QARI ® - Rufloxacina

QARI ® è un farmaco a base di Rufloxacina cloridrato

GRUPPO TERAPEUTICO: Antibatterico per uso sistemico

QARI ® - Rufloxacina

Indicazioni QARI ® - Rufloxacina

QARI ® è impiegato in clinica nel trattamento delle infezioni delle basse vie respiratorie e delle vie urinarie sostenute da microrganismi sensibili alla Rufloxacina.
Lo stesso antibiotico si è rivelato prezioso nella profilassi antibiotica pre-operatoria.

Meccanismo d'azione QARI ® - Rufloxacina

La Rufloxacina, principio attivo di QARI ®, è un antibiotico appartenente alla categoria dei fluorochinoloni e pertanto dotato di un ampio spettro d'azione diretto nei confronti di differenti specie patogene.
La sua attività terapeutica è da ricondurre alla capacità di permeare le pareti e le membrane delle cellule batteriche inibendo enzimi come la DNA girasi, normalmente coinvolti nei meccanismi di regolazione della replicazione genomica, e pertanto fondamentali per la proliferazione e sopravvivenza del microrganismo.
A fronte di un meccanismo di tipo battericida, la Rufloxacina, è anche dotata di ottime proprietà farmacocinetiche che consentono al principio attivo assunto per os di essere assorbito rapidamente al livello gastroenterico e distribuito efficacemente tra i vari tessuti, con particolare tropismo per quello epatico e genitourinario.
La lunga emivita, stimata oltre le 24 ore, consente inoltre la monosomministrazione giornaliera del farmaco, che rende la terapia con QARI ® decisamente più semplice e compliante.
Al termine della sua attività, la Rufloxacina viene eliminata prevalentemente per via renale, nonostante una minima parte venga metabolizzata al livello epatico ed escreta per via biliare

Studi svolti ed efficacia clinica

RUFLOXACINA ED INFEZIONI DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE
Antimicrob Agents Chemother. 2000 Jan;44(1):73-7.

Penetration of rufloxacin into the cerebrospinal fluid in patients with inflamed and uninflamed meninges.

Moretti MV, Pauluzzi S, Cesana M.


Interessante studio che dimostra come la Rufloxacina possa permeare le meningi infiammate raggiungendo il liquido cefalorachidiano ed espletando in questo modo un azione terapeutica anche al livello del sistema nervoso centrale.


L'EFFICACIA DELLA RUFLOXACINA A DOSI SUBTERAPEUTICHE
Antimicrob Agents Chemother. 1999 May;43(5):1013-9.

Pharmacodynamic effects of subinhibitory concentrations of rufloxacin on bacterial virulence factors.

Braga PC, Sala MT, Dal Sasso M.


Lavoro di farmacocinetica che dimostra la potenziale attività antibatterica della Rufloxacina, assunta a dosi sub-terapeutiche, utile soprattutto nel trattamento delle infezioni delle basse vie urinarie non complicate.

LA RUFLOXACINA NEI PAZIENTI CON CANCRO
J Antimicrob Chemother. 1996 Nov;38(5):839-47.

The impact of rufloxacin given as prophylaxis to patients with cancer on their oral and faecal microflora.

D'Antonio D, Pizzigallo E, Lacone A, Violante B, Di Marzio A, Lombardo M, Fioritoni G, Staniscia T, Romano F.


Studio che dimostra come la monosomministrazione giornaliera di Rufloxacina possa risultare efficace nella prevenzione delle infezioni anche nei pazienti affetti da cancro e pertanto sensibilmente immunocompromessi.

Modalità d'uso e posologia

QARI ®
Compresse rivestite da 200 mg di Rufloxacina cloridrato
Nonostante la monosomministrazione giornaliera di 200-400 mg di Rufloxacina risulti generalmente efficace, è fondamentale che dosi e timing di assunzione vengano definiti dal proprio medico in base alle proprie caratteristiche fisiopatologie ed in base alla gravità del quadro clinico presente.
Un adeguamento dei dosaggi utilizzati dovrebbe inoltre essere prevista per i pazienti affetti da patologie renali o nei pazienti anziani.

Avvertenze QARI ® - Rufloxacina

La terapia con QARI ® dovrebbe essere preceduta ed accompagnata dalla supervisione medica, al fine di limitare la possibile comparsa di reazioni avverse clinicamente rilevanti, e mantenere al contempo elevata l'efficacia terapeutica.
E' opportuno ricordare i potenziali rischi a cui sono esposti pazienti anziani, nefropatici, con pregressa storia di patologie neurologiche e cardiache, sottoposti contestualmente a terapia con QARI ® .
Per lo stesso motivo sarebbe inoltre importante considerare i potenziali effetti collaterali della terapia farmacologica con Rufloxacina per i tendini e per la cute sottoposta a radiazioni ultraviolette, visto l'elevato potere fotosensibilizzante del farmaco.
L'uso prolungato di QARI ® , così come quello di altri antibiotici, potrebbe facilitare la diffusione di ceppi microbici multiresistenti responsabili di quadri clinici particolarmente gravi.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

Vista l'assenza di studi in grado di caratterizzare a pieno il profilo di sicurezza della Rufloxacina per il feto e per il lattante, sarebbe opportuno evitare l'assunzione di QARI ® durante la gravidanza e nel successivo periodo di allattamento al seno.

Interazioni

Il paziente in terapia con QARI ® dovrebbe prestare particolare cautela alla contestuale assunzione di antiacidi, chinolonici e FANS per il rischio di spiacevoli reazioni avverse piuttosto che di alterazioni significative delle proprietà terapeutiche del farmaco.

Controindicazioni QARI ® - Rufloxacina

L'uso di QARI ® è controindicato nei pazienti ipersensibili al principio attivo o ad uno qualsiasi dei suoi eccipienti, in età pediatrica, nei pazienti predisposti o con pregressa storia di patologie neurologiche e cardiache.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

La terapia a base di Rufloxacina potrebbe determinare la comparsa di effetti collaterali quali : dolori addominali crampiformi, nausea, pirosi, dispepsia, diarrea e vomito, cefalea, agitazione, ansia, vertigini, insonnia e stanchezza e solo raramente da reazioni da ipersensibilità talvolta gravi dal punto di vista clinico.
Molto rari sono stati gli effetti collaterali al livello tendineo, che hanno interessato per lo più pazienti ad alto rischio.

Note

QARI ® è un farmaco soggetto a prescrizione medica obbligatoria.