GLADIO ® Aceclofenac

GLADIO┬ę ├Ę un farmaco a base di Aceclofenac

GRUPPO TERAPEUTICO: Farmaci antinfiammatori ed antireumatici non steroidei

GLADIO ® Aceclofenac

Indicazioni GLADIO ® Aceclofenac

GLADIO ® ├Ę utilizzato con successo nel trattamento delle affezioni dolorose su base infiammatoria dell'apparato osteo-articolare e muscolo-scheletrico, sia di origine reumatica che extra-reumatica.
L'aceclofenac, soprattutto in soluzione iniettabile, ├Ę utilizzato con successo nel trattamento del dolore acuto di varia natura ( post-operatoria, colica, gottosa)

Meccanismo d'azione GLADIO ® Aceclofenac

L'aceclofenac, principio attivo di GLADIO ®, ├Ę un derivato dell'acido arilacetico noto clinicamente per la sua spiccata attivit├á antinfiammatoria, e per questo motivo annoverato tra i farmaci antinfiammatori non steroidei.
Il meccanismo d'azione chiave, esercitato da questo principio attivo, ├Ę da ricondurre essenzialmente alla capacit├á di inibire l'azione di alcuni enzimi, noti come ciclossigenasi, espressi dalle cellule sottoposte a stimolo infiammatorio, e coinvolti nella trasformazione dell'acido arachidonico in prostaglandine e prostacicline.
Queste molecole, dotate di attività pro-infiammatoria, possono sostenere il processo flogistico in sede, aumentando la permeabilità vascolare e il flusso ematico da un lato, e facilitando il recruitiment di cellule infiammatorie dall'altro.
L'inibizione di questa via quindi, oltre a ridurre la sintesi dei suddetti mediatori chimici, esalta quella di altri fattori noti come lipossine, in grado di attenuare il processo flogistico limitando i danni esercitati al livello dei tessuti coinvolti.
Visto il naturale tropismo dell'aceclofenac, diretto prevalentemente al livello articolare, le suddette azioni si espletano soprattutto sull'apparato muscolo-scheletrico.

Studi svolti ed efficacia clinica

1.ACECLOFENAC NELLA PRATICA ODONTOIATRICA
Int J Oral Maxillofac Surg. 2006 Jun;35(6):518-21. Epub 2005 Nov 8.

Analgesic efficacy of aceclofenac after surgical extraction of impacted lower third molars.

Presser Lima PV, Fontanella V.


Lavoro che dimostra l'efficacia dell'aceclofenac anche nella comune pratica odontoiatrica.
Lo studio evidenzia infatti come l'assunzione di 100 mg di aceclofenac possa ridurre sensibilmente il dolore legato all'estrazione di un molare, soprattutto dopo 6 ore dall'intervento, periodo nel quale si assiste al picco massimo dolorifico.


2 .L'ACECLOFENAC NEL TRATTAMENTO DELLA DISMENORREA PRIMARIA
Eur J Obstet Gynecol Reprod Biol. 2006 Dec;129(2):162-8. Epub 2006 May 3.

The efficacy and safety of aceclofenac versus placebo and naproxen in women with primary dysmenorrhoea.

Letzel H, M├ęgard Y, Lamarca R, Raber A, Fortea J.


Lavoro che cerca di estendere le applicazioni terapeutiche dell'aceclofenac oltre quelle muscolo-scheletriche.
Pi├╣ precisamente l'assunzione di 100 mg di aceclofenac si ├Ę rivelata efficace nel ridurre i dolori associati a dismenorrea primaria in giovani donne.


3. ACECLOFENAC E REAZIONI AVVERSE
Aten Primaria. 2003 Jun 30;32(2):122-3.

Intramuscular aceclofenac and necrosis at the point of injection with fatal outcome.

Palop Larrea V, Belenguer Varea A, Cuesta Romero C, Mallent A├▒├│n J


Case report che dimostra i potenziali effetti collaterali associati alla somministrazione intramuscolare di aceclofenac. La presenza di eccipienti come il glicole propilenico e l'alcool benzilico potrebbe infatti esaltare le reazioni da ipersensibilità associate al principio attivo, determinando la comparsa di necrosi in sede di iniezione.

Modalità d'uso e posologia

GLADIO ®
Compresse rivestite da 100 mg di aceclofenac;
Polvere per sospensione orale da 100 mg di aceclofenac;
Polvere e solvente per soluzione iniettabile per uso intramuscolare da 150 mg di aceclofenac/4 ml di soluzione;
Supposte da 200 mg di aceclofenac.
La dose di 200 mg giornalieri, da suddividere in due differenti somministrazioni ogni 12 ore, sembra essere efficace nel trattamento sintomatologico delle principali affezioni di origine infiammatoria.
L'utilizzo di GLADIO ® intramuscolo deve necessariamente essere supervisionato dal proprio medico, il quale deve definire a sua volta il corretto schema posologico.
Si ricorda la necessità di adattare il dosaggio utilizzato in pazienti affetti da patologie renali, epatiche o in pazienti anziani.

