OKI ® Ketoprofene

OKI ® è un farmaco a base di ketoprofene sale di lisina

GRUPPO TERAPEUTICO: Farmaci antinfiammatori ed antireumatici non steroidei

OKI ® Ketoprofene Indicazioni
Meccanismo d'azione
Studi svolti ed efficacia clinica
Modalità d'uso e posologia
Avvertenze GRAVIDANZA e ALLATTAMENTO
Interazioni
Controindicazioni
Effetti indesiderati

Indicazioni OKI ® Ketoprofene

OKI ® è comunemente utilizzato nel trattamento degli stati dolorosi di origine infiammatoria sia su base reumatica che post-traumatica a carico dell'apparato muscolo-scheletrico, odontoiatrico, respiratorio e urologico.

Meccanismo d'azione OKI ® Ketoprofene

OKI ®, medicinale molto utilizzato nella pratica clinica per il trattamento del dolore associato a stati flogistici, presenta come principio attivo il ketoprofene, molecola derivata dall'acido arilproprionico e annoverata tra i farmaci antinfiammatori non steroidei.
L'efficacia terapeutica di questo principio attivo è da ricondurre essenzialmente all'attività antinfiammatoria espletata attraverso l'inibizione delle ciclossigenasi, enzimi in grado di catalizzare la reazione che porta alla formazione di prostaglandine, prostacicline e trombossani, mediatori chimici dotati di intensa attività flogistica e responsabili sia dell'aumentata permeabilità vascolare che dell'intenso recruitment di cellule infiammatorie che si osserva durante traumi e insulti di vario genere.
Recenti studi hanno tuttavia cercato di caratterizzare ulteriormente l'attività biologica del ketoprofene, evidenziando come questo FANS possa agire anche proteggendo i tessuti dall'insulto ossidativo generato dalle specie reattive dell'ossigeno ed al contempo riducendo la sensazione algica, mediante un meccanismo attivo sul sistema nervoso centrale di natura non-oppioide.
Dal punto di vista farmacocinetico invece, si è dimostrato come la possibilità di assumere il ketoprofene sale di lisina per via rettale, possa ridurre sensibilmente il rischio di reazioni avverse, aumentando al contempo la tollerabilità e l'accettazione della terapia, per un miglior successo terapeutico.

Studi svolti ed efficacia clinica

1.IL KETOPROFENE NELLE FASI POST-OPERATORIE
J BUON. 2008 Oct-Dec;13(4):519-23.

Ketoprofen is superior to metamizole in relieving postoperative pain after head and neck tumor operation.

Jovic R, Dragicevic D, Komazec Z, Sabo A.


Lavoro che dimostra la grande efficacia del ketoprofene, assunto a dosaggi di circa 100 mg giornalieri, come analgesico in seguito ad interventi di grande chirurgica, come nel caso di asportazioni radicali di tumore testa-collo.


2 .IL KETOPROFENE NEL TRATTAMENTO DEGLI INFORTUNI IN ATLETI
Minerva Cardioangiol. 2008 Oct;56(5 Suppl):47-53.

Management of uncomplicated ankle sprains with topical or oralketoprofen treatment. A registry study.

Vinciguerra G, Belcaro G, Cesarone MR, Errichi BM, Di Renzo A, Errichi S, Ricci A, Gizzi G, Dugall M, Cacchio M,Ippolito E, Ruffini I, Fano F, Stuard S, Grossi MG.


Studio che dimostra come l'utilizzo di ketoprofene in gel/pomata, quindi per uso topico, possa risultare più efficace nel trattamento del dolore associato agli infortuni minori in atleti professionisti, riducendo al minimo anche i potenziali effetti collaterali.


3. IL KETOPROFENE NEL TRATTAMENTO DELL'EPATITE C
J Viral Hepat. 2003 Jul;10(4):306-9.

Interferon-alpha combined with ketoprofen as treatment of naïve patients with chronic hepatitis C: a randomized controlled trial.

Andreone P, Gramenzi A, Cursaro C, Biselli M, Lorenzini S, Loggi E, Felline F, Fiorino S, Di Giammarino L, Porzio F, Galli S, Bernardi M.


Trial clinico che valuta la possibilità di estendere l'utilizzo di ketoprofene anche al trattamento di patologie croniche come l'epatite C. In questo studio infatti si è valutata, purtroppo con modesto successo, l'efficacia dell'associazione tra ketoprofene e interferone alfa.

