MINOCIN ® Minociclina

MINOCIN ® è un farmaco a base di minociclina cloridrato

GRUPPO TERAPEUTICO: Antibiotici per uso sistemico – Tetraciclina

MINOCIN ® Minociclina

Indicazioni MINOCIN ® Minociclina

MINOCIN ® è un antibiotico indicato nel trattamento delle patologie infettive sostenute da microrganismi Gram positivi e Gram negativi sensibili alle tetracicline.

Meccanismo d'azione MINOCIN ® Minociclina

Il grande successo terapeutico di MINOCIN ® , che lo rende oggi uno degli antibiotici più utilizzato in ambito clinico nel trattamento di infezioni di vari organi ed apparati, è da ricondurre all'elevata efficacia terapeutica del suo principio attivo minociclina.
Questa molecola, appartenente alla categoria delle tetracicline di seconda generazione, è un derivato semisintetico caratterizzato dall'ottima liposolubilità che ne agevola sensibilmente il passaggio attraverso le membrane, ottimizzandone l'efficacia antibiotica.
Al pari delle altre tetracicline l'azione batteriostatica e battericida della minociclina si espleta attraverso l'inibizione della sintesi proteica batterica, garantita dal legame dell'antibiotico alla subunità ribosomiale 30S e dall'impossibilità da parte del tRNA di trasportare aminoacidi utili all'allungamento della catena peptidica.
Differenti studi hanno tuttavia dimostrato la maggior efficacia della minociclina rispetto altre tetracicline nel controllare la crescita di Stafilococchi, Streptococchi, Enterobatteri e alcuni micobatteri, ampliando così le indicazioni terapeutiche all'uso di MINOCIN ® .
In seguito ad un rapido assorbimento intestinale, ad un efficace biodistribuzione tessutale e ad un emivita biologica superiore alle 12 ore, la minociclina, alla luce della sua natura lipofila, viene eliminata prevalentemente per via biliare.

Studi svolti ed efficacia clinica

1 . LA MINOCICLINA NEL TRATTAMENTO DELL'ACNE VOLGARE
J Dermatol. 2011 Feb;38(2):111-9.

Efficacy of oral antibiotics on acne vulgaris and their effects on quality of life: a multicenter randomized controlled trial using minocycline, roxithromycin and faropenem.

Hayashi N, Kawashima M.


Ampio trial clinico che dimostra come la minociclina possa risultare efficace nel trattamento dell'acne volgare riducendo numero e gravità delle lesioni infiammatorie e migliorando sensibilmente la qualità di vita dei pazienti affetti.

2 . LA MINOCICLINA NEL TRATTAMENTO DELLE LESIONI OSTEOARTICOLARI
Knee. 2012 Jan 31.

Minocycline reduces articular cartilage damage following osteochondral injury.

Yamamoto A, Warren AP, Kim HT.


Innovativo lavoro che valuta la minociclina non per l'effetto antibiotico ma per quello osteo e condroprotettivo. Infatti i risultati dimostrano come il trattamento con minociclina in seguito a traumi osteoarticolari possa aumentare il numero di condrociti facilitando l'agevole recupero del danno cartilagineo.

3.MINOCICLINA E CARCINOMA OVARICO
Gynecol Oncol. 2012 May;125(2):433-40.

Minocycline inhibits growth of epithelial ovarian cancer.

Pourgholami MH, Mekkawy AH, Badar S, Morris DL.


Interessante studio sperimentale condotto su linee cellulari e modelli animali di carcinoma ovarico che dimostra come il trattamento con minociclina possa ridurre la crescita di queste cellule attivando il processo apoptotico ed impedendone così la proliferazione.

Modalità d'uso e posologia

MINOCIN ®
Capsule rigide per uso orale da 50 - 100 mg di minociclina.
La definizione dello schema terapeutico potrebbe variare sensibilmente da paziente a paziente in base alle condizioni fisio-patologiche, alla gravità del quadro clinico ed alle necessità terapeutiche.
Il dosaggio standard, generalmente compreso tra 100 e 200 mg giornalieri di minociclina, potrebbe esser rivisto in pazienti affetti da patologie epatiche e renali, note le significative variazioni a carico delle proprietà farmacocinetiche.
Si consiglia di assumere MINOCIN ® con abbondante acqua, mantenendo la posizione eretta in seguito all'ingestione della capsula.

