PREFOLIC ® Calcio mefolinato

PREFOLIC ® è un farmaco a base di Calcio mefolinato

GRUPPO TERAPEUTICO: Tutti gli altri prodotti terapeutici – Sostanze disintossicanti per trattamenti citostatici

PREFOLIC ®  Calcio mefolinato Indicazioni
Meccanismo d'azione
Studi svolti ed efficacia clinica
Modalità d'uso e posologia
Avvertenze GRAVIDANZA e ALLATTAMENTO
Interazioni
Controindicazioni
Effetti indesiderati

Indicazioni PREFOLIC ® Calcio mefolinato

PREFOLIC ® è indicato nella profilassi e nel trattamento dei deficit di folati, dovuti ad aumentato fabbisogno o ridotto assorbimento.
Lo stesso medicinale può trovare impiego nel trattamento degli effetti collaterali da aminopterina e metotrexate.

Meccanismo d'azione PREFOLIC ® Calcio mefolinato

Il calcio mefolinato, principio attivo di PREFOLIC ® , è un sale del N5-metil tetraidrofolato, principio attivo particolarmente prezioso nel trattamento degli stati carenziali di folati, spesso responsabili di anemie megaloblastiche, disturbi neurologici, patologie cardiovascolari e malformazioni nei nascituri.
Il suddetto principio attivo, assunto per os, raggiunge inalterato l'ambiente intestinale, dove grazie alla presenza di specifici trasportatori viene assorbito sottoforma di mono e diglutammati per esser immediatamente riconvertito in 5- metiltetraidrofolato, forma biologicamente attiva.
La sua attività chimica, importante nel trasferimento di unità monocarboniose, giustifica anche l'enorme rilevanza biologica di questa molecola, coinvolta insieme alla vitamina B12 nella :

  • Detossificazione da omocisteina, molecola dal forte potenziale tossico e fattore di rischio indipendente per le patologie cardiovascolari;
  • Sintesi di gruppi metili, necessari al corretto funzionamento di numerosi enzimi e molecole biologiche;
  • Sintesi delle purine ed in particolare della timina, necessaria alla biosintesi degli acidi nucleici, quindi a tutte le cellule in attiva replicazione come quelle del sistema immunitario ed emopoietico.

Studi svolti ed efficacia clinica

1.TERAPIA ANTICOAGULANTE E METILTETRAIDROFOLATO
Blood Coagul Fibrinolysis. 2009 Jun;20(4):297-302.

Erythrocyte folate and 5-methyltetrahydrofolate levels decline during 6 months of oral anticoagulation with warfarin.

Sobczya„ska-Malefora A, Harrington DJ, Lomer MC, Pettitt C, Hamilton S, Rangarajan S, Shearer MJ.


Studio che dimostra come il trattamento con anticoagulanti orali possa, dopo circa 6 mesi di terapia, ridurre le concentrazioni di 5 metiltetraidrofolato, compromettendo pertanto numerose funzioni biologiche tra le quali l'eritropoiesi. In questi pazienti si raccomanda pertanto una supplementazione utile ad evitare carenze patologiche.


2.METABOLISMO DEL FOLATO ED AUTISMO
Mol Psychiatry. 2012 Jan 10.

Cerebral folate receptor autoantibodies in autism spectrum disorder.

Frye RE, Sequeira JM, Quadros EV, James SJ, Rossignol DA.


Interessantissima evidenza sperimentale che dimostra la presenza di anticorpi anti recettore cerebrali per il folato nei pazienti affetti da autismo. Questo risultato potrebbe avere importantissime ripercussioni dal punto di vista clinico, nella gestione della terapia del paziente autistico.


3.ACIDO FOLICO O 5 METILTETRAIDROFOLATO
Clin Pharmacokinet. 2010 Aug 1;49(8):535-48.

Folic acid and L-5-methyltetrahydrofolate: comparison of clinical pharmacokinetics and pharmacodynamics.

Pietrzik K, Bailey L, Shane B.


Importante lavoro di farmacocinetica che dimostra i vantaggi derivati dall'assunzione di metiltetraidrofolato rispetto quella di acido folico, concretizzati con la riduzione delle interazioni con farmaci che inibiscono l'attività della diidrofolato reduttasi.

Modalità d'uso e posologia

PREFOLIC ®
Compresse gastroresistenti da 19.18 mg di 5 metiltetraidrofolato di calcio, pari a 15 mg di acido;
Soluzione iniettabile 19.18 mg di 5 metiltetraidrofolato di calcio, pari a 15 mg di acido oppure da 63.93 mg di 5 metiltetraidrofolato di calcio, pari a 50 mg di acido.
Lo schema posologico deve essere definito dal medico specialista in base alle caratteristiche del paziente, al quadro clinico e all'indicazione terapeutica per cui è previsto il suo utilizzo.

Avvertenze PREFOLIC ® Calcio mefolinato

Le differenti forme farmaceutiche previste per PREFOLIC ® richiedono accorgimenti importanti quali : evitare di masticare le compresse gastroresistenti, vista la sensibilità del principio attivo all'ambiente gastrico, richiedere l'intervento di personale sanitario per l'eventuale somministrazione endovenosa.
PREFOLIC ® contiene lattosio pertanto la sua assunzione è sconsigliata in pazienti affetti da intolleranza al lattosio, deficit enzimatico di lattasi o sindrome da malassorbimento glucosio/galattosio.
PREFOLIC ® iniettabile contiene invece paraidrossibenzoati, eccipienti caratterizzati dal forte potere allergizzante.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

PREFOLIC ® potrebbe esser utilizzato durante la gravidanza e nel successivo periodo di allattamento al seno, anche per compensare eventuali deficit, purchè tale assunzione avvenga sotto stretto controllo medico.

Interazioni

Non sono note al momento interazioni farmacologiche clinicamente rilevanti, seppur alcuni principi attivi come anticonvulsivanti ed antiepilettici potrebbero limitare l'assorbimento intestinale del tetraidrofolato.
Ridotti sono invece i possibili effetti antagonizzanti associati all'utilizzo di farmaci inibitori della diidrofolato reduttasi..

Controindicazioni PREFOLIC ® Calcio mefolinato

L'utilizzo di PREFOLIC ® è controindicato in pazienti ipersensibili al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

Nonostante la terapia con PREFOLIC ® risulti priva di particolari effetti collaterali, è possibile osservare, soprattutto in pazienti atopici e trattati con PREFOLIC ® iniettabile, la comparsa di reazioni allergiche come febbre, ipotensione arteriosa, manifestazioni dermatologiche, tachicardia, broncospasmo e nei casi più gravi shock anafilattico.

Note

PREFOLIC ® è vendibile esclusivamente con ricetta medica.