CORSODYL ® Clorexidina

CORSODYL®  è un farmaco a base di Clorexidina gluconato

GRUPPO TERAPEUTICO: Antinfettivi ed antisettici per il trattamento orale locale

CORSODYL ® Clorexidina Indicazioni
Meccanismo d'azione
Studi svolti ed efficacia clinica
Modalità d'uso e posologia
Avvertenze GRAVIDANZA e ALLATTAMENTO
Interazioni
Controindicazioni
Effetti indesiderati

Indicazioni CORSODYL ® Clorexidina

CORSODYL® è impiegato come disinfettate ed antisettico nella prevenzione delle patologie infiammatorie ed infettive del cavo orale e come coadiuvante nella prevenzione delle gengiviti e delle periodontiti.
CORSODYL® può essere impiegato anche nelle fasi pre e post-odontiatriche, al fine di limitare l'insorgenza di infiammazioni o infezioni del cavo orale.

Meccanismo d'azione CORSODYL ® Clorexidina

CORSODYL® è un farmaco a base di Clorexidina, principio attivo sintetico, dotato di una spiccata attività anbitatterica diretta sia contro i batteri Gram positivi che contro quelli negativi.
L'uso topico di questo antibatterico consente al suddetto principio attivo di espletare un azione batteriostatica e battericida mediante meccanismi d'azione che vedono la Clorexidina impegnata nell'alterare la normale struttura della membrana cellulare, aumentandone la permeabilità e inducendo la morte cellulare per lisi osmotica.
La particolare struttura chimica inoltre, caratterizzata da numerose cariche positive, consente al principio attivo di aderire saldamente alla mucosa orale, limitando così l'assorbimento sistemico del farmaco tanto da inibire qualsiasi tipo di effetto collaterali sistemico.

Studi svolti ed efficacia clinica

CLOREXIDINA E STREPTOCOCCO MUTANS
Am J Orthod Dentofacial Orthop. 2011 Oct;140(4):537-42.

Comparison of the antimicrobial activity of Listerine and Corsodyl on orthodontic brackets in vitro.

Chen Y, Wong RW, Seneviratne CJ, Hägg U, McGrath C, Samaranayake LP.


Interessante studio che valuta l'efficacia di due collutori, tra i quali uno a base di Clorexidina, nel controllare la formazione della placca dentaria associata a Streptococco mutans. Tra i due quello a base di Clorexidina si è rivelato più efficace nell'inibire la proliferazione batterica.

LA CLOREXEDINA NELLA PREVENZIONE DELLE INFEZIONI POST-OPERATORIE
J Infect Control. 2013 May;41(5 Suppl):S49-55. doi: 10.1016/j.ajic.2012.10.030.

Reducing the risk of surgical site infections: Does chlorhexidine gluconate provide a risk reduction benefit?

Edmiston CE Jr, Bruden B, Rucinski MC, Henen C, Graham MB, Lewis BL.


Studio che testa la sicurezza ma soprattutto l'efficacia dell'utilizzo di Clorexidina nella prevenzione delle complicanze infettive post-operatorie in seguito ad interventi di chirurgia non solo odontoiatrica.
I dati raccolti purtroppo non consentono ancora di elaborare statistiche significative.


ADESIVI ORTODONTICI COME SERBATORI DI CLOREXIDINA
Eur J Oral Sci. 2013 Jun;121(3 Pt 1):211-7. doi: 10.1111/eos.12033. Epub 2013 Mar 23.

Chlorhexidine release from orthodontic adhesives after topical chlorhexidine treatment.

Lim BS, Cheng Y, Lee SP, Ahn SJ.


Innovativo lavoro che dimostra la capacità di adesivi ortodontici di assorbire e rilasciare gradualmente nel tempo la Clorexidina, esercitando così un continuo ed efficace effetto antisettico.

Modalità d'uso e posologia

CORSODYL®
Colluttorio da 0,2 gr di Clorexidina gluconato per 100 ml di prodotto;
Gel dentale da 1 gr di Clorexidina gluconato per 100 gr di prodotto.
Spray per mucosa orale da 200 mg di Clorexidina gluconato per 100 ml di soluzione.
Generalmente si consigliano:

  • l'applicazione del gel dentale direttamente sulle gengive o sui denti utilizzando il dito o uno spazzolino morbido;
  • l'uso di 2 nebulizzazioni su denti e gengive per 2 volte al giorno;
  • 2 risciacqui al giorno con 10 ml di colluttorio puro o diluito in poca acqua.

Si raccomanda di non prolungare la terapia oltre i 5-7 giorni di trattamento; qualora i sintomi dovessero persistere sarebbe consigliato consultare il proprio medico.
Nei bambini in età inferiore ai 12 anni, l'uso di CORSODYL® dovrebbe avvenire sotto prescrizione medica.

Avvertenze CORSODYL ® Clorexidina

L'uso di CORSODYL® dovrebbe essere preceduto da una visita medica o odontoiatrica atta a valutare lo stato di salute complessivo del cavo orale.
L'impiego di questo farmaco, soprattutto quando protratto a lungo nel tempo, potrebbe determinare una decolorazione dei denti o della superficie della lingua o delle gengive, senza per questo danneggiarle dal punto di vista funzionale o strutturale.
L'uso prolungato nel tempo di CORSODYL® potrebbe inoltre determinare la comparsa di reazioni di sensibilizzazione, talvolta così gravi da richiedere la sospensione della terapia.
Si raccomanda di evitare l'ingestione del farmaco data la presenza di eccipienti come il poliossietilene e l'olio di ricino idrogenato, responsabili inoltre anche di reazioni cutanee locali.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

Vista l’assenza di studi in grado di caratterizzare il profilo di sicurezza della Clorexidina sulla salute del feto e del lattante, sarebbe preferibile evitare l’uso di CORSODYL©  durante la gravidanza e nel successivo periodo di allattamento al seno, ricorrendo al suo utilizzo esclusivamente nei casi di reale necessità e solo dopo aver consultato il proprio medico.

Interazioni

Non sono note al momento interazioni farmacologiche degne di nota clinica.

Controindicazioni CORSODYL ® Clorexidina

L'uso di CORSODYL® è controindicato nei pazienti ipersensibili al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

CORSODYL®, soprattutto in seguito all'uso prolungato nel tempo, potrebbe determinare la comparsa di reazioni avverse locali quali, colorazione superficiale di denti e lingua, dolore, irritazione della bocca, desquamazione e solo raramente reazioni locali da ipersensibilità.
Fortunatamente più rare sono le reazioni avverse sistemiche, quindi clinicamente più rilevanti.

Note

CORSODYL® è un farmaco non soggetto a prescrizione medica obbligatoria.