NEOBOROCILLINA tosse ® Destrometorfano + Diclorofenilcarbinolo

NEOBOROCILLINA TOSSE ®  è un farmaco a base di Destrometorfano + Diclorofenilcarbinolo

GRUPPO TERAPEUTICO: Sedativi della tosse – antisettico del cavo orale

NEOBOROCILLINA tosse ® Destrometorfano + Diclorofenilcarbinolo

Indicazioni NEOBOROCILLINA tosse ® Destrometorfano + Diclorofenilcarbinolo

NEOBOROCILLINA TOSSE ® è impiegato in ambito clinico sia come sedativo della tosse che come antisettico del cavo orale.

Meccanismo d'azione NEOBOROCILLINA tosse ® Destrometorfano + Diclorofenilcarbinolo

NEOBOROCILLINA TOSSE ® associa l'€™attività di due principi attivi farmacologicamente differenti e complementari.
In particolare il Destrometorfano, è un derivato oppioide sintetico caratterizzando da modeste attività analgesiche e da un intensa attività sedativa, diretta prevalentemente nei confronti dei neuroni appartenenti al centro della tosse, nucleo presente al livello del sistema nervoso centrale e coinvolto nella genesi della tosse.
L'€™azione sedante, molto probabilmente legata all'€™incremento locale di Serotonina indotto dal farmaco, si traduce Infatti in un controllo efficace del €™riflesso tussivo, quindi in un miglioramento della sintomatologia.
Il Diclorofenilcarbinolo è invece un principio attivo caratterizzato da un azione antisettica ad ampio spettro, efficace prevalentemente nei confronti dei germi patogeni del cavo orale, potendo così bonificare la regione orofaringea e ridurre il rischio di complicanze infettive a carico delle alte vie respiratorie.
Il Destrometorfano, una volta assorbito dal tratto gastroenterico, e metabolizzato intensamente al livello epatico, viene eliminato sottoforma di coniugati idrofili prevalentemente con le urine.

Studi svolti ed efficacia clinica

DESTROMETORFANO E TERAPIA ANTIBIOTICA COMBINATA
Antimicrob Agents Chemother. 2011 Mar;55(3):967-73.

Dextromethorphan efficiently increases bactericidal activity, attenuates inflammatory responses, and prevents group a streptococcal sepsis.

Li MH, Luo YH, Lin CF, Chang YT, Lu SL, Kuo CF, Hong JS, Lin YS.


Interessantissimo studio che dimostra come l'€™associazione alla terapia antibiotica di Destrometrofano possa migliorare sensibilmente la risposta clinica, riducendo il pattern infiammatorio e controllando più efficacemente la proliferazione batterica.

MIELE vd DESTROMETORFANO
J Altern Complement Med. 2010 Jul;16(7):787-93. doi: 10.1089/acm.2009.0311.

A comparison of the effect of honey, dextromethorphan, and diphenhydramine on nightly cough and sleep quality in children and their parents.

Shadkam MN, Mozaffari-Khosravi H, Mozayan MR.


Interessante studio che dimostra come una sostanza naturale come il miele, possa avere una maggior efficacia terapeutica del Destrometorfano nel ridurre gli episodi di tosse notturna, migliorando notevolmente la qualità del sonno.


IL DESTROMETORFANO COME ANTIDOLORIFICO
Saudi J Anaesth. 2009 Jul;3(2):57-60. doi: 10.4103/1658-354X.57876.

Preoperative oral dextromethorphan does not reduce pain or morphine consumption after open cholecystectomy.

Mahmoodzadeh H, Movafegh A, Beigi NM.


Lavoro che cerca invano di sfruttare la natura chimica del Destrometorfano, al fine di ridurre il dolore post-operatorio e ridurre l'€™uso di morfina.
Purtroppo i risultati non sono affatto incoraggianti.

Modalità d'uso e posologia

NEOBOROCILLINA TOSSE ®
Compresse a base di Destrometorfano e Diclorofenilcarbinolo
In linea di massima il dosaggio suggerito per gli adulti è quello di una compressa ogni 2-3 ore per un massimo di otto compresse giornaliere, da scogliere lentamente in bocca.
La terapia non deve superare i 5-7 giorni senza la supervisione medica.

Avvertenze NEOBOROCILLINA tosse ® Destrometorfano + Diclorofenilcarbinolo

Nonostante NEOBOROCILLINA TOSSE ® risulti un farmaco in libera vendita, il suo utilizzo dovrebbe essere preceduto da un opportuno consulto medico atto a chiarire l'€™origine della sintomatologia lamentata e l'€™eventuale necessità di ulteriori rimedi terapeutici.
E'€™ opportuno infatti ricordare come NEOBOROCILLINA TOSSE ® sia un farmaco sintomatico, utile pertanto a controllare i sintomi, ed in particolare la tosse, senza porre rimedio alla patologia di base.
L'€™uso di NEOBOROCILLINA TOSSE ® dovrebbe avvenire con particolare cautela nei pazienti affetti da patologie epatiche e renali, visto il metabolismo e l'€™eliminazione del Destrometorfano.
Patologie epatiche, patologie renali, affezioni respiratorie di grave rilevanza clinica e terapie farmacologiche a base di antidepressivi rappresentano i suddetti quadri, a cui prestare la massima cautela.
NEOBOROCILLINA TOSSE ® contiene saccarosio e sorbitolo risultando pertanto controindicato nei pazienti affetti da deficit enzimatico di saccarasi, intolleranza al fruttosio e malassorbimento glucosio-galattosio.
Si consiglia di conservare il farmaco fuori dalla portata dei bambini.
NEOBOROCILLINA TOSSE ® contiene aspartame, risultando così controindicato anche nei pazienti affetti da fenilchetonuria.
Il Destrometorfano potrebbe determinare sonnolenza, rendendo pericolosa la guida di autoveicoli o l'€™utilizzo di macchinari.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

Sarebbe opportuno estendere le suddette controindicazioni all'€™uso di NEOBOROCILLINA TOSSE ® anche alla gravidanza ed al successivo periodo di allattamento al seno, vista l'€™assenza di studi in grado di testare il profilo di sicurezza dei suoi principi attivi sulla salute del feto e del lattante.

Interazioni

Il paziente in terapia con NEOBOROCILLINA TOSSE ® dovrebbe evitare la contestuale assunzione di antidepressivi inibitori delle monoamino ossidasi, inibitori del reuptake della serotonina, antidepressivi triciclici, inibitori o induttori degli enzimi citocromiali e alcool.
Tali limitazioni vanno estese fino a 2 settimane dalla sospensione della terapia antidepressiva.

Controindicazioni NEOBOROCILLINA tosse ® Destrometorfano + Diclorofenilcarbinolo

L'€™uso di NEOBOROCILLINA TOSSE ® è controindicato nei pazienti ipersensibili al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti, nei pazienti affetti da patologie epatiche e renali, nei pazienti con patologie respiratorie di importante rilevanza clinica e nei pazienti sottoposti a terapia farmacologica con antidepressivi.
Per questi ultimi le controindicazioni si estendono fino a 2 settimane dalla sospensione della terapia stessa.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

L'€™uso di NEOBOROCILLINA TOSSE ® potrebbe determinare la comparsa di nausea, vomito, vertigini, sonnolenza e disturbi gastroenterici.
Fortunatamente più rare sono le reazioni avverse clinicamente più rilevanti, come quelle neurologiche o da ipersensibilità al principio attivo.

Note

NEOBOROCILLINA TOSSE ® è un farmaco non soggetto a prescrizione medica obbligatoria.