PROVERA ® - Medrossiprogesterone

PROVERA G ® è un farmaco a base di Medrossiprogesterone acetato

GRUPPO TERAPEUTICO: Progestinici

PROVERA ® - Medrossiprogesterone

Indicazioni PROVERA ® - Medrossiprogesterone

PROVERA G ® è indicato nel trattamento di disturbi della sfera genitale femminile quali meno metrorragie funzionali ed amenorrea secondaria.
L'assunzione di progestinici come PROVERA G ® è utile anche in corso di terapia ormonale sostitutiva con estrogeni per ridurre lo stimolo proliferativo sull'endometrio ed il relativo aumento del rischio di carcinomi endometriali.

Meccanismo d'azione PROVERA ® - Medrossiprogesterone

Il medrossiprogesterone contenuto in PROVERA G ® è un derivato progestinico noto per le sue peculiari caratteristiche farmacocinetiche.
Questo ormone infatti si contraddistingue per la lunga emivita che consente il mantenimento di concentrazioni ematiche progestiniche per 20-30 ore, allungando sensibilmente i tempi di somministrazione rispetto il progesterone e riducendone al contempo le dosi utilizzate.
Dal punto di vista farmacodinamico invece il medrossiprogesterone  oltre ad agire sull'endometrio, promuovendo la riprogrammazione cellulare, utile a garantire il passaggio dalla fase proliferativa a quella secretiva, necessaria ad accogliere e nutrire l'embrione, presenta una lieve attività androgenica responsabile della positività ai test andi-dopping.
Le peculiarità di questo ormone non si esauriscono esclusivamente sull'aspetto farmacocinetico ma proseguono anche dal punto di vista della selettività d'azione, risparmiando l'ipofisi dal controllo a feedback negativo tipico del progesterone, mantenendo così invariate le concentrazioni di gonodatropine ed i processi di follicologenesi ed ovogensi.

Studi svolti ed efficacia clinica

1. MEDROSSIPROGESTERONE E PATOLOGIE CARDIOVASCOLARI

Korean J Lab Med. 2011 Apr;31(2):95-7.

Effects of long-term use of depo-medroxyprogesterone acetateon lipid metabolism in Nepalese women.

Yadav BK, Gupta RK, Gyawali P, Shrestha R, Poudel B, Sigdel M, Jha B.


Interessante studio che dimostra come la somministrazione di medrossiprogesterone acetato per oltre 2 anni possa contribuire ad alterare la colesterolemia ed il profilo lipidemico, incrementando sensibilmente il rischio cardiovascolare.


2. MEDROSSIPROGESTERONE E SALUTE OSSEA

Contraception. 2011 Mar;83(3):218-22. Epub 2010 Sep 15.

The effect of depot medroxyprogesterone acetate (DMPA) on bone mineral density (BMD) and evaluating changes in BMD after discontinuation of DMPA in Chinese women of reproductive age.

Gai L, Zhang J, Zhang H, Gai P, Zhou L, Liu Y.


Studio particolarmente polemico che dimostra come la somministrazione di medrossiprogesterone in donne con età compresa tra 25 e 40 anni possa determinare una riduzione della densità minerale ossea, fortunatamente  reversibile una volta sospesa la terapia.


3. MEDROSSIPROGESTERONE E TRASFORMAZIONE CELLULARE

Contraception. 2010 Aug;82(2):174-7. Epub 2010 Apr 13.

Effect of depot medroxyprogesterone acetate on postpartum depression.

Tsai R, Schaffir J.


Nonostante tra gli effetti collaterali del medrossiprogesterone e del progesterone in genere siano menzionati quelli a carico del sistema nervoso come la depressione, studi dimostrano come la somministrazione di questo ormone immediatamente dopo la gravidanza non sembra predisporre allo sviluppo della depressione post-partum.