Modalità d'uso e posologia

OKI ®
Spray orale allo 0.16% di ketoprofene sale di lisina;
Supposte da 30, 60, 160 mg di ketoprofene sale di lisina;
Fiale per iniezione intramuscolare da 160 mg di ketoprofene sale di lisina;
Granulato per sospensione orale da 80 mg di ketoprofene sale di lisina;
Gocce orali da 80mg/ml di ketoprofene sale di lisina;
Collutorio allo 1.6% di ketoprofene sale di lisina.
Il dosaggio da utilizzare in corso di stati dolorosi su base flogistica dovrebbe essere valutato dal proprio medico in base allo stato di salute del paziente, alla gravità del suo quadro clinico ed alla forma farmaceutica scelta per il trattamento.
In linea di massima la massima dose utilizzabile giornalmente dovrebbe essere inferiore ai 200 mg di ketoprofene, pari a 320 mg di ketoprofene sale di lisina, avendo cura di adeguarla ulteriormente in caso di pazienti anziani o affetti da patologie renali ed epatiche.
Al fine di ridurre al minimo l'incidenza di effetti collaterali clinicamente significativi si consiglia di iniziare la terapia con la minima dose efficace.

Avvertenze OKI ® Ketoprofene

L'assunzione di antinfiammatori non steroidei dovrebbe essere preceduta da un opportuno consulto medico utile a valutare l'appropriatezza prescrittiva e l'eventuale presenza di condizioni incompatibili con la terapia prevista.
Tutti i trattamenti dovrebbero essere effettuati per il più breve periodo possibile e ai dosaggi più bassi possibili al fine di limitare l'incidenza di effetti collaterali gravi.
Particolare attenzione va riservata ai pazienti affetti da patologie epatiche, renali, gastrointestinali e cardiovascolari, per i quali la terapia a base di FANS è generalmente associata ad un maggior rischio, inteso sia come incidenza di nuovi eventi avversi che come aggravamento di condizioni patologiche già presenti.
Alla comparsa dei primi effetti collaterali, il paziente dovrebbe immediatamente informare il proprio medico ed eventualmente propendere per la sospensione della terapia in atto.
E' utile ricordare come l'assunzione di ketoprofene per via parenterale iniettiva possa esser più frequentemente associata alla comparsa di effetti collaterali da ipersensibilità, vista la presenza in OKI ® di eccipienti con potere allergizzante.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

E' noto da tempo come le prostaglandine assumano un ruolo chiave nei processi di proliferazione e differenziazione cellulare, soprattutto durante le prime fasi di sviluppo embrionale e fetale.
Per questo motivo l'assunzione di FANS durante la gravidanza è spesso associata all'insorgenza di malformazioni fetali, soprattutto a carico dell'apparato gastro-intestinale e cardio-respiratorio, e di aborti indesiderati.
Risulta quindi importante, sia per il suddetto motivo, che per le possibili complicanze al momento del parto, evitare l'assunzione di Ketoprofene durante la gravidanza.
Le controindicazioni si estendono anche alla successiva fase di allattamento al seno, data al capacità del principi attivo di esser secreto, seppur in minima parte nel latte materno.

Interazioni

Il paziente in terapia con ketoprofene o con altri farmaci antinfiammatori non steroidei, dovrebbe prestare particolare attenzione alle differenti interazioni farmacologiche, spesso causa di indesiderati effetti collaterali.
Più precisamente tra le possibili interazioni è stato dimostrato come la contestuale assunzione di ketoprofene e :

Controindicazioni OKI ® Ketoprofene

L'assunzione di OKI ® è controindicata in pazienti ipersensibili al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti, ipersensibili all'acido acetilsalicilico ed altri analgesici, affetti da insufficienza epatica, renale e cardiaca, diatesi emorragiche, sanguinamenti intestinali, colite ulcerosa, morbo di Crohn o storia pregressa per le stesse patologie.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

Numerosi trial clinici ed un attento monitoraggio post-marketing, dimostrano come l'utilizzo di ketoprofene, così come quello di altri antinfiammatori non steroidei, soprattutto se protratto a lungo nel tempo o effettuato a dosaggi particolarmente elevati,possa esser associato allo sviluppo di differenti effetti collaterali alcuni dei quali clinicamente significativi.
Più precisamente i tessuti e gli apparati più colpiti sono quelli :

Note

OKI ® è vendibile solo previa prescrizione medica.