FOLINA ® Acido folico

FOLINA ® è un farmaco a base di acido folico.

GRUPPO TERAPEUTICO: Antianemico - acido folico e derivati.


FOLINA ®  Acido folico Indicazioni
Meccanismo d'azione
Studi svolti ed efficacia clinica
Modalità d'uso e posologia
Avvertenze GRAVIDANZA e ALLATTAMENTO
Interazioni
Controindicazioni
Effetti indesiderati

Indicazioni

FOLINA ® è indicato nel trattamento di tutte quelle condizioni caratterizzate da aumentata richiesta di acido folico, insufficiente assorbimento, ridotta utilizzazione o ridotto apporto alimentare di questa vitamina (B9).
Una delle patologie più diffuse associate a carenza di acido folico è proprio l'anemia megaloblastica.

Meccanismo d'azione FOLINA ® Acido folico

L'acido folico, noto come vitamina B9, è un elemento di fondamentale importanza per la vita umana, sin dai primi giorni di sviluppo embrionale. Non potendo essere sintetizzato dall'organismo, è necessaria l'assunzione dietetica attraverso verdure a foglia verde, frutta, legumi e carne, che generalmente consentono di soddisfare il fabbisogno di questa vitamina.
Assunto per via orale, l'acido folico presente in FOLINA viene assorbito nel tratto digiunale dell'intestino e trasportato, attraverso il torrente circolatorio, direttamente al fegato, che rappresenta l'organo di maggior deposito.
Dal fegato viene successivamente distribuito ai vari tessuti, dove rientra in numerosissime reazioni coinvolte nel metabolismo aminoacidico e degli acidi nucleici. Queste reazioni producono un importantissimo risvolto in termini fisiologici e clinici, tanto da permettere all'acido folico di rientrare a tutti gli effetti nella prevenzione delle patologie cardiovascolari, neurodegenerative, infiammatorie e neoplastiche.
Una carenza di folati si ripercuote sullo stato di salute del paziente, con sensazione di stanchezza ed affaticamento cronico, aumento del rischio cardiovascolare e soprattutto anemia megaloblastica, caratterizzata dalla presenza in circolo di precursori eritrocitari immaturi, dalle elevate dimensioni e dalle ridotte capacità di trasporto di ossigeno.
In quest'ultimo caso è molto importante la diagnosi differenziale dall'anemia macrocitica da carenza di Vitamina B12.

Studi svolti ed efficacia clinica

FOLATI ED IPERTENSIONE

 

JAMA 2005 ; 293 : 320-329 L'assunzione di folati riduce il rischio d'ipertensione nelle giovani donne

Forman JP et al.


Gli effetti pleiotropici dei folati - importanti non solo nella corretta differenziazione eritrocitaria, ma anche nella protezione dell'endotelio vascolare - hanno permesso a queste vitamine di rientrare a pieno merito tra le molecole ad azione preventiva nei confronti dell'ipertensione. Questo importante studio, infatti, ha dimostrato come l'assunzione di circa 1mg di folati al giorno, possa ridurre sensibilmente l'incidenza di ipertensione in giovani donne.


2.TRATTAMENTO COMBINATO ACIDO FOLICO/FERRO NEL TRATTAMENTO DELL'ANEMIA DA MALARIA

Am J Trop Med Hyg. 2010 Oct;83(4):843-7.

A comparison of iron and folate with folate alone in hematologic recovery of children treated for acute malaria.

Gara SN, Madaki AJ, Thacher TD.


L'anemia rappresenta una delle complicanze più comuni dell'infezione da plasmodi. La malaria è infatti responsabile dell'abbassamento dell'ematocrito oltre il 33%. In questo studio si è dimostrato come la sinergia tra folati (5mg/die) e ferro (2mg/kg/die) possa migliorare sensibilmente il quadro anemico, rispetto alle monoterapie.


3.ACCORGIMENTI PER LA PREVENZIONE DELL'ANEMIA

Nutr J. 2010 Sep 23;9:40.

Efficacy of different strategies to treat anemia in children: a randomized clinical trial.

Rosado JL, González KE, Caamaño Mdel C, García OP, Preciado R, Odio M.


Lo studio ha paragonato differenti protocolli integrativi - con ferro, acido folico + ferro, micronutrienti, polveri alimentari ed alimenti fortificati - nella prevenzione della condizione anemica in bambini.
I risultati più incoraggianti si sono registrati con l'assunzione combinata di acido folico e ferro, che ha garantito un aumento significativo delle concentrazioni ematiche di emoglobina senza lo sviluppo di particolari reazioni avverse, in primis diarrea, registrate con altri protocolli integrativi.

Modalità d'uso e posologia

FOLINA ® capsule molli da 5 mg di acido folico: si consiglia generalmente l'assunzione di 1-3 capsule al giorno.
FOLINA ® soluzione iniettabile da 15mg di acido folico: si consiglia l'assunzione di una fiala al giorno per via intramuscolare.
In entrambi i casi, dati i dosaggi decisamente superiori rispetto alla pratica integrativa (che può raggiungere al massimo la concentrazione di 1 mg), e visto l'uso in ambito medico-terapeutico, è strettamente necessario il parere medico e l'eventuale correzione del dosaggio suggerito dalla casa produttrice.

IN OGNI CASO, PRIMA DELL'ASSUNZIONE DI FOLINA ® Acido folico - è NECESSARIA LA PRESCRIZIONE ED IL CONTROLLO DEL PROPRIO MEDICO.

Avvertenze FOLINA ® Acido folico

Prima dell'assunzione di FOLINA ® è necessario accertarsi del quadro anemico, ed escludere altre possibili forme di anemia, clinicamente simili ma eziologicamente distinte (come quella da carenza di vitamina B12). In quest'ultimo caso l'assunzione del solo acido folico non sarebbe in grado di migliorare il quadro anemico. Per lo stesso motivo non risulterebbe utile neanche nel trattamento dell'anemia oncologica.
Durante il trattamento con FOLINA ® è bene monitorare il quadro ematologico, al fine di accertare il miglioramento della condizione anemica e l'efficacia della terapia.
FOLINA ® non altera le normali capacità di guida di autoveicoli e di utilizzo di macchinari.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

Nonostante l'acido folico rappresenti un importante fattore per il corretto sviluppo fetale, soprattutto nei primi 30 giorni di gravidanza, dosaggi così elevati (superiori ai 4mg/die) non sono mai stati sperimentati, e potrebbero associarsi a particolari effetti collaterali. Per tale motivo l'uso di FOLINA ® è controindicato sia durante il periodo di gravidanza che durante l'allattamento.

Interazioni

La concomitante somministrazione di antinfiammatori non steroidei ed acido folico potrebbe determinare un'alterazione del metabolismo dell'acido folico, con possibile riduzione dell'efficacia terapeutica.
Anticonvulsivanti ed antiepilettici possono ridurre l'assorbimento intestinale di acido folico, e al contempo elevati dosaggi di acido folico possono ridurre l'efficacia terapeutica di questi farmaci.
Alcuni farmaci chemioterapici o immunosopressori, utilizzati nel trattamento delle patologie autoimmuni, possono avere un'attività antifolica.

Controindicazioni FOLINA ® Acido folico

FOLINA ® è controindicato in caso di ipersensibilità all'acido folico o ad uno dei suoi eccipienti.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

FOLINA ® sembra essere ben tollerata; gli effetti collaterali più comunemente descritti sono nausea, dolori addominali, malessere generale, irritabilità ed anoressia.
Rari gli episodi di ipersensibilità.

Note

FOLINA ® èvendibile solo sotto prescrizione medica.