Avvertenze GLADIO ® Aceclofenac

L'utilizzo di antinfiammatori non steroidei dovrebbe intendersi come terapia sintomatologica di breve durata, orientata soprattutto al miglioramento della sintomatologia dolorosa.
Trattamenti prolungati nel tempo potrebbero infatti facilitare la comparsa di effetti collaterali, in alcuni casi anche gravi, esacerbando eventuali condizioni patologiche già presenti, soprattutto a carico della mucosa gastrica.
Pazienti anziani o affetti da patologie renali, epatiche, gastro-intestinali e cardiovascolari, nei quali l'incidenza e la gravit├á clinica dei possibili effetti collaterali assume maggiore rilevanza, dovrebbero assumere GLADIO ® con particolare cautela e sotto la supervisione costante del proprio medico, il quale a sua volta dovrebbe monitorare i parametri di funzionalit├á epatica, renale e cardiovascolare.
Il paziente inoltre dovrebbe avvertire immediatamente il proprio medico, in seguito alla comparsa di effetti collaterali di qualsiasi tipo, prevedendo eventualmente la possibilità di sospendere tempestivamente il trattamento.
E' utile inoltre ricordare come la contestuale assunzione di cibo, possa ritardare l'assorbimento intestinale dell'aceclofenac, riducendo tuttavia l'azione irritativa a carico della mucosa gastrica, risultando pertanto utile nei pazienti affetti da patologie gastriche, nei quali inoltre si dovrebbe valutare l'eventuale necessità di ricorrere all'utilizzo di gastroprotettori.
Si consiglia di iniziare il trattamento con la minima dose efficace, al fine di evitare la comparsa di effetti collaterali.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

Noto il ruolo chiave delle prostaglandine nel sostenere il processo di proliferazione e differenziazione cellulare durante le fasi di sviluppo embrionale e crescita fetale, ├Ę semplice comprendere come l'assunzione di GLADIO ®, durante la gravidanza, possa sopprimere l'espressione dei suddetti mediatori chimici, compromettendo il normale sviluppo del nascituro.
Studi dimostrano infatti, come l'elevata assunzione di FANS durante la gravidanza possa aumentare sensibilmente l'incidenza di aborti spontanei e di malformazioni fetali.
L'utilizzo di GLADIO ® in gravidanza ├Ę inoltre sconsigliato anche in virt├╣ dei potenziali effetti collaterali indotti dall'aceclofenac sulla madre come l'aumentato rischio di emorragia e la riduzione della frequenza delle contrazioni uterine.

Interazioni

Una delle caratteristiche tipiche dei farmaci antinfiammatori non steroidei, quindi anche dell'aceclofenac, ├Ę rappresentata dalle numerose interazioni farmacologiche, che rendono l'assunzione dei FANS al quanto insidiosa.
Pi├╣ precisamente studi di farmacocinetica dimostrano come la contestuale assunzione di

Controindicazioni GLADIO ® Aceclofenac

L'assunzione di GLADIO ® ├Ę controindicata in pazienti ipersensibili al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti, ipersensibili all'acido acetilsalicilico ed altri analgesici, affetti da asma, poliposi nasale, insufficienza epatica, renale a cardiaca, sanguinamenti intestinali, colite ulcerosa, morbo di Crohn o storia pregressa per le stesse patologie.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

Differenti trial clinici ed un attento monitoraggio post-marketing dimostrano come l'assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei, compreso l'aceclofenac, possa essere associata alla comparsa di effetti collaterali differenti, concentrati soprattutto al livello :

L'assunzione cronica di farmaci antinfiammatori non steroidei inoltre, potrebbe aumentare l'incidenza di effetti collaterali gravi a carico dell'apparato cardiovascolare, del fegato e del rene.

Note

GLADIO┬ę ┬á├Ę vendibile esclusivamente con ricetta medica.



ARTICOLI CORRELATI

AIRTAL ® AceclofenacAirtal - Foglietto IllustrativoAceclofenac su Wikipedia italianoAceclofenac su Wikipedia ingleseASPIRINA ® Acido acetilsalicilicoFANS - Storia, Meccanismo d'azione, IndicazioniFANS: Classificazione e Scelta dei FANSMOMENT ® IbuprofeneFANS: Effetti Collaterali e ControindicazioniAbuso di antinfiammatori in campo sportivoAULIN ® NimesulideBRUFEN ® Ibuprofene Acido AcetilsalicilicoCelecoxibDiclofenacEtoricoxibFenilbutazoneFlurbiprofeneGastroprotettoriIbuprofeneIndometacinaKetoprofeneKetorolacMeloxicamNaprosseneNimesulidePiroxicamARTROSILENE ® Ketoprofene ASCRIPTIN ® Acido acetilsalicilicoASPIRINETTA ® Acido acetilsalicilicoDICLOREUM ® Diclofenac sodicoFastum Gel - Foglietto IllustrativoFASTUM GEL ® Ketoprofene Feldene Fast - Foglietto IllustrativoFLEXEN "Retard" ® Ketoprofene KETODOL ® KetoprofeneLIOMETACEN ® IndometacinaSALICINA ® Acido acetilsalicilicoTORADOL ® KetorolacVIVIN C ® Acido acetilsalicilico + Acido ascorbicoVOLTAREN EMULGEL ® Diclofenac Acido Acetilsalicilico - Farmaco Generico - Foglietto IllustrativoACTIGRIP febbre e dolore ® IbuprofeneACULAR ® KetorolacAleve - Foglietto IllustrativoAlgix - Foglietto IllustrativoALGIX ® EtoricoxibALKAEFFER ® Acido acetilsalicilicoAntalfebal - Foglietto IllustrativoAntalgil - Foglietto IllustrativoANTIFLOG GEL ® PiroxicamArcoxia - Foglietto IllustrativoFans su Wikipedia italianoNon-steroidal anti-inflammatory drug su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 25/07/2016