'ampio spettro d'azione e l'elevata efficacia terapeutica sono garantiti dalla presenza del ceftriaxone, antibiotico beta lattamico appartenente alla categorie delle cefalosporine di terza generazione assumibili per via parenterale, responsabile dell'intensa azione battericida.
Quest'ultima, mediata dall'inibizione della formazione dei ponti crociati tra le molecole di peptidoglicano della parete batterica, si concretizza attraverso la lisi osmotica del microrganismo, dovuta alla compromissione delle proprietà strutturali della parete batterica esercitata dall'antibiotico.
Il suddetto meccanismo è garantito anche in presenza di beta-lattamasi, enzimi prodotti dalle cellule batteriche, in grado di aprire l'anello beta-lattamico dell'antibiotico determinandone la perdita di funzionalità.
Assunto per via parenterale, il ceftriaxone, mantiene livelli di biodisponibilità elevatissimi, pari circa al 99% della totale dose assunta, diffondendo nei vari tessuti ed anche al livello delle meningi permeando la barriera emato-encefalica, risultando così efficace anche contro i principali batteri presenti in questi distretti.
Dopo aver assolto per oltre 20 ore alla propria attività terapeutica, il ceftriaxone viene eliminato ancora in forma attiva dal rene e dal fegato.

Studi svolti ed efficacia clinica

1.CEFTRIAXONE ED UROLITIASI
Pediatr Rep. 2012 Jan 2;4(1):e14. Epub 2012 Mar 26.

Urinary sludge caused by ceftriaxone in a young boy.

Kimata T, Kaneko K, Takahashi M, Yamanouchi S, Tsuji S, Kino M.


Nonostante i casi di pseudo litiasi biliare ed urinaria associati alla somministrazione di ceftriaxone risultino generalmente rari, in questo lavoro si riporta un caso di meningite trattata con ceftriaxone complicata da sanguinamento urinario associato ad urolitiasi.


2 . SALMONELLE RESISTENTI AL CEFTRIAXONE
Emerg Infect Dis. 2011 Jun;17(6):1086-90.

Increasing ceftriaxone resistance in Salmonellae, Taiwan.

Su LH, Teng WS, Chen CL, Lee HY, Li HC, Wu TL, Chiu CH.


Interessante studio epidemiologico che l'aumento della frequenza di ceppi di salmonella resistenti al Ceftriaxone. Tali eventi potrebbero complicare il decorso clinico della malattia, riducendo l'efficacia terapeutica dell'intervento.

3.ENCEFALOPATIA DA CEFTRIAXONE
Indian J Pharmacol. 2012 Jan;44(1):124-5.

Ceftriaxone-induced acute reversible encephalopathy in a patient with enteric fever.

Sharma N, Batish S, Gupta A.


Ulteriore case report che denuncia l'insorgenza di un effetto collaterale molto raro associato all'uso di cefalosporine e di ceftriaxone in particolare. Più precisamente si è osservata la comparsa di encefalopatia in seguito al trattamento con ceftriaxone per una febbre enterica.

Modalità d'uso e posologia

RAGEX ®
Polvere e solvente per soluzione iniettabile da 500 mg di ceftriaxone per 2 ml di soluzione;
Polvere e solvente per soluzione iniettabile da 1 gr di ceftriaxone per 3,5 ml di soluzione.
Lo schema posologico previsto per RAGEX ® dovrebbe essere definito dal medico di volta in volta in base alle caratteristiche fisiche del paziente, alla gravità del quadro clinico presente ed agli obietti terapeutici da raggiungere.
Negli adulti tuttavia, la somministrazione di 1 gr di ceftriaxone al giorno in un'unica dose risulta generalmente ben tollerata ed efficace nel controllare la maggior parte delle infezioni per cui questo antibiotico è indicato.
Al fine di evitare recidive sarebbe opportuno prolungare l'assunzione del farmaco per almeno 48 ore dalla scomparsa della sintomatologia.
Un adeguamento delle dosi utilizzate risulterebbe necessario per pazienti in età pediatrica e geriatrica, o contestualmente affetti da patologie renali.

