LIXIDOL ® Ketorolac

LIXIDOL ® è un farmaco a base di Ketorolac trometamina

GRUPPO TERAPEUTICO: Farmaci antinfiammatori ed antireumatici non steroidei

LIXIDOL ® Ketorolac

Indicazioni LIXIDOL ® Ketorolac

LIXIDOL ® è indicato come alternativa alla terapia con analgesici oppiacei nel trattamento del dolore post-operatorio sia di grado moderato che severo.

Meccanismo d'azione LIXIDOL ® Ketorolac

Il keteroloac, principio attivo di LIXIDOL ®, è un farmaco derivato dall'acido arilacetico, annoverato nella categoria farmaceutica dei farmaci antinfiammatori non steroidei, detti anche FANS.
Data la sua particolare struttura chimica, il ketorolac viene comunemente adoperato sottoforma di sale di trometamolo risultando particolarmente stabile sia dal punto di vista farmacocinetico che farmacodinamico.
L'attività analgesica ed antinfiammatoria associata a questo principio attivo è da ricondurre al ruolo di inibitore della sintesi prostaglandinica, espletata attraverso il controllo dell'attività delle ciclossigenasi, enzimi coinvolti nella trasformazione dell'acido arachidonico in molecole dotate di attività vasopermeabilizzante, chemotattica ed algogenica note appunto come prostaglandine.
Differenti studi dimostrano come l'attività analgesica indotta dal ketorolac possa risultare sensibilmente superiore rispetto quella dell'acido salicilico, con una durata d'azione che si prolunga anche fino a 4 -6 ore dall'assunzione del farmaco.
Tra le proprietà biologiche del ketorolac, oltre all'azione antinfiammatoria e antidolorifica, non bisogna trascurare quella antiaggregante, spesso responsabile di alcuni effetti collaterali, come emorragie improvvise, in pazienti già affetti da diatesi coagulative.

Studi svolti ed efficacia clinica

1.KETOROLAC E TERAPIA ENDOSCOPICA
Int Forum Allergy Rhinol. 2012 Mar 12.

The safety and efficacy of intravenous ketorolac in patients undergoing primary endoscopic sinus surgery: a randomized, double-blinded clinical trial.

Moeller C, Pawlowski J, Pappas AL, Fargo K, Welch K.


Recentissimo studio che dimostra come la somministrazione endovenosa di ketorolac, possa risultare efficace nel ridurre il dolore associato a terapia chirurgica endoscopica sinusale, senza significativi rischi di emorragia.


2 .KETOROLAC E DOLORE POST-OPERATORIO
Anesth Analg. 2012 Feb;114(2):424-33. Epub 2011 Sep 29.

Perioperative single dose ketorolac to prevent postoperative pain: a meta-analysis of randomized trials.

De Oliveira GS Jr, Agarwal D, Benzon HT.


Ulteriore lavoro in metanalisi, che dimostra come l'utilizzo di una singola dose di ketorolac possa risultare efficace nel ridurre il dolore post-operatorio, migliorando sensibilmente la convalescenza e riducendo anche la nausea e il vomito post-operatorio.


3. IL KETOROLAC NELLA PRATICA CLINICA ORTOPEDICA
J Back Musculoskelet Rehabil. 2011;24(1):31-8.

Rapid analgesic onset of intra-articular hyaluronic acid with ketorolac in osteoarthritis of the knee.

Lee SC, Rha DW, Chang WH.


Studio clinico che dimostra come l'iniezione intrarticolare di ketorolac risulti caratterizzata da una grande attività analgesica nel trattamento dell'osteoartrite, senza complicanze clinicamente significative.

Modalità d'uso e posologia

LIXIDOL ®
Compresse rivestite da 10 mg di ketorolac trometamina;
Soluzione iniettabile da 30 mg di ketorolac trometamina per ml di soluzione;
Gocce orali da 20 mg di ketorolac trometamina per ml di soluzione;
Note le proprietà farmacocinetiche del ketorolac, ed in particolare la sua durata d'azione stimata tra le 4 e le 6 ore, se ne consiglia l'assunzione di 10 mg ogni 6 ore, per via orale, per una quota massima giornaliera di 40 mg.
In ogni caso, al fine di ridurre l'incidenza di effetti collaterali, sarebbe preferibile utilizzare la minima dose efficace per una durata massima del trattamento di 5 giorni.
Sensibili variazioni del dosaggio dovrebbero essere previste per pazienti anziani o affetti da patologie epatiche e renali.
La somministrazione per via parenterale è riservata al trattamento del dolore acuto di grave entità, per una dose massima di 90 mg giornalieri e per un periodo non più lungo di 2 giorni.
In tutti i suddetti casi è sempre necessaria la supervisione del proprio medico.

