MIRACLIN ® Doxiciclina

MIRACLIN ® è un farmaco a base di doxiciclina iclato

GRUPPO TERAPEUTICO: Antimicrobici generali per uso sistemico – Tetraciclina

MIRACLIN ® Doxiciclina

Indicazioni MIRACLIN ® Doxiciclina

MIRACLIN ® è indicato nel trattamento delle patologie infettive di vari organi ed apparati sostenute da batteri sensibili alle tetracicline.

Meccanismo d'azione MIRACLIN ® Doxiciclina

La doxiciclina, principio attivo di MIRACLIN ® , è un antibiotico appartenente alla categoria delle tetracicline ottenuto sinteticamente a partire da precursori naturali come l'ossitetraciclina, normalmente estratta da lieviti appartenenti alla famiglia Streptomyces.
Assunta per via orale, viene rapidamente assorbita nel tratto intestinale, dove raggiunge in poche ore la massima concentrazione plasmatica, distribuendosi, legata alle proteine plasmatiche, nei vari fluidi biologici e nei vari tessuti.
Qui permeando la parete batterica e la membrana plasmatica, attraverso strutture proteiche dedicate, raggiunge l'ambiente citoplasmatico dove lega le subunità ribosomiali batteriche 30S, impedendo così al tRNA di trasportare in sede l'aminoacido utile all'allungamento della catena peptidica.
L'azione batteriostatica a basse dosi, battericida ad alte dosi della doxiciclcina, si espleta quindi prevalentemente attraverso l'inibizione della sintesi proteica batterica che compromette profondamente le proprietà biosintetiche vitali del patogeno.
Terminata la propria attività biologica, efficace nei confronti di microrganismi Gram positivi e negativi ma anche contro zecche appartenenti alla famiglia Ixodes, la doxiciclina viene eliminata prevalentemente per via renale, e solo in piccola parte in seguito ad un metabolismo epatico.

Studi svolti ed efficacia clinica

1 . DOXICICLINA E PATOLOGIE PARASSITARIE
Parasit Vectors. 2012 Mar 20;5:53.

Long term impact of large scale community-directed delivery of doxycycline for the treatment of onchocerciasis.

Tamarozzi F, Tendongfor N, Enyong PA, Esum M, Faragher B, Wanji S, Taylor MJ.


Ennesimo studio che dimostra l'efficacia terapeutica della doxiciclina anche nei confronti di patologie parassitarie. In questo caso infatti il trattamento con doxiciclina ha garantito un riduzione significativa dei casi di oncocercosi sostenuti da nematodi filiformi.

2 . LA DOXICICLINA NELL'ERADICAZIONE DELL'HELICOBACTER PYLORI
Singapore Med J. 2012 Apr;53(4):273-6.

Doxycycline-based quadruple regimen versus routine quadruple regimen for rescue eradication of Helicobacter pylori: an open-label control study in Chinese patients.

Wang Z, Wu S.


Interessante studio che dimostra come la terapia di eradicazione dell'Helicobacter Pylori possa giovare dell'ausilio della doxiciclina in una quadrupla terapia efficace e sicura per il paziente anche in seguito a fallimento della triplice terapia.

3.ULCERE ESOFAGEE DA DOXICICLINA
Singapore Med J. 2012 Apr;53(4):e69-70.

Oesophageal ulcers secondary to doxycycline and herpes simplex infection in an immunocompetent patient.

Saravanan T, Telisinghe PU, Chong VH.


Case report che dimostra l'insorgenza di ulcere esofagee complicate da reflusso gastro-esofageo comparso in seguito all'uso prolungato di doxiciclina. Tali studi ribadiscono l'importanza delle precauzioni all'uso di farmaci apparentemente sicuri come gli antibiotici.

Modalità d'uso e posologia

MIRACLIN ®
Compresse da 100 mg di doxiciclina.
Lo schema terapeutico e la durata della terapia può variare in base alle condizioni cliniche del paziente ed agli obiettivi terapeutici da raggiungere.
Generalmente la dose di 100- 200 mg giornalieri risulta efficace nel controllare la maggior parte delle infezioni sostenute da microrganismi Gram positivi e negativi.
In ogni caso la formulazione del dosaggio specifico spetta al medico, in seguito ad un attenta valutazione del quadro clinico.
Un adeguamento del dosaggio potrebbe essere previsto ad esempio nel trattamento della sifilide primaria.
Al fine di evitare la comparsa di recidive, si consiglia di prolungare il trattamento oltre 48 ore dalla scomparsa della sintomatologia.

Avvertenze MIRACLIN ® Doxiciclina

Il paziente in terapia con MIRACLIN ® dovrebbe essere sottoposto ad un periodico monitoraggio della funzionalità epatica e renale dal proprio medico.
La continua supervisione risulta infatti uno strumento efficace nel ridurre i potenziali effetti collaterali della terapia, salvaguardandone al contempo l'efficacia.
Particolare cautela andrebbe inoltre riservata ai pazienti anziani o affetti da patologie epatiche e renali, data la maggior suscettibilità allo sviluppo degli effetti collaterali della terapia antibiotica.
Al fine di ridurre il rischio di erosioni ed ulcere della mucosa esofagea sarebbe opportuno assumere MIRACLIN ® con abbondante acqua mantenendo la posizione eretta per diversi minuti dall'ingestione della compressa.
L'uso prolungato di tetracicline potrebbe facilitare la colonizzazione intestinale da parte di microrganismi come il Clostridium difficile, responsabile di gravi patologie tra le quali la colite pseudo-membranosa.
Si ricorda inoltre di evitare l'esposizione diretta ai raggi solari in seguito all'assunzione di tetracicline, data l'azione fotosensibilizzante delle stesse.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

L'uso di MIRACLIN ® è generalmente controindicato durante la gravidanza e nel successivo periodo di allattamento al seno, vista l'assenza di studi che dimostrino la sicurezza della doxiciclina per il feto.
L'eventuale trattamento, giustificato da impellenti necessità mediche, deve necessariamente essere supervisionato dal medico specialista.

Interazioni

Il paziente in terapia con MIRACLIN ® dovrebbe prestare particolare attenzione alla contestuale assunzione di :

Data la capacità delle terapie antibiotiche di compromettere l'assorbimento intestinale di contraccettivi orali, sarebbe opportuno ricorre a metodi anticoncezionali di copertura durante la terapia con tetracicline.

Controindicazioni MIRACLIN ® Doxiciclina

L'utilizzo di MIRACLIN ® è controindicato in pazienti con ipersensibilità alle tetracicline ed ai relativi eccipienti.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

Nonostante il trattamento con tetracicline, effettuato secondo gli opportuni schemi terapeutici, risulti generalmente efficace e ben tollerato dalla maggior parte dei pazienti, l'uso di MIRACLIN ® soprattutto a dosaggi elevati o per periodi prolungati potrebbe determinare la comparsa di :

Occorre inoltre ricordare, soprattutto per pazienti anziani e pediatrici, come l'uso prolungato di doxiciclina potrebbe determinare rispettivamente la comparsa di iperazotemia ed ipercreatininemia legata all'azione catabolica del farmaco e ipoplasia dello smalto e discromia dentale, dovuta alla capacità del farmaco di reagire con i Sali di calcio.

Note

MIRACLIN ® è un farmaco soggetto a prescrizione medica.


Le informazioni su MIRACLIN ® Doxiciclina pubblicate in questa pagina possono risultare non aggiornate o incomplete. Per un uso corretto di tali informazioni, consulta la pagina Disclaimer e informazioni utili.