INDACO ® Nafazolina e Zinco solfato

INDACO®  è un farmaco a base di Nafazolina nitrato + Zinco solfato

GRUPPO TERAPEUTICO: Oftalmologici – Decongestionanti ed antiallergici

INDACO ® Nafazolina e Zinco solfato

Indicazioni INDACO ® Nafazolina e Zinco solfato

INDACO® è una specialità medicinale indicata nel trattamento dei fenomeni irritativi dell'occhio caratterizzati da lacrimazione, bruciore e prurito.

Meccanismo d'azione INDACO ® Nafazolina e Zinco solfato

INDACO® è un farmaco costituito da due principi attivi dotati di attività biologiche differenti e complementari.
Più precisamente la Nafazolina è un derivato imidazolico dotato di elevato potere decongestionante sostenuto dall'attività simpaticomimetica attiva nei confronti dei recettori alfa 1 ed alfa 2 adrenergici, espressi sulla muscolatura liscia vascolare, ed importante nel ridurre la classica congestione vascolare evidentemente associata all'edema della mucosa oculare; mentre lo zinco solfato oltre ad un modesto potere astringente è dotato di un attività antisettica importante nel ridurre il rischio di sovrapposizioni infettive, spesso causa di comorbidità.
Il tutto si espleta al livello locale senza complicanze sistemiche, risultando pertanto efficace e sicuro dal punto di vista clinico.

Studi svolti ed efficacia clinica

L'USO DELLA NAFAZOLINA NELLA MIASTENIA GRAVIS
Muscle Nerve. 2011 Jul;44(1):41-4. doi: 10.1002/mus.22002. Epub 2011 Apr 12.

Topical naphazoline in the treatment of myasthenic blepharoptosis.

Nagane Y, Utsugisawa K, Suzuki S, Masuda M, Shimizu Y, Utsumi H, Uchiyama S, Suzuki N.


Lavoro che dimostra come l'utilizzo di colliri a base di Nafazolina possa garantire un miglioramento efficace dei sintomi legati alla miastenia gravis come la Blefatroptosi, ossia la discesa della palpebra.

EFFETTI NEUROENDOCRINI DELLA NAFAZOLINA
Pharmacology. 2002 Jul;65(3):155-61.

Naphazoline-induced neuroendocrine changes: increases in ANP and cGMP levels, but suppression of NE, 3H-NE, and cAMP levels in rabbit eyes.

Ogidigben MJ, Chu TC, Potter DE.


Interessante studio molecolare sperimentale che testa la capacità della Nafazolina di alterare il quadro neuroendocrino promuovendo l'espressione di geni e fattori di trascrizione coinvolti nell'omeostasi neuroendocrina.

CHIMICA ANALITICA DELLA NAFAZOLINA NEI COLLIRI
Chem Pharm Bull (Tokyo). 2006 Jan;54(1):119-22.

A rapid derivative spectrophotometric method for simultaneous determination ofnaphazoline and antazoline in eye drops.

Souri E, Amanlou M, Farsam H, Afshari A.


Studio di natura tecnica che valuta l'efficacia di vari metodi chimico analitici nel valutare le concentrazioni di principi attivi come la Nafazolina nei colliri, permettendo un esame più accurato delle potenziali interazioni fisico-chimiche associate a deperibilità dei prodotti.

Modalità d'uso e posologia

INDACO®
Collirio da 0,05 mg di Nafazolina nitrato e 0,2 mg di Zinco solfato per ml di soluzione.
Solitamente si consiglia l'instillazione, direttamente nel sacco congiuntivale, di una goccia per 3-4 volte al giorno, evitando di superare le dosi indicate.

Avvertenze INDACO ® Nafazolina e Zinco solfato

L'assunzione di INDACO® dovrebbe essere preceduta da un attenta visita medica atta a chiarire l'origine della sintomatologia lamentata e l'eventuale appropriatezza prescrittiva.
Particolare cautela andrebbe riservata ai pazienti affetti da diabete, disturbi cardiaci ed ipertensione,visti i potenziali effetti collaterali sistemici della Nafazolina, seppur rari.
Per lo stesso motivo si raccomanda di non superare le dosi ed i tempi consigliati, al fine di salvaguardare la sicurezza della terapia.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

Le suddette controindicazioni all'uso di INDACO® si estendono anche alla gravidanza ed al successivo periodo di allattamento al seno per i potenziali effetti collaterali sistemici della Nafazolina per la salute del feto e del lattante.

Interazioni

Il paziente in terapia con inibitori delle monoaminossidasi non deve assumere contestualmente o prima delle due settimane dalla sospensione del trattamento INDACO® per l'aumentato rischio di ipertensione.

Controindicazioni INDACO ® Nafazolina e Zinco solfato

L'uso di INDACO® è controindicato nei pazienti ipersensibili al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti, nei pazienti affetti da glaucoma o patologie oculari gravi e nelle donne in stato di gravidanza o di allattamento al seno.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

L'uso di INDACO® potrebbe determinare midriasi, aumento della pressione endoculare, nausea e cefalea.
Fortunatamente più rari sono i potenziali effetti collaterali sistemici della terapia.

Note

INDACO® è un farmaco non soggetto a prescrizione medica obbligatoria.