Modalità d'uso e posologia

PROVERA G ® compresse rivestite da film da 5 – 10 mg di medrossiprogesterone:  
solitamente la somministrazione di 5 – 10 mg di medrossiprogesterone al giorno, durante la fase luteinica del ciclo mestruale, risulta efficace sia per il trattamento delle menometrorragie funzionali che dell'amenorrea secondaria.
In ogni caso lo schema terapeutico ed il corretto dosaggio devono necessariamente essere definite dal medico dopo un'attenta valutazione clinico-medica.

Avvertenze PROVERA ® - Medrossiprogesterone

Come per tutti i progestinici anche l'assunzione di PROVERA G ®  deve essere preceduta da un'attenta visita medica utile a valutare la reale necessità terapeutica e l'eventuale presenza di condizioni incompatibili con la somministrazione di medrossiprogesterone.
Più precisamente le pazienti affette da alterazioni della funzionalità epatica, insufficienza renale, asma, diabete, lupus, patologie psichiatriche, porfiria e colestasi dovrebbero essere seguite scrupolosamente dal proprio medico al fine di evitare l'insorgenza di spiacevoli reazioni avverse.
La continua supervisione medica è importante quindi sia per minimizzare il rischio di effetti collaterali che mantenere alta l'efficacia terapeutica; a tal proposito è quindi importante che il medico informi il paziente delle potenziali reazioni avverse, soprattutto quelle a lungo termine, in maniera da poter riconoscere tempestivamente i primi segni e in collaborazione con il proprio medico decidere eventualmente per la sospensione della terapia.
Nel caso in PROVERA G ®  cui  venisse somministrato in abbinamento alla terapia estrogenica diverrebbe necessario valutare anche le interazioni, controindicazioni, avvertenze ed effetti collaterali della terapia ormonale sostitutiva a base di estrogeni.
PROVERA G ®  contiene lattosio, per cui la sua assunzione potrebbe determinare la comparsa di effetti collaterali più o meno gravi in pazienti affetti da deficit enzimatico di lattasi, malassorbimento diglucosio/galattosio ed intolleranza al lattosio.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

L'assunzione di medrossiprogesterone orale durante il periodo di gravidanza è sconsigliato data la presenza  in letteratura di dati che evidenziano effetti collaterali a carico del feto.
PROVERA G ®  è controindicato anche nel periodo di allattamento data la capacità del principio attivo di passare il filtro mammario e concentrarsi nel latte materno.

Interazioni

Nonostante il medrossiprogesterone differisca sensibilmente dal punto di vista farmacocinetico dal progesterone, viene anch'esso metabolizzato dagli enzimi epatici del citocromo p450.
Per tale ragione è opportuno considerare che la concomitante assunzione di principi attivi in grado di modulare l'attività dei suddetti enzimi potrebbe determinare significative variazioni farmacocinetiche a carico del medrossiprogesterone rendendone imprevedibile l'efficacia terapeutica.

Controindicazioni PROVERA ® - Medrossiprogesterone

PROVERA G ® è controindicato in caso di ipersensibilità al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti, in caso di emorragie vaginali di origine ignota, carcinoma mammario o tumori estro-progestinico dipendenti, alterazioni della funzionalità epatica e  processi tromboembolici in atto o pregressi.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

La terapia con progesterone e suoi derivati è spesso associata alla comparsa di effetti collaterali più o meno gravi.
Dalla letteratura scientifica e dal monitoraggio post-marketing emergono tra le reazioni avverse : malattie tromboemboliche, nervosismo, insonnia, sonnolenza, cefalea, emicrania, nausea, aumento della tensione e del volume mammario, colestasi, rash cutanei, orticaria, alterazioni del flusso mestruale e spotting emorragici.
Tra gli effetti collaterali a lungo termine, clinicamente rilevanti, si sono descritte : patologie tromboemboliche e carcinomi mammari.

Note

PROVERA G ® è vendibile solo sotto prescrizione medica.



Ultima modifica dell'articolo: 23/05/2016