Avvertenze MINOCIN ® Minociclina

Note le caratteristiche chimico-fisiche che fanno della minociclina un principio attivo con elevato tropismo epato-renale, sarebbe opportuno sottoporsi a periodici controlli medici, atti a valutare la funzionalità epatica e renale, durante la terapia con MINOCIN ® , soprattutto quando protratta per periodi di tempo particolarmente lunghi.
Per questo motivo il paziente dovrebbe prestare particolare attenzione alla comparsa di segni e sintomi emergenti, riferendo immediatamente al proprio medico l'entità degli effetti indesiderati osservati e valutando così la possibilità di sospendere la terapia in atto.
L'uso prolungato di antibiotici potrebbe favorire l'insorgenza di ceppi microbici resistenti alla terapia antibiotica, in grado di colonizzare tessuti esposti come la mucosa intestinale e determinare l'insorgenza di patologie anche gravi come la colite pseudomembranosa da clostridum difficile.
Si ricorda inoltre di evitare l'esposizione diretta ai raggi solari in seguito all'assunzione di tetracicline, data l'azione fotosensibilizzante delle stesse.
La comparsa di sintomi neurologici come cefalea, vertigini e insonnia in seguito all'assunzione di minociclina potrebbe ridurre le capacità percettive del paziente rendendo pericoloso l'uso di macchinari e la guida di autoveicoli.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

L'utilizzo MINOCIN ® durante la gravidanza e nel successivo periodo di allattamento al seno è generalmente controindicato data la capacità della minociclina di attraversare la barriera placentare e di accumularsi nel latte materno.
L'assenza di studi in grado di caratterizzare il profilo di sicurezza per la salute fetale delle tetracicline quando assunte in gravidanza, sostiene ulteriormente le suddette controindicazioni.

Interazioni

Al fine di limitare variazioni a carico delle proprietà farmacocinetiche e farmacodinamiche della minociclina, sarebbe opportuno prestare particolare attenzione alla contestuale assunzione di :

  • Penicillina e beta-lattamici, per le documentate e reciproche interferenze al meccanismo d'azione, responsabili della riduzione dell'efficacia antibiotica;
  • Anticoagulanti orali, per l'aumentato rischio di sanguinamento associato alla terapia antibiotica;
  • Preparati antiacidi a base di ioni bivalenti come magnesio, calcio e alluminio, in grado di compromettere l'efficacia terapeutica delle tetracicline, riducendone sensibilmente l'assorbimento intestinale;
  • Contraccettivi orali, data l'incapacità di garantire una copertura anticoncezionale efficace.

Controindicazioni MINOCIN ® Minociclina

L'utilizzo di MINOCIN ® è controindicato in pazienti con ipersensibilità alle tetracicline ed ai relativi eccipienti, in pazienti con insufficienza renale, in bambini al di sotto dei 12 anni e durante la gravidanza e l'allattamento al seno.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

La terapia con monicilcina espone il paziente a differenti effetti collaterali simili a quelli descritti comunemente per la terapia con tetracicline.
Reazioni gastrointestinali quali nausea, vomito, diarrea e dolori addominali, manifestazioni cutanee da ipersensibilità quali eritema, papule e macule, sintomi neurologici come cefalea, vertigini e spossatezza, alterazioni ematologiche quali anemia, neutropenia, trombocitopenia ed eosinofilia rappresentano le reazioni avverse più frequentemente documentate in seguito all'assunzione di MINOCIN ® .
Fortunatamente la sintomatologia regredisce spontaneamente una volta sospesa la terapia.
L'uso di tetracicline in età infantile potrebbe facilitare la comparsa di ipoplasia dello smalto e discromia dentale, mentre in età adulta potrebbe determinare ipercreatininemia ed iperazotemia legate all'azione catabolica di questi antibiotici.

Note

MINOCIN ® è un farmaco soggetto a prescrizione medica.


Le informazioni su MINOCIN ® Minociclina pubblicate in questa pagina possono risultare non aggiornate o incomplete. Per un uso corretto di tali informazioni, consulta la pagina Disclaimer e informazioni utili.