DAONIL ® - Glibenclamide

DAONIL ® è un farmaco a base di Glibenclamide

GRUPPO TERAPEUTICO: Ipoglicemizzanti orali - Sulfaniluree

DAONIL ® - Glibenclamide

Indicazioni DAONIL ® - Glibenclamide

DAONIL ® è indicato come sussidio farmacologico nel trattamento del diabete mellito di tipo II, in caso di fallimento di misure terapeutiche non farmacologiche come una dieta equilibrata ed uno stile di vita sano.

Meccanismo d'azione DAONIL ® - Glibenclamide

L'azione ipoglicemizzante di DAONIL ® si deve alla presenza del suo principio attivo glibenclamide, appartenente alla classe farmacologica delle sulfaniluree di seconda generazione.
Assunta oralmente, raggiunge il picco massimo in 2-4 ore, per poi decrescere gradualmente ed essere eliminata sottoforma di metaboliti inattivi sia attraverso feci che urine, continuando tuttavia ad esercitare il proprio effetto ipoglicemizzante per circa 24 ore.
Il principale meccanismo d'azione si espleta al livello delle cellule Beta pancreatiche, nelle quali la glibenclamide, penetrata attraverso la membrana plasmatica, inibisce selettivamente il canale al potassio SUR1, facilitando la depolarizzazione della Beta cellula ed il conseguente rilascio di insulina.
Nonostante l'attività di secretagogo insulinico sia preponderante, questa sulfanilurea presenta anche una serie di meccanismi extraepatici utili a migliorare la sensibilità periferica all'insulina e ridurre al contempo processi potenzialmente deleteri per il paziente diabetico come la gluconeogenesi e la glicogeno lisi epatica, in grado di contribuire all'insorgenza dell'ipoglicemia.

Studi svolti ed efficacia clinica

1. GLIBENCLAMIDE E GLICEMIA

Ter Arkh. 2010;82(8):41-4.

Correlation of HBA(1c) and postprandial glycemia during a standard breakfast test in patients with type 2 diabetes mellitus receiving glibenclamide

Dreval' AV, Cheporeva ON, Red'kin IuA, Misnikova IV.


Studio particolarmente importante dal punto di vista statistico che dimostra come l'assunzione di glibenclamide possa garantire in 3 mesi di terapia, la riduzione dell'emoglobina glicosilata dall 8,7% al 7%, garantendo un miglior controllo della glicemia sia postprandiale che basale.


2. GLIBENCLAMIDE E DIABETE GESTAZIONALE

Expert Opin Drug Saf. 2011 Mar;10(2):227-38. Epub 2011 Jan 6.

Oral hypoglycemic agents for gestational diabetes mellitus?

Maymone AC, Baillargeon JP, Ménard J, Ardilouze JL.


Nonostante il diabete gestazionale, sia una di quelle patologie particolarmente pericolose per la salute del feto e presente tra le gestante con una frequenza di circa il 3%, al momento l'unico trattamento terapeutico efficace e sicuro, se ben dosato, sembra essere quello legato alla somministrazione di insulina. Il limite più importante relativo a questo tipo di approccio terapeutico, è rappresentato dalla bassa compliance tra i pazienti che ne riduce l'efficacia. Per questo motivo l'utilizzo di ipoglicemizzanti orali, potrebbe essere particolarmente utile, ma al momento gli studi presenti il letteratura sembrano concordare sull'elevata pericolosità per la salute del feto.


3.GLIBENCLAMIDE / MIELE : RUOLO ANTIOSSIDANTE

Int J Mol Sci. 2011 Jan 21;12(1):829-43.

Comparison of antioxidant effects of honey, glibenclamide, metformin, and their combinations in the kidneys of streptozotocin-induced diabetic rats.

Erejuwa OO, Sulaiman SA, Wahab MS, Salam SK, Salleh MS, Gurtu S.


Differenti studi sperimentali hanno dimostrato come l'associazione tra miele e glibenclamide possa aumentare significativamente il pull di antiossidanti al livello cellulare, preservando in alcuni casi, anche la beta cellula dal danno tessutale. Questa importante indicazione si è osservata per l'aumento significativo di antiossidanti endogeni come il glutatione.

