PENSULVIT ® Tetraciclina e Sulfametiltiazolo

PENSULVIT ® è un farmaco a base di Tetraciclina e Sulfametiltiazolo

GRUPPO TERAPEUTICO: Oftalmologici – Antimicrobici

PENSULVIT ® Tetraciclina e Sulfametiltiazolo

Indicazioni PENSULVIT ® Tetraciclina e Sulfametiltiazolo

PENSULVIT ® è indicato nel trattamento topico delle infezioni oculari esterne generate da microrganismi sensibili alla Tetraciclina ed al Sulfametiltiazolo.
Lo stesso farmaco è indicato nella profilassi pre e post-operatoria e come coadiuvante terapeutico in corso di tracoma.

Meccanismo d'azione PENSULVIT ® Tetraciclina e Sulfametiltiazolo

PENSULVIT ® deve la sua efficacia biologica ed il suo ampio spettro d'azione alla presenza di due principi attivi dotati di un intensa attività antibiotica.
Più precisamente la Tetraciclina è un principio attivo estratto a partire da ceppi di Streptomyces, dotato di attività batteriostatica o battericida dose-dipendente particolarmente efficace nei confronti dei batteri Gram negativi.
Penetrata nell'ambiente cellulare la Tetraciclina è in grado di legare la subunità ribosomiale 30S, inibendo l'allungamento della catena peptidica e compromettendo quindi le capacità biosintetiche del battere inducendone pertanto la morte.
Il Sulfametiltiazolo invece è una molecola dotata di attività antimetaboliche, potendo, in quanto sulfamidico, competere con l'acido paraminobenzoico nella sintesi dell'acido folico, e inibendo così la sintesi di un mediatore particolarmente importante nell'economia del microrganismo.
Tale attività risulta potenzialmente batterica nei confronti dei batteri Gram positivi, Gram negativi e nei confronti della Clamidia Trachomatis.
L'applicazione topica, limitando sensibilmente l'assorbimento sistemico del prodotto, concentra gli effetti terapeutici del farmaco al livello topico, riducendo inoltre il rischio di potenziali effetti collaterali.

Studi svolti ed efficacia clinica

LE PROPRIETA' NON ANTIBIOTICHE DELLA TETRACICLINA
Pharmacol Res. 2011 Dec;64(6):614-23. doi: 10.1016/j.phrs.2011.06.013. Epub 2011 Jun 21.

The non-antibiotic properties of tetracyclines: clinical potential in ophthalmic disease.

Federici TJ.


Studio che valuta le proprietà non antibiotiche della Tetraciclina utilizzata in ambito oftalmologico, sottolineando la capacità di questo antibiotico di inibire l'espressione di citochine come il TNF alfa e di enzimi come le metallo proteasi, normalmente coinvolte nella genesi di varie patologie oftalmiche.

EFFETTI NEUROPROTETTIVI DELLA TETRACICLINA
Acta Neurol Scand. 2011 Dec;124(6):417-23. doi: 10.1111/j.1600-0404.2011.01536.x. Epub 2011 Jun 8.

Tetracycline treatment in patients with progressive external ophthalmoplegia.

Mancuso M, Orsucci D, Calsolaro V, LoGerfo A, Allegrini L, Petrozzi L, Simoncini C, Rocchi A, Trivella F,Murri L, Siciliano G.


Studio italiano, condotto dall'Università di Pisa, che dimostra come la somministrazione di Tetraciclina possa avere un effetto neuroprotettivo nei disordini neuromuscolari e neurodegenerativi, in particolare nei pazienti affetti da patologie oftalmologiche come l'oftalmoplegia esterna progressiva.
Trial clinici potrebbero chiarire tale evidenza.

TETRACICLINA E BIOINGEGNERIA TISSUTALE
Cornea. 2007 Dec;26(10):1239-48.

Reconstructed corneas: effect of three-dimensional culture, epithelium, andtetracycline hydrochloride on newly synthesized extracellular matrix.

Builles N, Justin V, André V, Burillon C, Damour O.


Studio sperimentale che dimostra come la Tetraciclina possa coadiuvare la rigenerazione di matrice extracellulare in modelli sperimentali di bioingegneria tissutale. In particolare in questo lavoro ci si concentra sulla possibilità di ricreare in vitro la cornea, anche mediante l'ausilio della Tetraciclina che sembra in qualche modo intervenire sulla sintesi di collagene.

Modalità d'uso e posologia

PENSULVIT ®
Unguento oftalmico da 1 gr di Tetraciclina e 5 gr di Sulfametiltiazolo per 100 gr di prodotto.
Tempistiche e modalità di somministrazione dovrebbero essere definite dal medico in base alle caratteristiche cliniche del paziente.
In linea di massima si consiglia l'applicazione dell'opportuna quantità di prodotto direttamente nel fornice congiuntivale per 3 o 4 volte al giorno.

Avvertenze PENSULVIT ® Tetraciclina e Sulfametiltiazolo

La terapia topica con PENSULVIT ® dovrebbe essere supervisionata da personale medico, al fine di limitare la potenziale incidenza di effetti collaterali.
E' opportuno infatti ricordare come l'uso prolungato di antibiotici potrebbe incrementare sia lo sviluppo di reazioni da ipersensibilità tali da peggiorare la prognosi clinica, sia l'insorgenza di meccanismi di resistenza antibiotica .
Pertanto si consiglia di limitare al tempo strettamente necessario l'uso di PENSULVIT ® , avendo cura di contattare il medico, qualora comparissero reazioni indesiderate.
Si raccomanda di evitare l'uso di lenti a contatto durante la terapia con PENSULVIT ® .


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

L'uso di PENSULVIT ® in gravidanza e durante l'allattamento dovrebbe essere giustificato da reali necessità cliniche e supervisionato costantemente dal proprio medico.

Interazioni

Nonostante l'assorbimento sistemico dei principi attivi presenti in PENSULVIT ® risulti di scarsa rilevanza clinica e farmacocinetica è opportuno ricordare la capacità dei sulfamidici di alterare le normali proprietà farmacocinetiche di ipoglicemizzanti orali, anticonvulsivanti ed anticoagulanti.

Controindicazioni PENSULVIT ® Tetraciclina e Sulfametiltiazolo

L'uso di PENSULVIT ® è controindicato nei pazienti con ipersensibilità al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

PENSULVIT ® è generalmente ben tollerato.
Tuttavia l'uso prolungato nel tempo potrebbe aumentare l'incidenza di reazioni avverse locali quali bruciore, dolore e secchezza congiuntivale.

Note

PENSULVIT ® è un farmaco soggetto a prescrizione medica obbligatoria.



Ultima modifica dell'articolo: 23/03/2016