CEFAMEZIN ® Cefazolina

CEFAMEZIN ® è un farmaco a base di Cefazolina sodica

GRUPPO TERAPEUTICO: Antimicrobici generali per uso sistemico – Cefalosporine

CEFAMEZIN ® Cefazolina

Indicazioni CEFAMEZIN ® Cefazolina

CEFAMEZIN ® è una cefalosporina utilizzata nel trattamento delle infezioni sostenute da batteri sensibili alla Cefazolina.
La sua efficacia è stata dimostrata nel trattamento delle infezioni genito-urinarie, otorinolaringoiatriche, osteoarticolari, cutanee e dei tessuti molli, oftalmologiche, gastroenteriche, epatiche, respiratorie e sistemiche diffuse.

Meccanismo d'azione CEFAMEZIN ® Cefazolina

La cefazolina, principio attivo di CEFAMEZIN ® , è una cefalosporina di prima generazione assumibile esclusivamente per via parenterale, impiegata in ambito clinico nel trattamento di infezioni sostenute sia da batteri Gram positivi che negativi.
Appartenendo alla famiglia degli antibiotici beta-lattamici, anche l'attività della cefazolina è concentrata nei confronti della parete batterica, inibendo le reazioni di transpeptidazione utili alla formazione di cross-linking tra le molecole di peptidoglicano ed alla strutturazione fisica della parete batterica.
Queste variazioni rendono la parete particolarmente suscettibile ai gradienti osmotici, determinando così la lisi del microrganismo proprio per shock osmotico.
Somministrata per via parenterale la cefazolina raggiunge rapidamente la massima concentrazione plasmatica, persistendo in circolo per circa 8 ore, e distribuendosi così ai vari tessuti e fluidi biologici dove esplica la propria azione terapeutica.
Dopo circa 2 ore viene eliminata immodificata attraverso le urine.
Rispetto le penicilline, gli antibiotici appartenenti alla categoria delle cefalosporine risultano più resistenti all'azione delle beta-lattamasi ed al contempo caratterizzate da un più ampio spettro d'azione.

Studi svolti ed efficacia clinica

1.CEFAZOLINA E CONTROLLO DELLE PATOLOGIE INFETTIVE POST-CHIRURGICHE
Surg Endosc. 2011 Sep;25(9):2911-8. Epub 2011 Mar 18.

The effects of cefazolin on cirrhotic patients with acute variceal hemorrhage after endoscopic interventions.

Xu HW, Wang JH, Tsai MS, Wu KL, Chiou SS, Changchien CS, Hu TH, Lu SN, Chuah SK.


Lavoro che dimostra come il trattamento con cefazolina in seguito ad interventi endoscopici utili al controllo delle emorragie da varici in pazienti cirrotici, possa ridurre sensibilmente il rischio di complicanze infettive, quindi di risanguinamento.

2 . LA CEFAZOLINA NEL TRATTAMENTO DELLE INFEZIONI DELLE ALTE VIE URINARIE IN PAZIENTI PEDIATRICI
J Antimicrob Chemother. 1996 Jun;37 Suppl C:125-31.

A comparative study of the efficacy, safety and tolerability of azithromycin and cefaclor in the treatment of children with acute skin and/or soft tissue infections.

Montero L.


Studio che dimostra come il trattamento con cefazolina possa risultare efficace nel controllare lo sviluppo e l'evoluzione di patologie infettive delle alte vie urinarie sostenute da E.Coli in pazienti in età pediatrica.

3.L'EFFICACIA DELLA CEFAZOLINA NEL TRATTAMENTO DELLE INFEZIONI DELLA CUTE E DEI TESSUTI MOLLI
Ann Pharmacother. 2004 Mar;38(3):458-63. Epub 2004 Jan 23.

Once-daily cefazolin and probenecid for skin and soft tissue infections.

Cox VC, Zed PJ.


Interessante studio che dimostra come il trattamento sinergico a base di cefazolina più probenecid possa risultare efficace nel trattamento delle infezioni della cute e dei tessuti molli sostenute da Staphilococco aureus e Streptococco Beta-emolitico .

Modalità d'uso e posologia

CEFAMEZIN ®
Polvere e solvente per soluzione iniettabile da 250 mg - 500 mg - 1000 mg di cefazolina.
Il trattamento con CEFAMEZIN ® dovrebbe essere supervisionato dal proprio medico, al fine di evitare la comparsa degli effetti collaterali, garantendo al contempo la massima efficacia terapeutica.
Il dosaggio, generalmente compreso tra 1-3 gr/die nell'adulto, dovrebbe essere definito in base alle caratteristiche fisio-patologiche del paziente ed alla gravità del suo quadro clinico.
L'utilizzo di CEFAMEZIN ® per via endovenosa dovrebbe essere supervisionato da personale sanitario.

Avvertenze CEFAMEZIN ® Cefazolina

L'utilizzo di CEFAMEZIN ® dovrebbe essere preceduto da un attenta visita medica utile a valutare l'eventuale presenza di condizioni predisponenti lo sviluppo di reazioni avverse.
Per tale motivo andrebbe riservata particolare cautela ai pazienti affetti da patologie renali, anziani o con pregressa storia di ipersensibilità ai farmaci ed in particolare alle penicilline.
Il medico dovrebbe quindi monitorare periodicamente lo stato di salute del paziente ed eventualmente sospendere la terapia in atto in seguito alla comparsa dei primi effetti collaterali.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

L'utilizzo di CEFAMEZIN ® durante la gravidanza e nel successivo periodo di allattamento al seno dovrebbe realizzarsi nei casi di reale necessità e sotto la stretta supervisione del proprio medico.

Interazioni

La somministrazione per via parenterale consente di ridurre sensibilmente i rischi associati alla contestuale assunzione di principi attivi in grado di alterare il profilo di assorbimento sistemico del principio attivo.
La contestuale somministrazione di farmaci potenzialmente nefrotossici, potrebbe aumentare notevolmente il rischio di effetti collaterali a carico del rene.

Controindicazioni CEFAMEZIN ® Cefazolina

L'utilizzo di CEFAMEZIN ® è controindicato in pazienti ipersensibili alle penicilline ed alle cefalosporine o ai relativi eccipienti.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

Nonostante la terapia con cefalosporine risulti generalmente ben tollerata, sarebbe opportuno considerare i potenziali effetti collaterali associati alla terapia con CEFAMEZIN ® .
Rossore, gonfiore, dolore e reazioni a carattere dermatologico potrebbero insorgere al livello locale nella sede di iniezione, mentre nausea, diarrea, vomito, dolori addominali, leucopenia, neutropenia, ipertransaminasemia ed iperbiliruibinemia rappresenterebbero le reazioni avverse a carattere sistemico più frequentemente osservate in seguito all'assunzione di cefazolina.
La terapia con cefalosporine, soprattutto per pazienti ipersensibili, potrebbe determinare la comparsa di reazioni allergiche quali angioedema, laringospasmo, broncospasmo, ipotensione e nei casi più gravi shock anafilattico.

Note

CEFAMEZIN ® è un farmaco soggetto a prescrizione medica obbligatoria.