Modalità d'uso e posologia

DAONIL ® compresse da 5 mg di Glibenclamide :
la terapia con DAONIL ® dovrebbe iniziare con la minima dose in grado di procurare l'effetto ipoglicemizzante pari quindi a ½ compressa al giorno.
Solamente dopo aver monitorato per almeno un paio di settimane i livelli glicemici del paziente, il medico potrà correggere in maniera adeguata la terapia farmacologica, incrementando il dosaggio fino ad un massimo di 2 – 3 compresse giornaliere.
Si dovrebbe preferire l'assunzione in unica somministrazione, meglio sa prima del pasto principale con un abbondante bicchiere di acqua.

Avvertenze DAONIL ® - Glibenclamide

Affinchè l'assunzione di DAONIL ® possa garantire il raggiungimento ed il mantenimento del target terapeutico, è di fondamentale importanza affiancarvi misure terapeutiche non farmacologiche come una sana alimentazione ed un corretto stile di vita.
E'importante ribadire infatti, che la gestione della malattia diabetica non può prescindere dal miglioramento delle abitudini quotidiane.
Durante tutto l'iter terapeutico è importante monitorare costantemente i livelli glicemici per evitare la comparsa di alterazioni metaboliche , potenzialmente pericolose per la salute del paziente, adattando quindi sia la terapia farmacologica che le abitudini alimentari.
L'eventuale comparsa di ipoglicemia, preceduta dalla presenza di sintomi premonitori, potrebbe essere controllata dalla somministrazione rapida di glucosio orale.
La somministrazione di glibenclamide in pazienti con ridotta funzionalità epatica e renale, o affetti da deficit enzimatico di G6PD dovrebbe essere evitata al fine di impedire lo sviluppo di reazioni avverse come emolisi pronunciata.
La presenza di lattosio in DAONIL ® potrebbe determinare la comparsa di affezioni gastro-intestinali in pazienti affetti da deficit enzimatico di lattasi o da malassorbimento glucosio/galattosio.
E' inoltre fondamentale ricordare che tra le manifestazioni dell'ipoglicemia vi è la riduzione delle capacità percettive del paziente che potrebbe rendere pericoloso l'uso di macchinari o la guida di autoveicoli.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

Il diabete gestazionale, che colpisce circa il 3% delle gestanti, è una condizione patologica transitoria e caratterizzata da iperglicemia che potrebbe compromettere seriamente la salute del feto.
Nonostante l'efficacia terapeutica della glibenclamide, diversi studi hanno dimostrato gli effetti tossici di questo principio attivo sulla salute del feto, tanto da controindicare severamente la somministrazione di DAONIL ® durante il periodo di gravidanza.
Inoltre la possibile secrezione del principio attivo nel latte materno potrebbe esporre anche il lattante al rischio di ipoglicemia, pertanto si sconsiglia di interrompere l'allattamento al seno durante questa terapia o di evitare l'uso di glibenclamide come ipoglicemizzante.

Interazioni

Dato il metabolismo epatico della glibenclamide e le sue numerose interrelazioni metaboliche è possibile descrivere numerose interazioni in grado di alterare le normali proprietà farmacocinetiche del principio attivo e le relative capacità terapeutiche.
Più precisamente un potenziamento dell'effetto ipoglicemizzante potrebbe realizzarsi in seguito alla contemporanea assunzione di insulina ed altri antidiabetici orali, ACE-inibitori, steroidi anabolizzanti ed ormoni sessuali maschili, cloramfenicolo, derivati cumarinici, ciclofosfamide, disopiramide, fenfluramina, feniramidolo, fibrati, fluoxetina, ifosfamide, inibitori delle MAO, miconazolo, acido para-aminosalicilico, pentossifillina (per via parenterale ad alte dosi), fenilbutazone, azapropazone, ossifenbutazone, probenecid, chinolonici, salicilati, sulfinpirazone, sulfamidici, farmaci simpaticolitici quali beta-bloccanti e guanetidina, claritromicina, tetracicline, tritoqualina, trofosfamide, aumentando cosi' il rischio di ipoglicemia.
Al contrario l'efficacia terapeutica di DAONIL ® potrebbe ridursi in seguito all'assunzione di acetazolamide, barbiturici, corticosteroidi, diazossido,  diuretici, adrenalina e altri  farmaci simpaticomimetici,glucagone, lassativi (dopo uso prolungato), acido nicotinico (ad alte dosi), estrogeni e progestinici, fenotiazine, fenitoina, ormoni tiroidei e rifampicina.
La glibenclamide inoltre potrebbe determinare un incremento delle concentrazioni plasmatiche di ciclosporina, aumentandone significativamente la tossicità.

