BENERVA ® - Tiamina

BENERVA ® è un farmaco a base di tiamina

GRUPPO TERAPEUTICO: Integratori vitaminici: tiamina

BENERVA ® - Tiamina

Indicazioni BENERVA ® - Tiamina

BENERVA ® è indicato nel trattamento degli stati carenziali di tiamina e delle neuropatie e miopatie da alcool.

Meccanismo d'azione BENERVA ® - Tiamina

La tiamina, nota anche come vitamina B1, è una vitamina idrosolubile particolarmente importante per il controllo della funzionalità nervosa e cardiaca.
Assunta prevalentemente attraverso cibi quali legumi e cereali, viene assorbita dalla mucosa intestinale mediante un processo di trasporto sodio-facilitato, e distribuita prevalentemente in organi come il midollo spinale, il cervello ed il cuore.
Qui, sottoforma di estere di e tri-fosfato, agisce come importante coenzima in reazioni di decarbossilazione del piruvato e di vari derivati aminoacidici, utili nel ottenere ATP, quindi energia da vari alimenti.
La sua carenza, presente attualmente soprattutto nei paesi in via di sviluppo sottoforma di malnutrizione e nei paesi industrializzati come conseguenza dell'alcolismo, determina l'instaurarsi di una condizione patologica nota come beri-beri caratterizzata da neuropatie a carico degli arti inferiori, debolezza muscolare, convulsioni, manifestazioni cardiovascolari come ipertrofia cardiaca, tachicardia ed edema grave e nei casi più gravi enecefalopatia e psicosi.

Studi svolti ed efficacia clinica

1. TIAMINA ED INSUFFICIENZA CARDIACA CRONICA

Clin Res Cardiol. 2011 Nov 5

Thiamine supplementation in symptomatic chronic heart failure: a randomized, double-blind, placebo-controlled, cross-over pilot study.

Schoenenberger AW, Schoenenberger-Berzins R, der Maur CA, Suter PM, Vergopoulos A, Erne P.

 

Questo studio suggerisce come la supplementazione con tiamina possa avere dei benefici sulla funzionalità cardiaca in pazienti  affetti da insufficienza cardiaca cronica sintomatici trattati con diuretici.


2. LA SUPPLEMENTAZIONE CON TIAMINA RIDUCE IL DANNO ENDOTELIATE IN PAZIENTI DIABETICI

Int J Clin Pract. 2011 Jun;65(6):684-90. doi

Thiamine deficiency in diabetes mellitus and the impact ofthiamine replacement on glucose metabolism and vascular disease.

Page GL, Laight D, Cummings MH.


La somministrazione di tiamina potrebbe prevenire la patologia vascolare, caratterizzata da stress ossidativo e danno endoteliale, in pazienti diabetici riducendo pertanto il rischio di complicanze angiopatiche e cardiovascolari.


3. LA TIAMINA NEL TRATTAMENTO DELLA NEFROPATIA DIABETICA

Diabetes Obes Metab. 2011 Jul;13(7):577-83. doi: 10.1111/j.1463-1326.2011.01384.x.

Emerging role of thiamine therapy for prevention and treatment of early-stage diabetic nephropathy.

Rabbani N, Thornalley PJ.


La supplementazione con tiamina si è rivelata efficace nel rendere reversibile la nefropatia diabetica, soprattutto nelle fasi iniziali della malattia. Questa proprietà potrebbe essere determinata dal ripristino delle concentrazioni tissutali renali di vitamina B1, compromesse nella patologia diabetica.

Modalità d'uso e posologia

BENERVA ®
Compresse gastroresistenti da 300 mg di tiamina cloridrato;
Soluzione iniettabile per uso intramuscolare da 100mg di tiamina cloridrato per ml di soluzione :
il trattamento delle sindromi carenziali gravi di vitamina B1, prevede l'assunzione di 300 mg – 600 mg di tiamina al giorno in differenti somministrazioni.
Nei casi meno gravi invece 100 mg di vitamina B1 al giorno sono sufficienti a ripristinare il corretto equilibrio.
Si dovrebbe ricorrere all'assunzione di tiamina per via parenterale, nei casi di malassorbimento intestinale o nel trattamento rapido di carenze acute sintomatologiche.

Avvertenze BENERVA ® - Tiamina

La pratica clinica dimostra come l'assunzione di tiamina per via parenterale possa esser associata ad un maggior rischio di reazioni allergiche e shock anafilattico.
L'abuso di alcool è spesso associato a stati carenziali di tiamina dovuti sia ad un ridotto apporto dietetico che ad una compromissione delle capacità assorbenti dell'intestino.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

Data l'assenza di trial clinici e studi a riguardo, si sconsiglia di utilizzare BENERVA ®   sia durante la gravidanza che nel successivo periodo di allattamento al seno.

Interazioni

Una riduzione delle concentrazioni ematiche di tiamina si è osservata in pazienti epilettici sottoposti a terapia con anticonvulsivanti per periodi di tempo prolungati, mentre la somministrazione di furosemide potrebbe incrementare l'escrezione renale, per via urinaria, di questa vitamina.
Farmaci chemioterapici come il 5 florouracile, potrebbero invece inibire la fosforilazione della tiamina compromettendone la normale attività biologica.

Controindicazioni BENERVA ® - Tiamina

L'assunzione di BENERVA ®   è controindicata in caso di ipersensibilità al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

Nonostante l'assunzione di tiamina, secondo le opportune prescrizioni mediche, risulti priva di particolari effetti collaterali, la somministrazione prolungata nel tempo o effettuata a dosaggi elevati, potrebbe esser associata alla comparsa di nausea, vomito e dolori addominali.
In rari casi la somministrazione per via parenterale di vitamina B1 ha preceduto la comparsa di reazioni anafilattiche, come prurito, angioedema, orticaria, tachicardia  e difficoltà respiratorie.

Note

BENERVA ®  in compresse gastroresistenti è un farmaco in libera vendita, mentre la vendita di BENERVA ®  in soluzioni iniettabili necessita della prescrizione medica.



Ultima modifica dell'articolo: 23/05/2016