Avvertenze LIXIDOL ® Ketorolac

L'utilizzo di LIXIDOL ® dovrebbe avvenire sotto stretto controllo medico, intendendosi come terapia di breve durata riservata agli episodi dolorosi di media e grave entità.
Al fine di ridurre sia l'incidenza che la gravità degli effetti collaterali normalmente associati alla terapia con ketorolac, sarebbe indicato utilizzare la minima dose efficace per il minor tempo possibile.
Particolare cautela è richiesta per pazienti affetti da patologie epatiche, renali, gastro-intestinali e cardiovascolari, nei quali la possibile assunzione di ketorolac, potrebbe aggravare il quadro clinico eventualmente già presente o determinare la comparsa di nuovi effetti collaterali.
Di conseguenza la comparsa di effetti collaterali o l'eventuale esacerbazione della sintomatologia già presente, dovrebbe allarmare il paziente, il quale dopo aver sentito il proprio medico, potrebbe valutare la necessità di sospendere la terapia in atto.
LIXIDOL ® in compresse contiene lattosio, pertanto la sua assunzione è sconsigliata in pazienti affetti da deficit enzimatico di lattasi, intolleranza al lattosio o sindromi da malassorbimento glucosio-galattosio.
LIXIDOL ® iniettabile contiene invece alcool, per cui se ne sconsiglia l'utilizzo in chi deve guidare alla luce anche della capacità di determinare sonnolenza.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

Alla luce dei numerosi studi pubblicati in letteratura, che hanno chiarito il ruolo chiave delle prostaglandine nel processo di induzione differenziativa e proliferativa delle cellule embrionali, è logico prevedere i potenziali effetti collaterali sul corretto sviluppo fetale legati all'assunzione, durante la gravidanza, di farmaci antinfiammatori non steroidei, compreso il ketorolac.
Aborti spontanei, tossicità cardiopolmonare e disfunzione renale, rappresentano le conseguenze più frequentemente osservate tra le utilizzatrici di FANS durante la gravidanza, il cui stato di salute potrebbe essere ulteriormente compromesso dall'azione antiaggregante di questi farmaci, tale da aumentare il rischio di emorragie al momento del parto.

Interazioni

Così come descritto per tutti gli altri farmaci antinfiammatori non steroidei, anche il ketorolac, soprattutto quando assunto per via orale, è soggetto a differenti interazioni farmacologiche, alcune delle quali clinicamente rilevanti sia per le variazioni a carico della normale attività terapeutica che per i potenziali effetti collaterali.
Tra le interazioni più significative è doveroso descrivere quelle previste con :

Controindicazioni LIXIDOL ® Ketorolac

L'assunzione di LIXIDOL ® è controindicata in caso di ipersensibilità al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti, ipersensibilità all'acido acetilsalicilico ed altri analgesici, poliposi nasale, asma, broncospasmo, angioedema, ulcera peptica, anamnesi positiva per sanguinamenti intestinali, colite ulcerosa, morbo di Crohn o storia pregressa per le stesse patologie, sanguinamento cerebrovascolare, diatesi emorragica o concomitante terapia anticoagulante, insufficienza renale ed insufficienza epatica.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

La terapia sistemica con farmaci antinfiammatori non steroidei è spesso associata all'insorgenza di numerosi effetti collaterali, la cui gravità e la cui incidenza è generalmente proporzionale alle dosi utilizzate ed alla durata del trattamento.
Tra i numerosi effetti collaterali descritti sia in letteratura che nella comune pratica clinica, i più rilevanti sono quella a carico del :

Si sono inoltre descritte reazioni allergiche, sia locali che sistemiche, con maggior frequenza nei pazienti trattati con ketorolac per via iniettiva.

Note

LIXIDOL ® è vendibile solo previa prescrizione medica.



Ultima modifica dell'articolo: 06/10/2016