Controindicazioni DAONIL ® - Glibenclamide

DAONIL ® è controindicato in pazienti affetti da diabete mellito di primo tipo, da gravi disfunzioni epatiche e renali, da precoma e coma diabetico, cheto acidosi diabetica a in caso di ipersensibilità al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti.
Questo medicinale è anche controindicato durante il periodo di gravidanza e allattamento.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

Nonostante la terapia con sulfaniluree risulti ben tollerata nella maggior parte dei pazienti, il rischio di ipoglicemia rappresenta sicuramente l'effetto collaterale potenzialmente più pericoloso della terapia con DAONIL ® Questa condizione che si può manifestare con cefalea, nausea, vomito, bradicardia, affaticamento, dispnea, disturbi visivi e tremori, si associa solitamente alla errata formulazione del dosaggio o ad una dieta inadeguata, troppo povera in carboidrati.
Disturbi gatro-intestinali, alterazioni del quadro ematico con citopenia diffusa e reazioni cutanee dovute ad ipersensibilità verso il principio attivo o suoi eccipienti si sono osservate solo in rari casi, senza conseguente clinicamente rilevanti per la salute del paziente.

Note

DAONIL ® può essere venduto esclusivamente sotto stretta prescrizione medica.


Le informazioni su DAONIL ® - Glibenclamide pubblicate in questa pagina possono risultare non aggiornate o incomplete. Per un uso corretto di tali informazioni, consulta la pagina Disclaimer e informazioni utili.



ARTICOLI CORRELATI

Farmaci per il diabeteFarmaci per la cura del Diabete di Tipo 2Trajenta - LinagliptinActos - Foglietto IllustrativoACTOS ® - PioglitazoneAmaryl - Foglietto IllustrativoAMARYL ® - GlimepirideAVANDAMET ® - Rosiglitazone + MetforminaAVANDIA ® - RosiglitazoneBI-EUGLUCON ® - Fenformina + GlibenclamideCompetact - Foglietto IllustrativoCOMPETACT ® - Pioglitazone + MetforminaDIABREZIDE ® - GliclazideDiamicron - Foglietto IllustrativoDIAMICRON ® - GliclazideEUGLUCON ® - GlibenclamideGALVUS ® - VidagliptinGlibomet - Foglietto IllustrativoGLIBOMET ® - Metformina + GlibenclamideGLICOBASEY ® - AcarbosioGlucobay - Foglietto IllustrativoGLUCOBAY ® - AcarbosioGlucophage - Foglietto IllustrativoGLUCOPHAGE ® - MetforminaGLURENOR ® - GliquidoneIpoglicemizzantiIpoglicemizzanti oraliJANUMET ® - Sitagliptin + MetforminaJanuvia - Foglietto IllustrativoJANUVIA ® - SitagliptinMetformina - Farmaco Generico - Foglietto IllustrativoMINIDIAB ® - GlipizideNovonorm - Foglietto IllustrativoONGLYZA ® - SaxagliptinSolosa - Foglietto IllustrativoSOLOSA ® - GlimepirideSUGUAN ® - Fenformina + GlibenclamideTrajenta - Foglietto IllustrativoXELEVIA ® - SitagliptinCompetactEbymect - Dapagliflozin MetforminaEdistride - DapagliflozinEperzan - albiglutideIncresync - alogliptin e pioglitazoneInvokana - canagliflozinJardiance - empagliflozinSynjardy - Empagliflozin e MetforminaVipidia - alogliptinVokanamet - canagliflozin e metforminaXigduo - dapagliflozin, metforminaIpoglicemizzanti orali su Wikipedia italianoAnti-diabetic medication su Wikipedia ingleseSulfaniluree su Wikipedia italianoSulfonylurea su Wikipedia ingleseGlibenclamide su Wikipedia italianoGlibenclamide su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 08/12/2016