Avvertenze RAGEX ® Ceftriaxone

L'impiego di RAGEX ® dovrebbe avvenire sotto la stretta supervisione medica al fine di :

  • evitare l'insorgenza di effetti collaterali;
  • mantenere elevata l'efficacia terapeutica;
  • ridurre l'insorgenza di ceppi multi farmaco resistenti.

Particolare cautela andrebbe riservata ai pazienti anziani o in età pediatrica, soprattutto se contestualmente affetti da patologie epatiche e renali, data la maggior suscettibilità agli effetti collaterali della terapia antibiotica.
Per questo motivo il medico dovrebbe sottoporre i pazienti in terapia a periodici monitoraggi, e questi ultimi dovrebbero contattarlo in seguito alla comparsa di eventuali effetti collaterali
Sarebbe inoltre utile ricordare come la terapia antibiotica prolungata nel tempo, compromettendo lo stato di salute della microflora intestinale, potrebbe alterare l'assorbimento di differenti principi attivi tra i quali anche i contraccettivi orali, riducendone così l'efficacia contraccettiva.
Molto raramente l'assunzione prolungata di RAGEX ® potrebbe facilitare la comparsa di urolitiasi e litiasi biliare.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

L'assenza di studi in grado di caratterizzare il profilo di sicurezza di RAGEX ® quando assunto in gravidanza sulla salute del feto limita fortemente l'utilizzo del Ceftriaxone durante la gestazione e nel successivo periodo di allattamento al seno.
La somministrazione di RAGEX ® durante il suddetto periodo dovrebbe avvenire sotto stretto controllo medico ed esclusivamente nei casi di reale necessità

Interazioni

I cristalli di ceftriaxone potrebbero formare, in presenza di soluzioni ricostituenti contenenti Calcio, precipitati potenzialmente pericolosi per la salute del paziente.
A tal proposito quindi sarebbe opportuno evitare l'utilizzo di soluzioni a base di Calcio per ricostituire RAGEX ® .
Differenti studi hanno inoltre dimostrato il potenziamento dell'attività antibiotica del ceftriaxone quando assunto con aminoglicosidici, nonostante non possano essere somministrati contestualmente.

Controindicazioni RAGEX ® Ceftriaxone

L'utilizzo di RAGEX ® è controindicato in pazienti ipersensibili alle penicilline ed alle cefalosporine o ai relativi eccipienti, ai neonati prematuri, ai neonati a termine fino al 28° giorno di età, ai pazienti affetti da ittero o da patologie caratterizzate da iperbilirubinemia.
La presenza di lidocaina nel solvente destinato all'uso intramuscolare, estende le suddette controindicazioni anche ai pazienti ipersensibili alla lidocaina.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

La somministrazione ® di RAGEX ® potrebbe determinare la comparsa di effetti collaterali sia al livello locale che sistemico.
Più precisamente in seguito all'iniezione, potrebbero comparire in sede reazioni dermatologiche quali edemi ed eritemi accompagnati anche da dolore intenso.
Diversamente l'assunzione di RAGEX ® potrebbe determinare anche nausea, vomito, diarrea e dolori addominali diffusi, esantema, orticarie e dermatiti, cefalea e vertigini, leucopenia, trombocitosi, anemia, ipertransaminasemia ed iperbilirubinemia.
Broncospasmo, laringospasmo, ipotensione e nei casi più gravi anche shock anafilattico potrebbero invece essere le principali reazioni avverse a carattere allergico osservabili in pazienti ipersensibili.
Sarebbe inoltre utile ricordare come l'utilizzo prolungato nel tempo di RAGEX ® , compromettendo la normale flora intestinale, potrebbe facilitare la colonizzazione intestinale del Clostridium Difficile, responsabile della colite pseudomembranosa.

Note

RAGEX ® è un farmaco soggetto a prescrizione medica obbligatoria.


Le informazioni su RAGEX ® Ceftriaxone pubblicate in questa pagina possono risultare non aggiornate o incomplete. Per un uso corretto di tali informazioni, consulta la pagina Disclaimer e informazioni utili.